La felicità è semplice

Pubblicato il 2 novembre 2015 da

Non facile, ma semplice.

E’ tutto molto semplice. Nella felicità, intendo.
Perché nella felicità esistono due vie soltanto: sono felice, sono infelice.

come-essere-felici-con-la-resilienza
La cosa surreale è che ci ho messo 30 anni per capirlo. Fossi andata sull’Everest e ritorno, ci avrei messo meno tempo.
Ma, si sa, non è che la felicità sia semplice, finché non diventa assai semplice: finché non è diventata semplice, sembra addirittura impossibile.

Ci sono tanti modi per raccontarvi di me, e di cosa sia per me la felicità, e di cosa rappresenta, ma in realtà si riassume tutto con una parola del vocabolario: Resilienza. Ovvero la capacità di affrontare i problemi in modo positivo, e riorganizzare la propria vita di fronte alle difficoltà. 

Per me quindi la felicità è una ATTITUDINE A ESSERE FELICI, ovvero il modo in cui si affrontano i problemi della vita.

Per questo dico sempre che:

  • può essere appresa, proprio come guidare;
  • ci accompagna tutto il giorno e tutti i giorni, perché è la base su cui costruire la personalità.

Questa attitudine, per esempio, non esclude la tristezza o la rabbia o i sentimenti negativi: li accoglie, li comprende, li trasforma in un cambiamento o in accettazione (o persino in perdono), perché la felicità è la forza di carattere che ci consente di non perderci anche di fronte alle scelte difficili.

Detto così sembra complicatissimo, ma è semplice.

E’ tutta una questione di atteggiamento, ed è ciò che fa la differenza tra una persona che pensa positivo, e una persona che pensa negativo.
E’ una scelta di fondo: chiedi, credi, avrai (come dice la mia amica Carla).

Ma non posso imporla: la decisione finale spetta a voi.
A chi è disponibile davvero a credere nella felicità, e praticarla, ma soprattutto ad usarla come scudo per affrontare tutte le avversità della vita.

Non è facile, ma è semplice.
Non ci volete provare davvero?



Commenti

5 Commenti per “La felicità è semplice”
  1. Valentina

    E’ la palestra più faticosa che ho frequentato da quando conosco il tuo sito ma ad oggi posso dire che sto imparando. Nella mia vita di adesso ci sono tante cose che non vanno come dovrebbero, anzi direi che sono più quelle storte di quelle dritte ma il mio atteggiamento è cambiato. Per esempio oggi è una bella giornata di sole e sento dentro una gioia immotivata. Credo sia questo il punto. Provare gioia anche quando i motivi non ci sono. E permettimi di aggiungere: scovare la bellezza negli altri. Sto assaporando il piacere di intraprendere relazioni basate sulla comprensione e sull’ascolto, senza giudizio. Riuscire a grattare la scorza di un brutto carattere o di una malcelata timidezza e scoprire gente bellissima. Mica tutti, per carità. Ma più di quelli che incontravo qualche tempo fa. Di questo mi nutro oggi. Credo di essere prima di tutto una donna migliore, poi una moglie ed infine una mamma più equilibrata. Non sempre riesco, perchè come hai detto tu non è facile ma è umanamente semplice e fattelo dire, molto, molto bello.

  2. Laura

    È proprio vero, e ti ringrazio per continuare a ricordarmelo…

  3. Non credo che tu veda i miei post su fb ma facci un salto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.