Giochi Montessori da avere in casa

Pubblicato il 22 dicembre 2016 da

giochi-montessori-da-avere-in-casa

Quali giochi Montessori possiamo tenere in casa per far giocare i nostri bimbi? Ci sono tanti giochi Montessori faidate che possiamo creare con le nostre mani, ma tanti altri giochi Montessori che possiamo acquistare, un po’ alla volta, e in base all’età dei bambini, per aiutarli a sviluppare conoscenze sui colori, sui numeri e sulle lettere, sui solidi geometrici… e anche per affinare la loro autonomia di vita pratica.

Per iniziare, ci basta un vassoio: ricordiamoci che tutti i giochi Montessori vengono proposti ai bambini dentro vassoi che i bambini possono prendere in autonomia, e poi anche riporre da soli, per tenerli in ordine.

giochi-montessori-da-avere-in-casa

I vassoi con le attività possono contenere tutto ciò che concerne attività di motricità fineattività di vita pratica, come infilare perline, grattugiare il formaggio, fare una spremuta, aprire e chiudere barattoli… (nei due link che vi ho riportato, trovate centinaia di idee da realizzare in casa).

Incastri e giochi in legno

Aiutano a sviluppare la concentrazione del bambino e la manualità fine.

Aiutano inoltre a riconoscere forme geometriche e colori primari e secondari.

Infine, aiutano l’orientamento nello spazio, perché i bambini devono riconoscere le forme e posizionarle negli spazi appositi.

Sono giochi Montessori perché contengono in se stessi la correzione dell’errore: il bambino si accorge da solo se l’incastro non funziona, e deve raggiungere l’abilità di trovare quello giusto.

Telai delle allacciature

Aiutano il bambino ad esercitarsi con un gioco di motricità fine che è anche una attività di vita pratica Montessori: imparando ad allacciare, slacciare, tirare e chiudere, il bambino imparerà presto ad essere autonomo nel vestirsi e nell’allacciarsi le scarpe o il giubbotto.

Giochi matematici o geometrici

Per esempio giochi didattici che aiutino il bambino a imparare le quantità da 0 a 10, abbinando attività di motricità fine alla conoscenza dei colori di base, oppure elementi geometrici solidi con cui giocare ‘alle costruzioni’ e a imparare nuove forme tridimensionali.

Giochi di prescrittura

giochi-montessori-da-avere-in-casa-05

Basta una lavagna di sabbia per iniziare a tracciare lettere e numeri ed esercitarsi alla prescrittura, ma anche disegnare all’infinito.

Set per le pulizie

Che siano spugne, straccetti, mocio, scope di piccole dimensioni, ma anche stendini su cui stendere gli abiti con le mollette o assi da stiro su cui piegare fazzoletti e tovaglioli, tutto questo è Montessori.

Infatti queste attività si annoverano tra le cosiddette attività di vita pratica, che insegnano al bambino, giocando, a diventare autonomo e a prendersi cura di sé, della sua casa, della sua famiglia.

Quali sono le caratteristiche dei Giochi e Materiali Montessori?

I materiali Montessori hanno tutte queste caratteristiche in comune:

  1. spingono il bambino all’attività: sono attraenti, belli, facili da manipolare, interessanti, sviluppano le sue abilità;
  2. hanno insito il controllo dell’errore: il bambino si accorge da solo dell’errore, quindi aiutano il bambino ad autocorreggersi e a diventare autonomo (per esempio in un incastro, l’errore insito nel materiale è che il quadrato non entrerà nel triangolo, e viceversa);
  3. permettono un percorso personale: ogni materiale può condurre a percorsi diversi, soprattutto in base all’età del bambino, in modo che ciascun bimbo possa usare quel materiale, nella successione e nella durata che sono più consoni al suo percorso sensoriale;
  4. favoriscono l’autonomia: non solo per come sono stati concepiti, ma anche per come vengono offerti: infatti vengono posti in luoghi accessibili per il bambino, facilmente raggiungibili;
  5. si fondano sulla libera scelta: il bambino dovrebbe utilizzare il materiale solo quando è di suo interesse e può viverlo con estrema naturalezza;
  6. l’adulto accompagna, ma non istruisce: nell’uso di questi materiali l’adulto può mostrare al bambino l’utilizzo del gioco, e soprattutto rendere fruibile il gioco, ma il materiale è auto educativo: non serve un adulto per poter giocare liberamente, né serve un indirizzo preciso a cui essere guidati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.