Mamma Felice

Tappe di sviluppo: il bambino a 5 mesi

Pubblicato il 15 gennaio 2016 da

5 mesi: questo è il momento del gioco. Attraverso il gioco, da solo o con mamma e papà, il bambino scopre il mondo e migliora le proprie competenze.

tappe-sviluppo-neonati-5-mesi-di-vita

Giocare con il bambino è quindi fondamentale, offrendogli spunti diversi e seguendo il filo del suo modo di giocare, osservando e reagendo invece che stimolarlo in continuazione.

Un gioco utile per il piccolo è il libro di stoffa, che gli offre l’opportunità di riconoscere materiali diversi e allenarsi con la relazione di causa/effetto che sta lentamente imparando a conoscere.

A 5 mesi le capacità motorie dei bambini si affinano notevolmente. Basti pensare che a quell’età spesso il piccolo inizia a rotolarsi sulle superfici. Questa attività inizia per caso, ma poi diventa una volontaria nel giro di pochissimo tempo. Attenzione quindi al momento del cambio!

La scoperta delle dita dei piedi, che avviene di solito intorno ai 5 mesi, offre al bambino nuovi spunti di esplorazione. Inoltre, il bimbo a 5 mesi inizia a stare dritto con la schiena per qualche minuto, conquista che gli consente di sporgersi a prendere un oggetto di interesse o interagire con le persone con maggior autonomia.

Infine, inizia ad usare il pollice in opposizione alle altre dita per tenere in mano gli oggetti, scuotendoli per verificare se producano un suono.

Dal punto di vista relazionale, il bimbo di 5 mesi sorride intenzionalmente, iniziando anche a scegliere se farlo o meno. Ormai il momento del sorriso ad ogni volto umano è passato e l’indipendenza passa anche attraverso la scelta di sorridere o meno. Ha capito che la voce corrisponde ad una persona e così, quando ne sente una, gira la testa verso la voce per cercare la persona a cui appartiene.

Il linguaggio passa attraverso la fase della sperimentazione di tono e volume. Cambiandoli il bambino osserva la reazione delle persone intorno a lui. La lallazione va avanti, con suoni sempre più lunghi e articolati, che comprendono anche la modifica della posizione della bocca.

Passare del tempo con il bambino, “chiacchierando” con lui, può essere divertente e al tempo stesso utile per il piccolo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.