Mamma Felice

Le 10 cose da non dire a una futura mamma

Davanti ad una donna incinta, spesso purtroppo viene fuori il peggio dell’indelicatezza e della maleducazione.

cosa-non-chiedere-mai-a-una-donna-in-gravidanza-galateo-bon-ton

Se vi è capitato di andare in giro con un pancione, sapete a cosa mi riferisco e presumo che abbiate sviluppato, per la logica del “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”, un profondo tatto nei confronti delle future mamme.

Se invece non siete mai state in gravidanza – o se avete bisogno di un ripasso – quest’articolo fa per voi.

Ecco le 10 cose da non dire MAI a una futura mamma:

  1. “Ho iniziato il travaglio il lunedì e mio figlio è nato il sabato” e simili: il racconto del proprio parto, idilliaco o tragico che sia stato, tenetevelo per voi, ma soprattutto non contribuite a creare aspettative nella futura mamma che potrebbero farle vivere male il suo.
  2. “La cugina del cognato della mia vicina di casa aveva gli stessi sintomi che hai tu prima di abortire, ma per te non sarà di sicuro così”: è inutile spaventare la futura mamma, piuttosto chiedete un semplice “vuoi che telefoni al dottore che ti ha in cura?”
  3. “Sei di 8 mesi, vero? La tua pancia è enorme”: mai gaffe fu più facile; non tirate a indovinare sull’epoca della gestazione, non fate commenti sulla dimensione della pancia o sull’aumento di peso della donna.
  4. “Se sei stanca adesso, figurati dopo che il bambino sarà nato!” Altra considerazione ad alto tasso di ansia, bannata.
  5. Posso toccarti la pancia?” o peggio ancora, toccare la pancia, soprattutto se non si è in confidenza con la proprietaria della pancia;
  6. “Tornare al lavoro sarà durissimo!” o anche “Vedrai che tornare al lavoro sarà un sollievo”, in entrambi i casi il pensiero di quel momento potrebbe mettere ansia alla futura mamma, mentre è giusto che si goda la sua gravidanza con tutta la serenità possibile;
  7. “Anche tu sei stitica/hai le emorroidi/vomiti al solo sentire l’odore del cibo?” piuttosto che fare domande intime e imbarazzanti meglio un semplice “Come stai?”, che dà la possibilità alla futura mamma di chiudere l’argomento con un “bene” o entrare in dettagli se ha bisogno di consigli;
  8. “Appena hai partorito attaccalo al seno/mettilo a dormire nella sua cameretta/assicurati di pesarlo prima e dopo la poppata”: evitate qualsiasi consiglio non richiesto su educazione e gestione del bebè;
  9. “Se hai bruciore di stomaco, sono i capelli che ti solleticano/Hai la pancia a punta, è femmina”: le credenze popolari lasciatele dove sono, non c’è cosa che faccia innervosire di più di scemenze passate per verità assolute;
  10. “Lo cercavate da tanto tempo?” anche questa domanda va archiviata nella categoria invasione della privacy e mai formulata.

Quali sono le frasi più maleducate che avete sentito rivolgere a una futura mamma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.