Menù di San Valentino con i bambini

Pubblicato il 10 febbraio 2015 da • Ultima revisione: 25 ottobre 2017

menu-san-valentino-con-bambini

Embè, mica posso far finta che San Valentino non esista. Amore, vino, cibo: la serata perfetta. Magari a tre (ma in modo serio!), con nostra figlia. San Valentino non può diventare anche la festa della famiglia?

Pensando alla presenza di Dafne, che adesso è nella fase ‘io non mangio niente che sia di colore verde, sappia di verdura, contenta vitamine e minerali‘, non posso che inventare un menù goloso – sano ma poco sano per finta – in modo che possa gradire anche lei: altrimenti mi ritroverei a cucinare la solita, ennesima, uguale:

– pasta in bianco senza niente, mamma, solo pasta
– ma così non sa di niente!
– sa di pasta, mamma.
– …

Ooooook! Quelle che hanno figli grandi mi dicono che poi questa fase finisce, quindi io faccio finta di niente e vado avanti per la mia strada. La prenderò per fame.

Per San Valentino stupirò tutti con una festa allargata: marito, figlia, nonna, zia. Massì, crepi l’avarizia!

Voi cosa avete in mente? Non vi nego che avrei la tentazione di fare una cena dolce: latte, tè e biscotti, caramelle e dolcetti. Certo Dafne apprezzerebbe, Nestore un po’ meno. Magari un giorno la organizzo ‘solo per le femmine’, per fare un tea party pomeridiano.

menu-san-valentino-con-bambini-ecorare-tavola

Ve lo dico subito: niente candele. Dafne ha una sedia che comincia a prendere fuoco se si ferma pochi secondi (è una battuta, sì), e visto che normalmente durante la cena salta e trascina con sé tovaglie e stoviglie, tutta la tavola sarà allestita semplicemente, con fiori freschi e con tovagliette singole, piatti belli ma non fragili, e nulla che possa prendere fuoco, creare esplosioni, provocare incidenti nucleari e altre cose di questo genere. Perché poi i 7 anni finiscono, vero? 😉

menu-san-valentino-con-bambini-antipasto

Siccome abbiamo la zia che lavora in un ingrosso di formaggi (yeah!!), e siccome Dafne e Nex amano questa portata, l’antipasto sarà un tagliere misto di formaggi: gorgonzola piccante, brie, emmenthal, fontina, parmigiano e un pecorino morbido… Tutto tagliato a bastoncino o piccoli pezzi, e servito con uva fresca, kiwi a fettine già puliti, dadini di ananas e una salsina dolce con i fichi e le mandorle, o con le fragoline di bosco. A contorno: noci e nocciole, anacardi e mandorle intere.
Invece del solito pane e grissini, userò dei salatini: i classici bastoncini salati già pronti; altrimenti ci abbuffiamo di pane e poi non mangiamo il resto.

Da bere: per Dafne l’aranciata, per noi Barbera.

menu-san-valentino-con-bambini-secondo-contorno

Un antipasto che fa da secondo e contorno: le crepes o crespelle farcite. Ce ne saranno con ricotta e spinaci, con i carciofi e la mozzarella, con pomodoro e mozzarella e con prosciutto e formaggio. Dopo averle preparate, farcitele con gli ingredienti che preferite, chiudetele e disponetele in una teglia: prima di servirle, vanno fatte gratinare qualche minuto in forno, senza condimenti. In questo modo i formaggi si sciolgono e diventano cremosi, mentre la superficie diventa croccante.

Da bere: Gewurtztraminer o Fiano di Avellino.

menu-san-valentino-con-bambini-primo

Infine, un primo piatto / piatto unico: spaghetti. Io non so come funziona da voi, ma credetemi, a casa nostra un piatto di spaghetti mette d’accordo proprio tutti. E, capisco, non è proprio una ricetta da gourmet, ma se dobbiamo regalarci una cena con qualcosa che amiamo davvero, molto meglio farci un piattone di spaghetti invece di salmone e caviale. 😉

Siccome io per ora non mi sono ancora convinta a ricominciare a mangiare carne (ma ci sto provando), farò degli spaghetti al sugo di pomodoro, invece che al ragù. Faccio un sugo particolare, un po’ saporito: una mezza cipolla intera (che poi tolgo), olio, 3 cucchiai di concentrato di pomodoro, una bottiglia di passata di pomodoro. Poi condisco con sale e molto basilico fresco, e invece del parmigiano, per chi la gradisce, la ricotta salata grattugiata grande.

Da bere: Nebbiolo

menu-san-valentino-con-bambini-dolce

Come dolci, ho delle pessime intenzioni. 😉
Siccome non sono affatto brava a cucinare dolci, ho pensato di prendere dei biscotti al cioccolato e farcirli con della panna. Ma pure con della Nutella. E magari sopra ci spargo dello zucchero al velo, così nessuno si accorge che non li ho fatti io. Coincidenza? Non credo!! 😀



Commenti

10 Commenti per “Menù di San Valentino con i bambini”
  1. Valentina

    Vai, ti seguo a ruota! Calibro per 4 però 😉 poi mi devi spiegare una cosa….ma perchè io (come te se ho capito bene), che cucino bene, oserei dire – davvero bene – il resto delle pietanze sono negata per i dolci? Ecco, questo cruccio me lo porterò nella tomba. Vabbuò, biscotti con la panna, nutella e poche pretese

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Io sono negatissima perché cucino ‘ad occhio’: sono una frana nelle ricette pesate (e i dolci richiedono precisione) e poi nelle ricette che richiedono pazienza. Sai, se vuoi fare un piatto di pasta puoi fare come un alchimista: ci metti un po’ di quello, un po’ di quell’altro, e comunque viene. In un dolce non puoi inventare, se non hai davvero la forza della tecnica dalla tua parte.
      Infatti io alla fine faccio solo crostate o dolci da comporre, tipo che metto insieme ingredienti già pronti e via 😀

      • Valentina

        Ecco, è la risposta. Io sono un alchimista (lo ero anche nella vita, ho lavorato per anni come perito chimico) e faccio proprio come te, le mie migliori ricette sono “inventate” con quello che ho nel frigo. E’ vero, i dolci per inventarli devi saperli fare. E ho pochissima pazienza in cucina, l’idea di montare le chiare d’uovo e di grattugiare la scorza del limone mi fa accapponare la pelle. Brava, è proprio così. Oooohhh adesso so cosa rispondere ai miei bambini quando mi dicono che non sono una mamma come le altre

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (9 anni)

        Ieri per cercare una foto in particolare guardavo l’archivio foto di due o tre anni fa, e vedendo le foto delle ricette mi dicevo: ma che cavolo era quello? Avrei pure voluto riutilizzare le foto, ma sai che non mi ricordavo le ricette? Sempre a conferma che siamo un po’ maghe, andiamo a sentimento, noi! 😉

      • Valentina

        Infatti… io faccio la cucina psicosomatica :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
        Psycochef!!!
        Per dire… ho un’amica bravissima che fa cake design…quando mi dice che per quel dolce ci ha messo tipo otto ore sento un brivido scorrere lungo la schiena…

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (9 anni)

        No ma io in otto ore faccio un menù salato per un pranzo di nozze per 357 persone!! ahhaaa 😀

      • Valentina

        Quel dolce era il castello di Rapunzel, aveva costruito tutti i mattoncini della torre e del tetto, uno per uno. Avessi visto come aveva fatto Rapunzel, io mi rifiutai di mangiarla, mi sentivo una cannibale, altro che vegana! 😕

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (9 anni)

        RIDO 😀

  2. Io, invece,vorrei festeggiare una volta tanto da sola con mio Marito,ma ancora non e possibile.aspettero che i figli siano grandi…..noi intanto saremo vecchietti.ma chi se ne frega….
    Quindi,pensavo di organizzare una serata cinema a casa,con toast e popcorn.(sto aspettando la nuova lavastoviglie;-)).un cartone divertente,Cattivissimo me e via serata in allegria.giusto,poi due candele,cuoricini qua e la e immancabili i cioccolatini…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.