Antipasti facili e veloci

Pubblicato il 15 marzo 2017 da

antipasti-facili-veloci

Quante volte l’ho già scritto, che vivrei di antipasti, stuzzichini e aperitivi?
Per me un pranzo, anche formale, può benissimo iniziare e concludersi solo con gli antipasti: basta iniziare da un finger food, poi passare alla selezione di stuzzichini impiattati nei singoli piatti, infine antipasti freddi e caldi nei vassoi da portata.

Anche perché, guardando la mia selezione di antipasti facili e veloci, capirete perché non serve aggiungere altro, se non un dolce. 😉

Le Bruschette, antipasto per eccellenza

antipasti-facili-veloci-bruschette

Per me le bruschette vanno bene in tutte le stagioni, estate e inverno.

In Estate ovviamente scelgo i pomodorini e il basilico fresco, o i peperoni e le zucchine grigliati, o i ravanelli con il sale e il pepe.

In Inverno prediligo verdure di stagione cotte, come le cime di rapa ripassate leggermente in padella, i porri cotti al forno e tagliati a rondelle, funghi trifolati, radicchio alla griglia o cipolle caramellate. 

Il Tagliere con salumi e formaggi tipici

antipasti-facili-veloci-tagliere-salumi-formaggi-tipici

Un bel tagliere di legno può contenere il migliore degli antipasti: scegliamo gli affettati e i formaggi della nostra Regione, quelli più pregiati o più amati, e componiamoli in modo elegante. Non esageriamo né con la quantità, né con la selezione.

Possiamo per esempio scegliere un salame da tagliare a coltello, abbinato a un salume affettato come: prosciutto crudo, mortadella, coppa, lardo.

Tra i formaggi, possiamo sceglierne uno a pasta filata (mozzarella fior di latte o di bufala), uno muffettato (gorgonzola o brie) e uno stagionato come la fontina o la toma.

Nei taglieri io aggiungo sempre una nota dolce, come l’uva, i fichi o le pere – in base alla stagione. E non faccio mai mancare delle olive condite, dei pomodori secchi, della rucola, delle noci e del pane tostato in forno. 

La Focaccia fatta in casa

antipasti-facili-veloci-focaccia-fatta-in-casa

Con la mia ricetta della focaccia fatta in casa di solito faccio una teglia rettangolare grande che impasto il giorno precedente e metto a cuocere in forno mezzora prima che arrivino gli invitati: in questo modo la casa profumerà di pane fresco e la focaccia sarà ancora bella calda quando arrivano gli altri.

Non dimentichiamoci la salamoia: prima di infornare la focaccia spennelliamola abbondantemente con acqua, olio e sale grosso. In questo modo i ‘buchini’ dell’impasto si riempiranno di goloso olio salato, facendo restare la focaccia umida ed elastica.

Tartine e stuzzichini

antipasti-facili-veloci-tartine

L’altra mia passione sono le tartine con le fettine di baguette: taglio le baguette a fette di circa un centimetro, quindi non molto spesse, e le condisco in mille modi diversi, anche in base alla stagione.

Soprattutto è il modo più semplice per riciclare qualche buon avanzo che abbiamo in frigo: una frittata del giorno prima, una verdura cotta, formaggi, paté, dadolate di pomodorini, verdure sottolio.

Antipasto sullo spiedino

antipasti-facili-veloci-spiedini-stuzzichini

Dedicato a chi ha tempo e vuole comporre un antipasto un po’ sfizioso e originale.

Ci sono diversi tipi di spiedini che possiamo preparare:

  • con i sottaceti: cetriolini, acciughe, olive, peperoni;
  • caprese: con pomodorini, mozzarelline e basilico;
  • frutta e formaggio: dadi di formaggio stagionato con melone o anguria;
  • verdure grigliate: verdure cotte alla griglia intervallate da wurstel o salsiccia a pezzetti;
  • polpettine: mini polpettine intervallate da mozzarelline e spinaci in foglia.

Antipasti facili e veloci in stile Tapas

antipasti-facili-veloci-stile-tapas

Le Tapas sono gli antipasti spagnoli misti che comprendono anche assaggi di carne, pesce e verdure cucinati in modo particolare.

Io non conosco le ricette della Spagna, ma quando voglio preparare un antipasto misto in stile Tapas, queste sono le mie ricette:

La Tartare di carne o di pesce

antipasti-facili-veloci-tartare

Io non mangio carne cruda perché mi fa stare malissimo, ma la preparo spesso per i miei ospiti, perché in Piemonte è una prelibatezza. Ovviamente la carne deve essere freschissima e consumata entro poche ore dall’acquisto. Ve la taglierà direttamente il macellaio: o a coltello, o tritandola; in base al vostro gusto.

Si condisce con sale, pepe, olio, pochissimo limone. Si serve con cetriolini sottaceto, cipolline, ravanelli e altre verdure acide. Potete servirla in modo scenografico con pane tostato, patate cotte al forno e una salsa piemontese rossa fatta in casa. Basta mescolare la Rubra con olio, sale, un pizzico di aceto bianco, un pizzico di peperoncino.

Insalata come Antipasto

antipasti-facili-veloci-insalate

Nei miei antipasti, soprattutto quando ho preparato un menù per le feste bello corposo, non manca mai un’insalata.
Mescolo sapori, consistenze e temperature insieme:

  • verdure grigliate o verdure cotte al forno;
  • insalata verde croccante come la rucola o l’iceberg;
  • frutta secca tostata croccante, come noci, nocciole, pinoli;
  • frutta fresca dolce come mele, anguria, ananas, mango, papaia, pera o melograno – ovviamente in base alle stagioni;
  • formaggio tipo caprino o gorgonzola piccante, molto sapidi.

Antipasti freddi: l’Hummus o crema di legumi

antipasti-facili-veloci-hummus

E poi c’è l’hummus, che sembra tanto esotico e invece si adatta perfettamente ai menù italiani che proponiamo normalmente sulle nostre tavole. La ricetta originale è l’hummus di ceci, con i ceci bio in scatola ben lavati.

La base della ricetta dell’hummus è sempre la stessa:

  • un cucchiaio colmo di tahina, la pasta di sesamo che ormai si trova anche nei supermercati, nel reparto etnico;
  • il succo di un limone;
  • un cucchiaio di olio extravergine;
  • 2-3 cucchiai di acqua (potete usare solo l’olio, ma io preferisco alleggerire con un goccio di acqua;
  • un cucchiaino di cumino in polvere;
  • aglio fresco – facoltativo (io spesso non lo metto, perché a crudo è difficile da digerire);
  • verdura principale a scelta: ceci, lenticchie, peperoni arrostiti, barbabietole al forno, carote arrostite, fave, piselli…

Per rendere tutto semplice, potete mettere metà scatola di ceci e metà quantità dell’altro ingrediente a scelta. Frullate tutto in un robot da cucina finché diventa cremoso e liscio, quasi spumoso.
Io, dopo anni in cui ormai pratico questa ricetta, non aggiungo più i ceci nelle altre verdure, ma faccio l’hummus ‘puro’ anche con le verdure più acquose, come la barbabietola, ad esempio.

Antipasti caldi: le creme di verdura

antipasti-facili-veloci-caldi-creme-verdure

Infine l’ultimo dei miei antipasti, prima di passare ai primi o ai secondi, è quasi sempre una crema di verdure. La servo in ciotoline o bicchieri di piccole dimensioni, per preparare lo stomaco alle pietanze calde e corpose che seguiranno. E’ una mia fissazione.
Basta bollire brevemente le verdure in acqua calda con un pezzo di sedano e poi frullare tutto con olio, sale e pepe. Evitiamo di cuocerle troppo, così restano belle colorate e vivide!

Provate a cucinare tutti questi piatti: una cena solo di antipasti, seguendo questo ordine di pietanze e con tanti piccoli assaggi. Il lavoro da fare per cucinare solo antipasti è decisamente minore e la crema calda e l’insalata possono benissimo essere servite come primo e secondo con contorno. Vi manca solo il dolce, ma io voto per dolci facilissimi e veloci da preparare, a partire da un bel gelato al limone con le fragole (in primavera), o un gelato alla crema affogato nel caffè bollente (in Inverno).



Commenti

2 Commenti per “Antipasti facili e veloci”
  1. Luisella

    Ciao,
    Ho provato più volte a fare la focaccia ma mi è sempre venuta dura, seguirò il tuo consiglio però mi dici a quale temperatura la cuoci e per quanto?
    L’impasto ora sta lievitando, è normale che sia duro?
    Grazie!!!!!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      No, non dovrebbe essere duro. Prova ad aggiungere il 20% di acqua in più: verrà semi liquido, lo lasci lievitare direttamente in teglia, poi lo pieghi un paio di volte e lo cuoci quando è ancora abbastanza liquido.
      Io cuocio a 200 gradi ventilato, per una ventina di minuti. Poi mi fai sapere se funziona?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.