10 Consigli per crescere un figlio sereno

Pubblicato il 12 febbraio 2015 da

10-consigli-per-crescere-figli-sereni

Non esistono genitori perfetti, ma eventualmente genitori che, con le loro preoccupazioni, ansie, scoraggiamenti e sensi di colpa, sono in grado di trasmettere al proprio figlio sicurezza ed amore e di sostenerlo nell’affrontare progressivamente le frustrazioni che la vita gli riserverà e che gli permetteranno di diventare un uomo adulto.

Ecco alcune regole che tutti noi esseri umani dovremmo tenere a mente per aiutare un bambino a diventare un adulto sereno.

  1. Dare il buon esempio: L’apprendimento avviene essenzialmente per imitazione;
  2. Creare un clima più sereno possibile: La tensione, l’ansia e la rabbia si trasmettono a chi ci sta attorno con la potenza e la velocità delle malattie più infettive, soprattutto ai bambini che, fisiologicamente, sono molto recettivi nei confronti dell’ambiente;
  3. Osservarlo e ascoltarlo: In tal modo imparerà anche lui ad osservarsi e ad ascoltare e comprendere le proprie emozioni e sentimenti;
  4. Non dimenticarsi che non è un adulto: I bambini devono poter vivere pienamente la propria infanzia. Devono giocare, essere sostenuti e coccolati; non devono non pensare di essere bravi o più amati se assumono comportamenti da adulti; devono avere la possibilità di affrontare gradualmente eventuali frustrazioni e difficoltà adeguate alla loro età;
  5. Dargli un ritmo di vita regolare: Per il bambino sono fondamentali la routine e alcuni piccoli rituali (ad esempio il rito della buona notte): gli danno sicurezza, stabilità e dei confini in cui potersi muovere;
  6. Dedicargli tempo di qualità: Meglio una-due ore al giorno completamente dedicate a lui che un tempo più lungo, ma carico di noia o frustrazione da parte nostra;
  7. Prevenire i ‘capricci’: Il capriccio è sempre l’espressione di un bisogno non compreso e non accolto in tempo del bambino. Prima di arrabbiarci, aiutiamolo a calmarsi, a ridurre l’intensità emotiva, rimanendo calmi noi stessi;
  8. Essere autorevoli e non autoritari: Essere autoritari e farsi temere dai propri figli li condurrà al bisogno di ribellarsi e di trasgredire, e di nascondere i propri errori e difficoltà. L’essere autorevoli (l’autorevolezza si conquista solo con il buon esempio!) farà s^ che i nostri figli ci vivano come persone capaci di guidarli, sostenerli, dar loro fiducia e permettere loro di poter sbagliare, sostenendoli ad affrontare le conseguenze delle loro scelte;
  9. Coltivare la fiducia in se stessi: Attraverso un clima accogliente e supportivo. Validiamo le loro risorse e abilità, facendo loro comprendere che ogni essere umano ha abilità, risorse, talenti diversi. Facciamo attenzione alle loro paure, senza ridicolizzarli o sminuirli, ma sostenendoli ad affrontarle;
  10. Prendersi cura di noi stessi e coltivare, ogni giorno, il nostro entusiasmo e curiosità per la vita: Solo in questo modo avremo l’energia e l’entusiasmo necessari per sostenere i nostri figli a diventare adulti.

Siete d’accordo?

Articolo redatto dalla Dott. Beatrice Dugandzija, neuropsichiatra infantile di Milano e autrice del portale web sos-genitori.it .



Commenti

3 Commenti per “10 Consigli per crescere un figlio sereno”
  1. Posso stamparlo ed attaccarlo al frigorifero???? Mi hai beccata in una mattina in cui mi sento molto in colpa nei confronti dei miei bimbi ….. sono nervosa e loro lo sentono ….. grazie per tutti i consigli che dai !!!!!

  2. quanti consigli utili cara, i sensi di colpa spesso mi divorano e mi mettono agitazione e quindi cerco sempre di accontentarla anche quando non dovrei e mia figlia è un capriccio continuo…che mestiere difficile è l’essere mamma oggi, mamme che lavorano e che hanno mille cose da fare da pensare che vorrebbero fare tante cose ma alla fine fanno fanno ma non come vorrebbero hanno una vita davvero dura….buona domenica non molliamo e andiamo avanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.