Secondi piatti per il menù di Natale

Pubblicato il 23 dicembre 2016 da • Ultima revisione: 8 marzo 2017

Ricette con secondi piatti di carne ‘importanti’ per il Menù di natale, eppure facilissimi. Sono carni brasate in pentola oppure cotte al forno, con salsine a base di frutta e verdura, golose e sfiziose, eppure estremamente semplici. Amo queste ricette e le ho cucinate mille volte a casa, con risultati garantiti.

secondi-piatti-menu-natale
Se avete troppa paura di preparare un arrosto o un brasato, allora puntate sul bollito: è facile, si cucina da solo, basta solo scegliere la carne migliore e togliere via la schiuma mano a mano che si forma. E con il brodo, tortellini!

secondi-piatti-menu-natale

Arrosto di vitello al Barolo

Scegliamo un taglio di carne adatto all’arrosto (io lo chiedo sempre al mio macellaio, ma potete chiedere lo scamone o la noce). Leghiamolo con lo spago. In una pentola alta facciamo rosolare aglio, olio, burro, cipolla, due foglie di alloro, due chiodi di garofano e due grani di pepe.

Aggiungiamo la carne e facciamola rosolare da tutti i lati finché ha una bella crosticina dorata, ma non bruciata. A questo punto, eliminiamo l’aglio, aggiungiamo un pizzico di sale grosso (pochissimo), due carote tagliate a pezzetti e un gambo di sedano ben pulito e spellato. Versiamo un abbondante bicchiere di vino nella carne. Possiamo scegliere il Nebbiolo, cugino altolocato del Barolo, per spendere meno, ma avere lo stesso risultato. Aggiungiamo anche due bicchieri di brodo di verdure e lasciamo cuocere lentamente per un paio di ore, facendo attenzione che il brodo non si restringa troppo. Controlliamo di sale.

Togliamo l’arrosto dalla pentola, facciamolo riposare e da freddo, eliminiamo lo spago e tagliamolo a fette non troppo sottili. Nel frattempo, eliminiamo le foglie e la bacche dal sugo della carne, e frulliamo invece vino, brodo e verdure, molto finemente. Facciamo restringere la salsa, se necessario, e serviamola accanto all’arrosto, dopo averla aggiustata di sale.

Straccetti agli asparagi

Scegliamo della buona carne di manzo, magra e tenera. Infariniamola e facciamola saltare brevemente con olio e aglio in una padella, poi teniamola da parte.

Nella stessa padella aggiungiamo gli asparagi e facciamoli cuocere alcuni minuti, senza spappolarli. Teniamo da parte le punte. Frulliamo gli asparagi restanti con poco olio, parmigiano e qualche fogliolina di basilico fresco. 

In padella mettiamo 5-6 pomodorini tagliati a metà a soffriggere con poco olio, gli straccetti di manzo, le punte di asparagi e una piccola manciata di rucola. Facciamo saltare pochissimo e serviamo con la salsa di asparagi a parte.

secondi-piatti-menu-nataleArrosto di maiale alle mele

Leghiamo l’arrosto di maiale e sigilliamolo con lo spago da cucina. Facciamolo soffriggere in una teglia da forno sul fuoco, con olio, aglio, qualche rametto di timo, su tutti i lati.

Eliminiamo l’aglio, aggiungiamo piccole mele annurca tagliate a metà senza semi, ma con la buccia, e delle cipolle rosse spaccate in quattro. Aggiungiamo sale, pepe, timo, un pizzico di sale grosso, mezzo bicchiere di succo di mela e un dito di vino bianco.

Cuociamo a 180 gradi per un’ora circa, dapprima coperto con la carta alluminio, poi alla fine scoperto. Serviamolo con mele e cipolle.

Filetto in salsa di zucca

Abbrustoliamo la zucca al forno. Tagliamola a fette, saliamo, pepiamo, aggiungiamo timo e un filo di olio e cuociamola in forno a 200 gradi per circa 15 minuti. 

Frulliamo la zucca con poco brodo, poi mettiamola in padella con una bella noce di burro e il parmigiano, per farla rapprendere e insaporiamola con sale e altro timo fresco.

Facciamo sigillare i filetti (di manzo o maiale) in olio caldo, poi cuociamoli in forno per circa dieci minuti, controllando la cottura media. Serviamoli con la crema di zucca e poco sale grosso.

secondi-piatti-menu-natale
Stinco al forno

In una teglia da forno mettiamo la carne, le patate novelle crude tagliate a metà, sale, pepe, origano, due foglie di alloro e un filo di olio. Aggiungiamo il succo di un’arancia non trattata, tenendo la buccia grattugiata da parte. Aggiungiamo anche un bicchiere colmo di birra scura e cuociamo in forno a 180 gradi per una mezzora.

Controlliamo che la carne non secchi e non bruci, altrimenti aggiungiamo brodo di verdure. Infine prima di servire aggiungiamo la buccia di arancia grattugiata sul piatto.

Come servire la carne a Natale

Non abbiate paura di cucinare la carne, anche se non siete esperti. Vi consiglio la cottura in forno soprattutto se, appunto, non avete tanta dimestichezza con la cucina: l’unico segreto è fare in modo che la carne resti sempre umida e bene irrorata anche sopra.

Questo si fa in due modi:

  1. aggiungendo un liquido,
  2. e ogni tanto bagnando la parte superiore della carne con quello stesso liquido.

Io amo cuocere le carni al forno con la birra: è corposa, ma dolce. L’alcol evapora e lascia un buon sapore di malto, di terra, di affumicato – quasi. Altrimenti potete usare vino bianco o vino rosso, di qualità media (una qualità troppo bassa rovinerebbe la carne), ma con l’aggiunta di spezie che ne smorzino l’acidità, come due foglie di alloro o di salvia, due chiodi di garofano, due granelli di pepe. Infine ci sono anche i succhi più originali: clementina, arancia, mela. Aggiungetene mezzo bicchiere al vostro arrosto, e tutta la casa profumerà di Natale!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.