Come cucinare le barbabietole rosse

Pubblicato il 27 gennaio 2015 da • Ultima revisione: 26 ottobre 2017

come cucinare le barbabietole rosse

Da piccola le detestavo: mi facevano ‘senso’. Oggi invece ho sempre una confezione di barbabietole sottovuoto nel cassetto del frigorifero: sono buone, colorate, golose, economiche e soprattutto versatili. Possono essere preparate in moltissimi modi e, se riuscite a superare l’impatto visivo del loro aspetto ‘sanguinolento’, anche voi potrete finalmente amarle.

Le uso davvero per tutto, persino negli impasti: non da molto vi ho raccontato la mia ricetta del pane alle barbabietole e, se seguite il mio Instagram, vi sarà sicuramente capitato di vedere qualche barbabietola rossa tra le mie foto e le mie ricette.

Siccome in questi giorni ne sto facendo il pieno, vi racconto come le cucino, come le trasformo e come le mangio! 😉

Che ne dite?

Insalata di carote, mela e barbabietola

insalata-barbabietole-carote-mele

Ingredienti: una barbabietola precotta sottovuoto, 3 carote belle sode, una mela verde, sale, olio, pepe, aceto di mele.

Lavate la barbabietola e rimuovete eventuali presenze di buccia particolarmente dura. Lavate e sbucciate le carote. Lavate la mela, tenendone la buccia bella verde.

In un robot da cucina o manualmente, riducete a julienne le verdure: prima la mela, poi le carote e infine la barbabietola – che va tritata separatamente per non macchiare gli altri ingredienti.

Riunite tutto in una ciotola, condite con sale, olio e aceto di mele e servite subito, quando è ancora bella croccante.

Per un aggiunta in più: potete usare la feta oppure del caprino tagliato a mano.

Frullato o centrifugato con barbabietole, mango, fragole, menta e ananas

frullato centrifugato con barbabietola, mango, fragole e ananas

Ingredienti: mezza barbabietola precotta pulita, metà mango, una fetta di ananas, mezza melagrana, una mela verde.

Puliamo tutta la frutta e sbucciamola. Mettiamo il mango, l’ananas, la melagrana e la barbabietola nella centrifuga, aggiungendo qualche fogliolina di menta fresca (o anche due centimetri di zenzero fresco). Infine arricchiamo il centrifugato con fragole a pezzetti.

Se vogliamo invece preparare un frullato: frulliamo la frutta pulita con un bicchiere abbondante di acqua, aggiungendo anche le fragole. Infine passiamo il frullato in un colino a maglie fitte. E’ necessario passarlo a causa del mango, che è estremamente fibroso e, nei frullati, rovinerebbe la consistenza. In alternativa, se ci piace il frullato con la polpa, omettiamo il mango e aggiungiamo una seconda fetta di ananas.

Pinzimonio con barbabietole

pinzimonio vegano vegetariano con barbabietole

Ingredienti: carote, peperoni, ravanelli, pannocchia di mais precotta, barbabietola precotta, lattuga, olive, emmenthal, pomodorini, sedano.

Puliamo tutte le verdure e tagliamole per il lungo: il sedano, le carote, i peperoni…

Lessiamo la pannocchia precotta secondo le indicazioni fornite, lasciamola raffreddare e poi tagliamola provandola del torsolo centrale. Tagliamo la barbabietola a julienne.

Serviamo tutto con vari condimenti:

  • condimento all’aceto: mescolare olio, sale e aceto balsamico
  • condimento al limone: mescolare olio, sale e succo di limone
  • condimento alle erbe: tritiamo prezzemolo e basilico freschi con sale e aglio, poi uniamo olio abbondante
  • alla robiola: tritiamo prezzemolo, peperoncino, basilico e salvia freschi, poi uniamoli alla robiola, mescolando bene, e condiamo con sale e pepe
  • alla barbabietola: frulliamo una fettina di barbabietola con olio, sale, aceto e pepe

Burger di barbabietola

burger-vegani-vegetariani-barbabietola

Ingredienti: due barbabietole precotte, una patata, una tazza di couscous precotto, semi di sesamo, sale, olio.

Prepariamo il couscous: versiamo una tazza di couscous in una ciotola ampia, aggiungiamo due tazze di acqua bollente, sale. Copriamo con un coperchio e lasciamo gonfiare il couscous.

Frulliamo le barbabietole precotte, poi mescoliamole al couscous. Facciamo lessare una patata, sbucciamola, schiacciamola a mano e aggiungiamola al couscous. Mescoliamo bene il tutto, aggiustiamo di sale, aggiungiamo una manciata di semi di sesamo.

Facciamo riposare in frigo per un’ora, per compattare il composto. Formiamo i burger, friggiamoli in padella con poco olio, da ambo le parti. O, in alternativa, cuociamo in forno spennellando con poco olio, a 180 gradi per circa 20 minuti, rivoltandoli a metà cottura.

Falafel con la barbabietola

falafel-di-barbabietola

Ingredienti: una tazza abbondante di ceci secchi, un pezzo di cipolla bianca, prezzemolo fresco, 2 barbabietole precotte, sale, un cucchiaino raso di cumino, olio per friggere.

Mettiamo a bagno i ceci secchi per 24 ore in acqua fredda. Scoliamoli, sciacquiamoli per eliminare eventuali residui, scoliamoli bene e mettiamoli in un robot da cucina con le lame. Aggiungiamo la cipolla, la barbabietola, il prezzemolo, il cumino ed eventualmente mezzo spicchio di aglio. Frulliamo il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, poi stendiamo questo composto in una pirofila bassa, copriamo con la pellicola e mettiamo in frigo a rassodare per circa un’ora.

Preleviamo parti di impasto con un cucchiaio, formiamo delle palline e friggiamoli in olio di semi profondo. In alternativa, cuociamo in forno a 180 gradi per circa 20-25 minuti, rigirandoli una volta.

Possiamo servirli in un panino: pane arabo, salsa di yogurt e menta, pomodori, cetrioli, lattuga e 3-4 falafel leggermente schiacciati con la forchetta.

Chips (patatine) di barbabietola e verdure

chips o patatine con barbabietola, carota, patata dolce

Ingredienti: barbabietole precotte, patate gialle, patate rosse, carote, patate dolci… sale e spezie a piacere.

Puliamo le verdure, sbucciandole e sciacquandole bene, e asciughiamole molto attentamente con un canovaccio pulito. Tagliamo tutto a fette molto sottili con la mandolina. Sciacquiamo le fettine e asciughiamole nuovamente con il canovaccio.

Possiamo cuocere queste patatine in olio di semi profondo, oppure adagiarle in una teglia da forno coperta di carta forno. Cuociamo finché diventano delle vere e proprie patatine, croccanti e dorate, e saliamole alla fine, quando sono ancora calde.

Pancake salati di barbabietola

pancake-barbabietole-salati-dolci

Ingredienti: 400 grammi di bietole precotte, 5 cucchiai di farina, 2 uova, circa un bicchiere di latte, sale e pepe, burro.

Frulliamo le barbabietole precotte. Mescoliamole alle uova sbattute, aggiungiamo la farina e poi gradatamente il latte, cercando di non formare grumi. Saliamo e pepiamo. La consistenza deve essere cremosa e consistente, non liquida.

Scaldiamo pochissimo burro in un pentolino: versiamo un piccolo mestolo di composto nella padella, facciamolo gonfiare e scaldare da un lato, poi rivoltiamolo con una palettina anti aderente da cucina e terminiamo la cottura del secondo lato.

  • Per i pancake salati: serviamoli con panna acida e salmone.
  • Per i pancake dolci: sostituiamo il sale con lo zucchero, nel composto, e serviamoli con panna zuccherata e lamponi freschi.

Torta cioccolato e barbabietole

torta-cioccolato-barbabietole

Ingredienti: 170gr di farina, 110gr di zucchero, 120gr di burro, 2 uova intere, 3 barbabietole precotte, 130gr di latte scremato (iniziate con 100gr e poi vedete come va), 1 cucchiaio raso di lievito per dolci, 3 cucchiai abbondanti di cacao amaro.

Frulliamo le barbabietole. Mescoliamo gli ingredienti grossolanamente e aggiungiamo poco latte, un po’ per volta, fino ad ottenere un composto morbido, ma compatto e non liquido.

Inforniamo a 180 gradi per circa 30 minuti, controllando la cottura.

Quando la torta è fredda, copriamola con una glassa di cioccolato oppure con qualche cucchiaiata di Nutella frullata con panna per dolci.

Quali sono le vostre ricette preferite con la barbabietola?
Volete suggerirne altre?



Commenti

5 Commenti per “Come cucinare le barbabietole rosse”
  1. Sai che io cucino anche le foglie di barbabietole rosse? Sono ottime, si possono cucinare come gli spinaci, e sono piene di nutrienti. Quelle sottovuoto, in realtà, mi fanno un po’ senso, proprio come a te da bambina (e poi non hanno le foglie!), ma quelle crude, freschissime, mi piacciono da morire. Soprattutto in insalata con patate, aglio, prezzemolo e olio evo.

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Che buone!! Io purtroppo qui ho sempre il problema che non trovo nessuna verdura ‘fuori standard’, quindi mi accontento di quelle sottovuoto. Le foglie mi ispirano un sacco, anche per il pesto! Tipo il pesto di foglie di ravanelli?

      • Nella grande distribuzione, anche qui nel Salento è difficilissimo trovare verdure fuori standard. Potresti provare a cercare un punto campagna amica nella tua zona. Io ne ho trovato uno a qualche chilometro da casa mia. Ovviamente non posso andarci sempre e nemmeno spesso, per mancanza di tempo, ma ogni tanto è bello poter comprare tutte quelle verdure freschissime, profumatissime e “diverse”.Le foglie di barbabietola rossa si cucinano, più che altro, saltare in padella o lesse. Buonissime! 🙂

      • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
        Mamma Felice
        immagine livello
        Guru
        Mamma di Dafne (10 anni)

        Sì, ci sono, ma in effetti sono distanti e in questo periodo non ne ho proprio il tempo.
        Dovrebbe aprire un GAS sperimentale (un po’ atipico), a breve, vicino a me. Non vedo l’ora!

  2. Moira

    Pazzesco da alcuni mesi “studio” e navigo in questo blog e mi ha aperto un mondo nuovo e mi stà aiutando davvero tanto in tutto come ad esempio in questo caso per le barbabietole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.