Mamma Felice

Come fare il soffritto di verdure

come-fare-soffritto-verdure

Ecco la base di tanti piatti della cucina italiana: il soffritto di verdure fatto in casa. Possiamo utilizzarlo come base per minestre e zuppe, arrosti, piatti di carne e pesce, brodi, pasta e riso.

Insomma: una di quelle ricette della tradizione italiana da tramandare di famiglia in famiglia.

Ingredienti:

  • 2 carote
  • 1 gambo di sedano grande
  • 2 cipolle

Laviamo tutte le verdure, sbucciamole e togliamo i filamenti. 

come-fare-soffritto-carote-sedano-cipolla

Possiamo tagliare le verdure in due modi, in base al tipo di soffritto che vogliamo fare:

  1. Tagliare tutto a dadini di circa 1 centimetro: per chi ama che il soffritto si veda e si senta in bocca;
  2. Tritare tutte le verdure in un robot tritatutto da cucina, in modo da sentire il sapore del soffritto, ma non vederlo nei piatti.

Io preferisco tritare il soffritto molto finemente, e per farlo uso un piccolo robot tritatutto con due lame, che aziono con brevi movimenti: bisogna ottenere un soffritto bello tritato, ma non una poltiglia, quindi bisogna tritarlo con attenzione.

In questo modo posso mettere tutto nei bicchierini di carta da caffè e congelare per una notte. Il giorno dopo tolgo il soffritto, ormai congelato, dai bicchierini, e lo metto tutto insieme in un sacchetto per alimenti, riponendo tutto in freezer. Per utilizzarlo, basta prendere un soffritto dal congelatore e metterlo in pentola ancora surgelato. 

Ci sono poi alcune varianti del soffritto:

  • sostituire la cipolla con il porro, per un sapore più corposo;
  • utilizzare cipollotti freschi o cipolle rosse, per un sapore più fresco;
  • aggiungere uno spicchio di aglio per un soffritto molto intenso;
  • aggiungere due cucchiai di concentrato di pomodoro, per avere una sorta di dado fatto in casa.

come-fare-soffritto-verdure

Se avete a casa una centrifuga o un estrattore, potete anche pensare di utilizzare le fibre delle carote per il soffritto: estraetene il succo dopo averle spellate e lavate accuratamente e mescolate la polpa rimasta insieme al soffritto. Cucina anti sprechi! 

Come cucinare con il soffritto

Abbiamo dunque a disposizione del soffritto fresco o congelato. Possiamo usarlo come base per i piatti.

 ricette-base-il-soffritto

In una pentola mettiamo a scaldare l’olio extravergine di oliva , aggiungiamo uno spicchio di aglio e il soffritto che abbiamo preparato, e lasciamo soffriggere per un paio di minuti. 

Sfumiamo con vino bianco o rosso, in base alla ricetta, e aggiungiamo gli ingredienti del piatto che vogliamo cucinare.

come-usare-soffritto-verdure

Se, ad esempio, vogliamo preparare un risotto, il soffritto sarà la base. Poi possiamo aggiungere il riso, tostarlo con l’olio e il soffritto e aggiungere i condimenti e infine il brodo caldo.

come-usare-soffritto-verdure

Così anche per carni ed arrosti, in cui la base di soffritto può essere ricoperta da vino rosso o brodo di carne bollente.

come-usare-soffritto-verdure

Per un soffritto ancora più gustoso possiamo aggiungere del peperoncino in polvere o spezzettato fresco, oppure ci basterà aggiungere all’olio di oliva nella pentola, un cucchiaino dell’olio al peperoncino fatto artigianalmente da noi e sempre pronto a ogni uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.