Mamma Felice

Trentesima settimana di gravidanza

Questa settimana il bambino pesa circa 1350 grammi ed è lungo fino a 38 cm, è dunque meno in grado di muoversi liberamente nel liquido amniotico, ma è comunque ben disposto a dare calcetti o a far sentire gli spostamenti di gomiti, ginocchia, spalle, mani e piedi.

Al termine di questa settimana è ormai formato, il grasso sottocutaneo continuerà a depositarsi fino al momento del parto così come la massa muscolare, entrambi necessari alla definizione della sua struttura corporea.

In alcuni casi, tra il settimo e l’ottavo mese, il piccolo compie la cosidetta ‘capriola’ ovvero si capovolge per assumere la posizione cefalica necessaria perché il parto avvenga naturalmente. Se, però, dovesse presentarsi ancora con i glutei, attorno alla trentaseiesima settimana, il medico potrebbe valutare d’intervenire per aiutare il piccolo a posizionarsi correttamente. In ogni caso, la posizione del bambino è uno degli aspetti che vengono accuratamente valutati durante le visite dell’ultimo mese di gravidanza, e sarà il personale medico stesso a segnalare eventuali necessità o a fornirti ogni informazione sulle condizioni e le evoluzioni.

Il piccolo conosce ormai molto bene l’ambiente in cui si trova, il buio dell’utero gli è familiare pur percependo gli spiragli luminosi a seconda del posto in cui si trova la madre. Considerando il suo attuale sviluppo, è anche perfettamente in grado di esplorare cos’ha attorno quanto sé stesso, potrebbe – ad esempio – toccarsi il viso o altre parti del corpo.

Ormai avrai capito che la postura è fondamentale per il tuo benessere. Evitare di esporre la colonna vertebrale a spostamenti di baricentro ridurrà il rischio di mal di schiena. L’aumento di peso, richiede necessariamente modificazioni posturali, per questo è fondamentale non trascurare gli aumenti di carico nella fascia lombare della colonna facendo attenzione a come si cammina, a quale posizione si assume stando sedute o sdraiate.

Oltre tutto, più la gravidanza avanza, più i muscoli addominali subiscono una riduzione di forza e i legamenti del bacino si rilassano: in pratica si verifica una progressiva instabilità della parte superiore del tronco.

Consultati con il medico, nel caso in cui le tue condizioni lo permettessero, potresti svolgere un leggero esercizio fisico mirato in previsione anche dello sforzo che il tuo corpo affronterà durante il parto. Non preoccuparti, comunque, se invece non ti fosse possibile svolgere esercizi leggeri o camminare: l’importante è consultarsi con il personale medico, seguirne le indicazioni e affrontare le giornate con serenità.

Commenti

71 Commenti per “Trentesima settimana di gravidanza”
  1. veronica

    Ciao a tutte è la prima volta che scrivo su questo forum sono di 29+6 e domani entro nella 30esima settimana!manca ancora un mese e mezzo due mesetti all arrivo della piccola eleonora! Lunedì ho l ecografia dell accrescimento non vedo l ora di vedere come è cresciuta la mia bimba😍😍😍😍😍 rispetto all inizio si muove un po di meno ma si fa sentire lo stesso con i suoi calcetti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.