Spesa di Agosto


Pubblicato il 26 luglio 2013 da • Aggiornato il 26 luglio 2013

spesa di agosto

La prima volta che si legge un almanacco viene un po’ da sorridere, con tutte le date da seguire per tagliare o non tagliare i capelli, piantare o no il basilico e cose del genere.

Ma poi ci fa riflettere: su quanto è cambiata la nostra vita negli ultimi decenni e di quanto abbiamo perso il rapporto con la terra e i suoi ritmi. Da sempre gli uomini si sono affidati alle fasi lunari per piantare, raccogliere e preparare la terra, alzandosi all’alba e seguendo ritmi diversi dai nostri. Ora ovviamente non è molto fattibile, a meno che non si decida di abitare in un casale nel verde, mangiare legumi e verdura e usare un gallo come sveglia.

Nel nostro piccolo però possiamo fare qualcosa, seguire ad esempio il calendario delle stagioni per fare la spesa è un ottimo inizio. Magari qualcuno si sentirà male al pensiero di non poter arrostire un peperone a Gennaio, ma è solo questione di abitudine e così facendo si imparano a cucinare anche verdure che si snobbano sui banchi del mercato, e che invece se conosciute diventano buonissime.

Qualcuno di voi avrà la fortuna di avere un orto, i più temerari si sono avventurati nella coltivazione sul balcone abbandonando la via dei ciclamini e dei gerani.

Ad Agosto nell’orto si raccolgono moltissimi di frutti, come meloni, angurie, patate, zucchine, le verdure a foglia, peperoni e melanzane, mentre si può preparare il terreno seminando in vaso, bietola, finocchi, lattuga, indivia, spinaci e ravanelli. Quando arieggiate il terreno ricordatevi di non scavare troppo per non rovinare le radici. Per saperne di più: L’orto ad Agosto.

La spesa di Agosto

Frutta

albicocche, angurie, fichi, fragoline di bosco,  more di gelso, lampone, melone, mirtilli, more, uva, nespole, pesche, pere e prugne

Verdura

aglio, barbabietole, carote, cetrioli, cipolle, fagioli, fagiolini, finocchi, melanzane, peperoni, pomodori, rucola, bietola, insalata, ravanelli e zucchine

Pesce

acciuga, aragosta, sardina, orata, tonno, pesce spada, passera, trota, triglia, sogliola, sgombro, seppia, merluzzo, dentice, calamaro, cozze e vongole.

A volte capita di non mangiare un dato cibo per abitudine, ma le abitudini se cambiano, e la maggior parte delle volte in meglio, e se iniziamo a mangiare solo la frutta e la verdura di stagione il nostro corpo ci ringrazierà, ed anche la natura.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.