Come gestire la rabbia nei bambini

Pubblicato il 19 febbraio 2015 da

Il-pannello-della-rabbia

Qui siamo sempre alle prese con le emozioni, ci stiamo lavorando molto e stanno uscendo confronti interessanti, la sera facciamo grandi discorsi io e Stefano prima di dormire, e sempre leggendo quel libro sulle emozioni che ci ha fatto scoprire tanti lati nascosti che non riuscivano a emergere, ora siamo alle prese con uno dei sentimenti che forse fa più paura anche a noi. La rabbia. E così sempre su suggerimento di questo libro ho creato il pannello della rabbia dei bambini.

Credo che sia un sentimento necessario, sfogare la rabbia che abbiamo dentro fa spesso bene, certo bisogna trovare il modo giusto di farlo, io sono una che si accende subito, divento nervosa e urlo, e mi passa subito, o quasi in questo modo. Mentre mio marito tende a interiorizzare, non urla mai ma per il suo stomaco credo sia molto peggio. Adesso sto trovando altri modi di sfogarmi, che non sia la cioccolata, se sono proprio arrabbiata e non mi passa se posso esco a fare una corsetta, altrimenti comincio a lavorare su qualcosa di manuale e così cerco di farmela passare.

Stefano credo abbia preso molto dal padre, anche lui apparentemente non è mai arrabbiato, non si sfoga mai e quindi si fa fatica a capire cosa gli passa realmente per la testa. Ad esempio se il fratello gli fa cadere il lego per terra, non sempre lui si arrabbia, dice che non fa niente, ma lo vedo che in realtà vorrebbe urlare e arrabbiarsi.

Allora con questo pannello stiamo cercando di capire quando succede e di capire chi o cosa lo fa arrabbiare. In questo modo può parlare e dirmi cosa c’è che non va, e magari aiutarlo a capire come fare per sfogarsi.

PDF da scaricare: Gioco – il pannello della rabbia

Magari in quel momento ha solo bisogno di una coccola extra, o magari farlo saltare per casa o suonare il bongo lo può rasserenare, se poi non piove magari cerchiamo di uscire in bicicletta.

Il procedimento è come quello del pannello delle emozioni. Si stampano i due fogli, si appende il pannello in cameretta e si stampano le pedine, se volete anche su carta adesiva.

Si incollano le pedine relative al sentimento del momento e si incolla sul giorno della settimana corrispondente ogni mese.

In fondo c’è anche uno spazio per segnare chi o cosa l’ha fatto arrabbiare.

E voi e i vostri bambini, come sfogate la vostra rabbia?



Commenti

2 Commenti per “Come gestire la rabbia nei bambini”
  1. Alessandra

    Buongiorno, potresti per favore dirmi il titolo del libro sulle emozioni? Grazie

  2. Francesca

    Ciao!
    Qual’è il titolo di questo libro sulle emozioni?
    La mia bimba ha 2 anni ed ha avuto un percorso un pò complicato a causa di una lungna permanenza in ospedale… Le emozioni, soprattutto quelle che non riesce ad esprimere, sono un tema quotidiano che cerchiamo sempre di approfondire 😆 !

    Grazie mille!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.