Cosa fare a Pasquetta

Pubblicato il 3 aprile 2015 da

cosa-fare-a-pasquetta-con-famiglia-bambini

Una giornata diversa dal solito, anche un po’ ‘antica’, come quelle gite fuori porta che facevamo da piccoli, con i nonni e i cuginetti, a fare un po’ di baccano nelle aree di sosta, con picnic attrezzatissimi, il gioco delle bocce e i nonni che dopo pranzo si appisolavano mentre i bambini li stuzzicavano con le spighe nel naso. Così me la immagino, la nostra Pasquetta: molto rustica, molto antica, divertente in modo semplice, senza tanti fronzoli.

Noi abbiamo la fortuna di avere un giardino, adesso, ma se non ne avete uno potete fare come abbiamo fatto noi fino ad ora: andare in un parco attrezzato, in collina, in montagna… L’importante è che siamo circondati dal verde (sperando che sia bel tempo) e dal sole: Pasquetta come un bagno di sole, letteralmente!

Cerchiamo di essere poco perfezionisti: ognuno si ingegnerà portando qualcosa, e non importa se avremo i piatti spaiati, le tovaglie un po’ macchiate di vino e le macchine strapiene di roba. L’importante è tornare a fare qualcosa insieme: voi da quando non lo fate?

cosa-fare-a-pasquetta

Ecco il mio programma ideale: tutti invitati a casa nostra per una colazione ad inizio mattinata. Un tavolo allestito appena fuori il giardino, o sul balcone di casa, con un po’ di sole mattutino a darci il benvenuto. un po’ di tè caldo, un succo di frutta o un centrifugato (da fare assaggiare ai nonni, per esempio con sedano, mela e limone), una ciambella fatta in casa, qualche muffin e la frutta fresca.

Due chiacchiere, gli ultimi sprazzi di organizzazione (chi porta chi, chi porta cosa) e poi tutti a piedi o in macchina a fare una bella passeggiata corroborante. Camminare lentamente, ascoltare i nonni che raccontano i loro aneddoti, raccogliere i fiori da campo, fino ad arrivare al posto in cui vogliamo fermarci.

Toglierci le scarpe, camminare un po’ a piedi nudi, giocare a pallone o all’elastico, attaccare figurine, cantare qualche vecchia canzone. Mentre i grandi apparecchiano la tavola, i piccoli possono comporre i fiori per le decorazioni.

cosa-fare-a-pasquetta-picnic-menu

Una tavola semplice, con tanta frutta e verdure fresche, insalata, grandi baguette tagliate per il lungo con qualche fettina di lardo e salame e pomodorini. La torta salata del nonno, le olive, l’insalata mista, l’insalata di pasta, un po’ di pinzimonio. Tanto tè freddo per i bambini, e il vino nei bottiglioni per i grandi: tenuto in fresco vicino al ruscello o nel pozzo, come quando eravamo bambini.

cosa-fare-a-pasquetta-pincinc-con-panini-misti

Oppure una bella camminata fino in montagna, con i pantaloncini e gli scarponcini, e poi tutti seduti sulle rocce per mangiare i panini fatti in casa: verdure grigliate, formaggio, pane, le cose semplici di una volta.

Farsi tante foto, immergersi nei ricordi e anche immortalare i momenti passati con la famiglia, per il futuro: vivere una storia da raccontare tra qualche anno.

Tornare a casa di sera stremati, stanchi e puzzolenti, dando ancora qualche morso ai panini mollicci ma buonissimi della gita, addormentarsi di botto nel proprio letto e dormire fino a tardi, l’indomani, senza pensieri.

E pensare che una Pasquetta così era dal 1980, che non si vedeva, e che alla fine – cavolo – perché abbiamo aspettato tanto?



Commenti

2 Commenti per “Cosa fare a Pasquetta”
  1. vivere una bella storia da racconrtare e riguardare fra qualche anno..questa è stata la nostra pasquetta…..
    veronica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.