Mamma Felice

Come nutrire il cuoio e la pelle

Come nutrire il cuoio e la pelle

Il cuoio e la pelle, materiali belli e molto alla moda: come nutrirli per mantenerli sempre perfetti.

Gli accessori costruiti in cuoio e pelle hanno la grossa caratteristica di essere duraturi nel tempo; essi potranno sempre essere perfetti se: 

  • nutriti a giusto dovere con semplice latte detergente e sapone alla glicerina, che permetteranno al cuoio di rimanere sempre elastico e idratato. Semplicemente incremiamo con un batuffolo di cotone imbevuto di latte detergente il cuoio da lucidare, attendiamone l’assorbimento e con un panno in lana o molto morbido, lucidiamone tutta la superficie.
    Il sapone alla glicerina è perfetto e pratico perché disponibile anche in versione spray; anch’esso una volta steso e assorbito deve poi essere lucidato.
  • idratati con lanolina o vasellina che conferiranno alta lucidità al pezzo per lungo tempo;
  • spolverati perché la polvere ottura i pori della pelle, opacizzandola e seccandola con il tempo;
  • perfetto per un’idratazione mensile è anche l’utilizzo del latte nel pellame a tono chiaro; nutrirà a fondo mantenendone il giusto tono
  • l’olio per massaggi è perfetto per nutrire in profondità il pellame; ci basteranno due gocce su un panno morbido per ridare tono e rinfrescare il cuoio.

come-nutrire-il-cuoio

E se per sbaglio il cuoio fosse stato macchiato o si fosse ammuffito, c’è la possibilità di rimediare usando ad esempio l’olio di oliva, quello di ricino, il perossido d’idrogeno, il bianco d’uovo ecc ricordando di provare sempre prima in un angolo nascosto!

  • Olio di ricino: Ricavate una “crema” unendo olio di ricino e alcool denaturato in parti uguali, cospargete la macchia, lasciate agire a lungo e poi lucidate nuovamente tutta la superficie con un panno morbido imbevuto di olio di ricino.
  • Olio di oliva: montate e sbattete un cucchiaio di olio con acqua, sfregate dolcemente la macchia, lasciate asciugare e poi lucidate tutto al superficie
  • Uovo: sbattete a neve fermissima l’albume, usate un panno di lana o comunque un panno molto morbido, appoggiatevi sopra un cucchiaino di bianchi montati e pulite la macchia delicatamente
  • Perossido d’idrogeno o acqua ossigenata: se il pellame è macchiato di sangue, ci basterà frizionare la macchia con un batuffolo intriso di acqua ossigenata, levigando delicatamente la superficie sino a  quando la macchia sarà completamente rimossa.
  • Alcool: per rimuovere le macchie di muffa che a volte attaccano il cuoio, ci basterà diluire un pò di alcool con acqua, frizionare la parte, asciugare con un panno e lasciare all’aria aperta se è possibile.
  • Gomma: con la classica gomma bianca per mina di matita, potremmo eliminare gli aloni da un giubbotto di pelle
  • Vasellina: i segni di biro sulla pelle, possono essere eliminati con l’uso della vaselina lasciata agire per svariate ore e poi rimossa con un panno umido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.