Mamma Felice

Come fare la pasta sfoglia

scuola-di-cucina-come-fare-la-pasta-sfoglia

La pasta sfoglia è un impasto a base di burro e farina lavorato a strati. Un impasto estremamente versatile: ci salva una cena improvvisata o ci aiuta ad affrontare l’arrivo di ospiti per un dolce ed un caffè. Può essere farcita in mille modi, sia dolci che salati, ed è sempre un successo!

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 190 g di burro
  • 125 ml di acqua fredda
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pezzo di carta forno.

La pasta sfoglia è un impasto composto da pochi e semplicissimi ingredienti: quello che fa la differenza ne è la lavorazione e il fatto che tutti gli ingredienti devono tassativamente esser freddi di frigo.

Si parte da un impasto base chiamato “matto” e da esso, dopo ripiegamenti e stesure varie con il mattarello, arriveremo ad ottenere la vera “sfogliata” cioè quell’impasto che in cottura ci permetterà di avere multi strati di pasta ben separati tra loro.

Procediamo mettendo tutta la farina a fontana su una spianatoia insieme a un cucchiaino di sale e all’acqua freddissima di frigo che incorporeremo un po’ alla volta.

Lavoriamo velocemente con i rebbi della forchetta amalgamando tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un un panetto liscio che dobbiamo lasciar riposare in frigo per 20 minuti avvolto nella pellicola.

Facciamo ammorbidire il burro lavorandolo con due cucchiai di farina, senza però farlo sciogliere. Prendiamo un pezzo di carta forno e poniamone al centro il burro; ripieghiamo il foglio su se se stesso e con l’aiuto del mattarello appiattiamo il panetto di burro sino ad uno spessore di mezzo centimetro.

Ora infariniamo il nostro piano di lavoro, prendiamo l’impasto di acqua e farina e tiriamolo sottilmente e a una forma rettangolare, aggiungiamo al centro il burro ammorbidito e ripieghiamo la pasta, prima i lati superiori ed inferiori e poi i lati destra e sinistra.

scuola-di-cucina-come-fare-la-pasta-sfoglia

Lavoriamo l’impasto con il mattarello dal centro ai lati, in modo da allargare l’impasto e lavoriamo e stendiamo la pasta con movimenti regolari.

Lavoriamo sino ad arrivare ad ottenere una sfoglia molto rettangolare di circa 25 centimetri di lunghezza, ora ripieghiamo il rettangolo in tre, sollevando o due lati, e lasciamolo nuovamente in frigorifero a raffreddare per 30 minuti.

Ripetiamo i passaggi per 3 volte ricordandoci di infarinare leggermente a ogni lavorazione e lasciando sempre la pasta riposare in frigo, permettendole di raffreddarsi tra una stesura e l’altra. Ovvero: stendiamo l’impasto con il mattarello dandogli una forma rettangolare, poi pieghiamo i due lati verso il centro, mettiamo in frigo a riposare.

La nostra pasta sfoglia sarà ottima se usata il giorno successivo; ricordiamoci che possiamo anche surgelarla per averla a disposizione ogni volta senza dover impastare necessariamente tutte le volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.