Mamma Felice

Come rimuovere le macchie dalla tovaglia

Macchie di cibo: come eliminarle dai tessuti e dalle tovaglie. 

come-rimuovere-le-macchie-dalla-tovaglia

La tavola è bella se la tovaglia è perfettamente pulita: ecco alcuni trucchi per rimuovere le macchie e avere sempre tovaglie come nuove.

Macchie d’unto:

  • Trattiamo la macchia con una miscela di alcol etilico e aceto bianco; lasciare agire e poi grattare la tovaglia con una spazzola e procedere al solito lavaggio il lavatrice.
  • Tamponiamo la macchia grassa con sapone liquido tipo “Marsiglia” lasciare agire e procedere al lavaggio abituale in lavatrice.
  • Tamponiamo con una soluzione in parti uguali di soda e acqua, lasciare agire, strofinare e poi lavare in lavatrice.
  • Tamponiamo e frizioniamo la macchia di unto con del sapone di Marsiglia strofinando vigorosamente per 5 minuti: mettere poi la tovaglia in ammollo per una notte in una bacinella d’acqua bollente in cui avrete sciolto due cucchiai di sale grosso.
  • Tamponiamo e lasciamo agire un bicchiere di aceto bianco sulla macchia di unto per circa 10 minuti. Infine strofinate e e sfregate aiutandovi con una spazzola con le setole di plastica e procedete al lavaggio in lavatrice come d’abitudine.
  • Assorbire subito la macchia oleosa fresca con 2 cucchiai di fecola di patata, lasciamo assorbire qualche ora, spazzoliamo e poi facciamo un lavaggio in lavatrice ad almeno 60°.
  • Frizioniamo la macchia di unto con alcune gocce di sapone liquido per i piatti, che ha un elevato potere sgrassante, e procediamo al lavaggio in lavatrice.

Macchie di cioccolato:

  • Trattiamo la macchia di cioccolato con una miscela di glicerina e bianco d’uovo. Sbattiamo il bianco aggiungiamoci della glicerina, lasciamo agire per 30 minuti circa, strofiniamo vigorosamente con una spazzola e procediamo al lavaggio abituale.
  • Trattiamo la macchia spruzzandola con sapone liquido tipo “Marsiglia”, lasciamo agire 15 minuti, mettiamo in ammollo in acqua fredda per una notte e laviamo con il lavaggio abituale.
  • Trattiamo la macchia con un composto di acqua calda e perborato: lasciamo agire mettendo in ammollo per alcune ore, strofiniamo e laviamo come d’abitudine.

Macchie di sugo:

  • Trattiamo la macchia con trielina e acqua calda, lasciamo agire e poi procediamo al lavaggio d’abitudine.
  • Se la macchia è fresca possiamo coprirla con 2 cucchiai di borotalco: lasciamo che assorba il sugo qualche ora, spazzoliamolo via tutto e procediamo al lavaggio solito.
  • Trattiamo la macchia con due gocce di detersivo dei piatti, sfreghiamo e passiamo poi al lavaggio in lavatrice.
  • Se la macchia è fresca prendiamo la tovaglia, giriamola al contrario e poniamo la macchia sotto il getto freddo del rubinetto in modo che il sugo si stacchi, frizioniamo con una goccia di detersivo per i piatti e poi laviamola il lavatrice.
  • Se le macchie sono secche ed incrostate prepariamo una “pappetta” di bicarbonato e sale: uniamo un cucchiaio per ingrediente, diluiamoli leggermente formando una crema e pretrattiamo la macchia lasciando agire il composto per poi lavare la tovaglia come d’abitudine.

Macchie di tè e caffè:

  • Trattiamo la macchia di caffè con acqua calda e glicerina, lasciamo agire e laviamo.
  • Trattiamo la macchia di caffè con acqua gassata, frizioniamo, strofiniamo e poi laviamo in lavatrice
  • Applichiamo frizionando sulla macchia di caffè del succo spremuto di mezzo limone, lasciamo agire per qualche minuto e laviamo subito.
  • Applichiamo frizionando sulla macchia di caffè 2 cucchiai di aceto bianco, lasciamo agire per 15 minuti, mettiamo in ammollo per mezzora e procediamo al lavaggio in lavatrice.

Macchie di cera:

  • A cera fredda eliminiamo l’eccesso staccando i pezzi grossi, poi poniamo la macchia tra due fogli di carta assorbente ripiegata su se stessa e ‘stiriamo’ la cera con il ferro da stiro caldo: la carta assorbirà l’unto. L’operazione è da ripetere più volte sino a quando non c’è più cera sciolta. Spruzziamo poi la macchia con sapone di Marsiglia liquido e procediamo al lavaggio in lavatrice.

Macchie d’erba da picnic:

  • Le macchie di erba vanno trattate in acqua fredda con ammollo di circa 30 minuti dopo esser state spruzzate con sapone liquido di Marsiglia o sfregate con la saponetta di quest’ultimo.
  • Frizionare le macchie d’erba con il succo di limone e poi mettere tutto in ammollo in acqua fredda e aceto bianco per poi effettuare un lavaggio in lavatrice e 60°.
  • Se le macchie d’erba sono fresche si possono tamponare con del cotone imbevuto di latte, strofiniamo dopo qualche minuto con una spugnetta e laviamo la tovaglia in lavatrice.

Macchie di vino rosso e bianco:

  • Versare sulla macchia una miscela di sale disciolto in poca acqua, lasciamo agire e procedere al lavaggio.
  • Tamponare la macchia con acqua frizzante e sfregare, passare poi al lavaggio.
  • Mettiamo in ammollo in una bacinella con acqua tiepida e aceto bianco, lasciamo in ammollo e laviamo in lavatrice come d’abitudine.
  • Su una macchia di vino rosso versare del vino bianco, tamponare con un panno e sciacquare subito sotto il getto d’acqua calda
  • Scaldiamo sino a bollore un po’ di latte caldo, versiamolo sulla macchia di vino, tamponiamo e sciacquiamo subito con acqua caldissima.
  • Su una macchia vecchia di vino, trattiamo la parte frizionandola con del succo di limone.

Macchie di frutta:

  • Frizioniamo e tamponiamo la macchia di frutta con la glicerina, lasciamola agire per 5 minuti, rimuoviamola poi con alcool etilico a 90° e procediamo al lavaggio abituale.
  • Immergere la macchia in succo spremuto di almeno 2 limoni, lasciare che sbianchi e procedere al lavaggio abituale.
  • Su macchie vecchie applicare acqua ossigenata, lasciare agire un paio di minuti, immergere poi il tutto in ammoniaca, lasciare in ammollo per 30 minuti e sciacquare bene sotto il getto d’acqua corrente prima di procedere al lavaggio.
  • Sciogliere un cucchiaino di sale fino con succo di limone, sfregare con questo composto la macchia per qualche minuto, immergere in acqua fredda e procedere poi al lavaggio.
  • Immergere la macchia in un composto di latte e acqua: 1 bicchiere di latte ogni mezzo litro d’acqua, lasciare in ammollo una notte e procedere poi con il lavaggio solito.
  • Tamponare il tessuto della tovaglia se è di cotone con candeggina, immergerlo poi in acqua per qualche ora e procedere al lavaggio in lavatrice.

Macchie di verdura:

  • Immergere la macchia di verdura in acqua ossigenata, lasciare in ammollo e procedere poi al lavaggio
  • Sfregare la macchia di verdura con una mezza patata, aggiungere sapone liquido e acqua, sfregare con una spazzola di plastica e procedere poi al lavaggio in lavatrice.
  • Strofinare la macchia con sapone liquido e acqua calda e procedere al lavaggio.
  • Se la macchia di verdura è vecchia, immergere la tovaglia in acqua calda con sapone liquido e acqua ossigenata, procedere al lavaggio abituale.

 Voi avete altri trucchi da suggerire per togliere tutte le macchie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.