Arte per bambini: Magritte, Klee, Klimt

Pubblicato il 8 aprile 2016 da

Magritte, Klee, Klimt

Tre lavoretti dedicati all’arte per bambini: Magritte e una rielaborazione dell’uomo con il cappello e le sue tipiche nuvole; Paul Klee e una rielaborazione delle sue città geometriche, con tempere su cartoncino nero e pastelli a cera; Klimt con una lieve rielaborazione dell’albero della vita, trasformato però in un fondale marino.

arte-bambini-lavoretti-magritte

René François Ghislain Magritte era un pittore surrealista, ovvero dipingeva quadri in cui immaginazione e realtà si fondevano in una nuova dimensione: questa tecnica accurata si basava sul trompe l’oeil. Grazie alla sua capacità di insinuare dubbi sulla rappresentazione della realtà, veniva definito le saboteur tranquille (sabotatore tranquillo).

« Ciò che vedete sulla superficie di quel muro non è un insieme di linee e di colori; è una profondità, un cielo, delle nuvole che hanno alzato il sipario del vostro tetto, una vera colonna intorno a cui potete girare, una scala che prolunga i gradini su cui vi trovate (e voi fate già un passo nella sua direzione vostro malgrado), una balaustra di pietra da cui si stanno affacciando per vedervi i volti attenti dei cortigiani e delle dame che portano nastri e abiti uguali ai vostri, che sorridono al vostro stupore e ai vostri sorrisi, facendo verso di voi dei segni che trovate misteriosi soltanto perché hanno già risposto senza aspettare quelli che voi farete loro. » (René Magritte)

Uno dei suoi elementi preferiti sono le nuvole, e vi propongo un lavoretto per bambini che ne riprende le caratteristiche principali: la sagoma dell’uomo con il cappello girato di schiena, associata a un paesaggio di nuvole dipinte a mano.

« Le immagini vanno viste quali sono, amo le immagini il cui significato è sconosciuto poiché il significato della mente stessa è sconosciuto » (René Magritte)

LINK: Magritte per bambini

arte-bambini-lavoretti-klee

Paul Klee amava le forme geometriche, le città colorate rappresentate con triangoli, rettangoli e motivi colorati. Come nel caso di questa città, riprodotta insieme ai bambini con i colori a cera e le tempere. Era un esponente della corrente dell’astrattismo, quindi per lui l’arte non era una semplice riproduzione della realtà, ma un ‘discorso’ sulla realtà. Tempo fa avevamo riproposto un lavoro di scomposizione delle figure, ricostruendo un paesaggio di Paul Klee e destrutturandolo.

« Se Ingres ha posto ordine alla quiete, io vorrei, al di là del pathos, porre ordine al movimento » (Paul Klee)

Per questo rappresenta la realtà in modo rarefatto, con linee geometriche e lineari, riempite da colori. Gli stessi materiali che utilizza, non sono del tutto tradizionali: oltre alle classiche tele, usa la carta di giornale, la juta, cartoncini di ogni qualità e spessore.
LINK: Paul Klee per bambini

arte-bambini-lavoretti-klimt

Gustav Klimt era uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau (in Italia anche detto stile Liberty), con la sua predilezione per le linee morbide e sinuose, il simbolismo, una realtà che viene solo evocata, e non rappresentata realisticamente. Usava linee morbide e sinuose, forme bidimensionali e accostamenti particolari di colore, fino al preziosismo, con il frequente uso del colore dorato, che ricorda molto anche i mosaici di Ravenna.

« Nessun settore della vita è tanto esiguo e insignificante da non offrire spazio alle aspirazioni artistiche. »(Gustav Klimt)

In questo caso sono stati usati gli elementi distintivi di Klimt per realizzare un fondale marino popolato di pesci.
LINK: Gustav Klimt per bambini



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.