Mamma Felice

Yoga in Gravidanza – il Terzo Trimestre

Pubblicato il 3 marzo 2017 da

yoga-gravidanza-terzo-trimestre

Ci siamo quasi: tra poche settimane potrete guardare il vostro bambino negli occhi. Quelle che vi aspettano saranno probabilmente le settimane più lunghe e, fisicamente, le più faticose. Il peso della pancia si fa sentire, la colonna vertebrale fa gli straordinari e con lei tutto l’organismo. È arrivato il momento di prepararsi perché il parto si svolga nel modo più dolce e sereno possibile.

Favorire il passaggio del bambino nel canale del parto

Il bacino è la porta d’uscita che il vostro bambino dovrà attraversare prima possiate stringerlo tra le vostre braccia.

Per favorire il passaggio, potete prepararvi con la posizione del ciabattino (che prende il nome dalla postura che assumevano tradizionalmente i ciabattini indiani che, per le strade, lucidavano le scarpe dei passanti). Sedetevi a terra e piegate entrambe le gambe, portando le piante dei piedi una contro l’altra. Raddrizzate la schiena, tenete i piedi (o le caviglie) con le mani, rilassate il bacino, le anche e le gambe. Chiudete gli occhi e respirate tranquillamente per qualche minuto.

In questa posizione la spina dorsale è naturalmente dritta, il che la solleva dalla pressione che, particolarmente durante questo ultimo trimestre di gravidanza, pesa sulle vertebre lombari. È quindi una postura che permette di riposare e dare sollievo alla colonna. Se dopo qualche minuto iniziate a sentire la stanchezza è perché i muscoli, al contrario, devono lavorare per mantenere la colonna in questa posizione per lei “innaturale” quanto benefica.

Gambe al muro

Sdraiatevi a terra e appoggiate le gambe, tese, al muro, formando un angolo retto (se la pancia ve lo permette, altrimenti andrà bene anche ottuso) tra il tronco e le gambe.

Chiudete gli occhi e respirate profondamente. Osservate l’aria che entra attraverso dalle narici, scende attraverso la gola, va a riempire i polmoni e spinge in basso il diaframma, gonfiando la pancia.

Osservate poi il percorso inverso: l’aria che risale, la pancia e il petto che si rilassano, il passaggio attraverso la gola e poi le narici.

Continuate a respirare seguendo il percorso dell’aria e mantenendo la posizione per cinque minuti.

Rilassamento Guidato

Nelle ultime settimane il peso e le dimensioni della pancia potrebbero rendere difficile addormentarsi.

Questo esercizio di rilassamento guidato è indicato in qualunque momento della giornata (e potrà esservi utile anche dopo il parto, quando le ore di sonno scarseggeranno, per recuperare un po’ di energie mentre il bambino dorme) oppure al momento di andare a dormire, per riuscire a rilassare il corpo e la mente scivolando serenamente tra le braccia di Morfeo.

Se la posizione supina vi risulta scomoda per via della pancia, sistemate un cuscino sotto le ginocchia o scegliete una posizione che sia, per voi, più confortevole.

Articolo a cura di Claudia Porta.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.