Mamma Felice

Tappe di sviluppo: il bambino a 7 mesi

Pubblicato il 29 gennaio 2016 da

Il settimo mese di vita del bambino è un mese di passaggio, che lo porta a grandi rivolgimenti dal punto di vista relazionale, aumentando la coscienza del sé e della percezione di essere un elemento diverso da mamma e papà.

tappe-sviluppo-neonati-7-mesi-di-vita

Il bambino di 7 mesi fa un passo avanti fondamentale nelle relazioni interpersonali: comincia a imitare i gesti e gli atteggiamenti di chi gli sta intorno.

Inizia facendo ciao ciao con la manina a chi glielo fa, poi gioca a nascondersi dietro la mano, ripete suoni semplici. L’imitazione permette al bambino di far capire che ha compreso il significato di quel gesto e che è d’accordo.

A 7 mesi, poi, il bambino comincia a dimostrarsi meno incline di prima ai sorrisi e all’apertura verso gli sconosciuti, mostrando simpatie e antipatie.

Nei confronti dei suoi coetanei mostra curiosità. È contento di essere vicino ad altri bambini, ma non è ancora in grado di giocare con gli altri.

A livello motorio, il bambino è in grado dalla posizione seduta, di sdraiarsi e poi riportarsi seduto, senza l’aiuto di un adulto. Inotre, a 7 mesi il piccolo rotola.

Lo sviluppo cognitivo passa attraverso una fase importante: se perde un oggetto, lo cerca, avendo capito che anche se è scomparso dal suo campo visivo l’oggetto esiste ancora.

La dentizione, se non è già iniziata nel sesto mese di vita, comincia con la comparsa dei primi due incisivi inferiori centrali. A seguire compariranno i due incisivi centrali superiori (tra l’ottavo e il decimo mese), poi gli incisivi laterali superiori (intorno ai 1o mesi) e infine i due incisivi laterali inferiori (entro i 12 mesi). La dentizione terminerà a due anni e mezzo con la comparsa dei molari. La dentizione non ha date fisse, come ogni tappa dello sviluppo dei bambini, e non sono note le cause di una dentizione precoce o tardiva. Non bisogna preoccuparsi, dunque, se un bambino mette i dentini in ritardo rispetto alle tabelle.

Il fastidio alle gengive può provocare nei bambini l’istinto di mordere, non solo oggetti ma anche persone. Il neonato non vuole procurare dolore ma sta imparando ad usare la bocca con i dentini in modo diverso rispetto alla suzione, sta imparando a masticare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.