Menu di Natale 2014

Pubblicato il 16 dicembre 2014 da • Ultima revisione: 26 ottobre 2017

menu-natale-2014

Un Natale in famiglia, ma con un menu veloce, visto che mia mamma si è appena operata e quindi non ci sarà, e noi non avremo troppo tempo per cucinare, mangiare e soprattutto rimettere tutto a posto. Quindi faremo un Natale buono, ma veloce da preparare, in modo che le sfacchinate delle feste siano dedicate ad andare a trovare mamma, invece che a cucinare piatti elaborati che tanto non sono importanti.

Ho scelto un menu con molte incursioni vegetariane, ma con l’introduzione del classico brodo piemontese, che poi viene spesso consumato la sera di Natale per ‘sciacquare’ lo stomaco dopo la grande abbuffata. Anche se lo ripropongo in versione light, quindi senza i bolliti misti, ma solo con il cappone.

menu-natale-tartine-panettone-salmone-uova-di-lompo

Tartine di panettone al salmone

Siccome amo molto la combinazione dolce-salato, ho deciso di usare il panettone come base delle mie tartine. Un panettone semplice, senza uvetta o canditi, quindi una base molto burrosa e soffice.
Imburrate, salate e grigliate sulla piastra le fettine di panettone, tagliate a dischetti o a quadratini.  Condite con burro all’aglio e aneto fresco, e aggiungete salmone affumicato in fette. Per il burro all’aglio basta mescolare burro a temperatura ambiente con aglio tritato, sale e la scorza di un limone non trattato. Si rimette in frigo a rassodare e poi si riutilizza al bisogno.
Si possono aggiungere uova di lompo, nere e rosse, per dare un tocco di sapore e colore in più.

Nella versione vegetariana, io uso le uova di lompo finte, ovvero a base di alghe, che trovo da IKEA in barattolo, alla bottega svedese.

menu-natale-antipsto-fonduta-con-carciofi

Carciofi arrostiti su fonduta

In un ristorante ho provato i carciofi con la fonduta e un tortino di parmigiano, e ho rivisitato la ricetta. Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottili. Cuoceteli in padella con olio, aglio, sale e pepe, aggiungendo poca acqua e lasciando che diventino belli dorati e croccanti. Potrebbero anche essere fritti, ma io non ho voglia di friggere il giorno di Natale: non ne sopporterei la fatica, né l’odore.

Per la fonduta: sciogliamo una abbondante noce di burro in una pentola alta, uniamo 150gr parmigiano grattugiato, 2 confezioni grande di panna da cucina, della fontina di buona qualità (circa 300 grammi), sale, pepe. Facciamo sciogliere il formaggio a fuoco molto basso, aggiungendo poco latte per stemperare la fonduta. Facciamo leggermente asciugare i liquidi, spegniamo il fuoco e aggiungiamo una bustina di zafferano. Mescoliamo bene e mettiamo dentro le fondine.

Disponiamo gentilmente i carciofi sulla fonduta, aggiungiamo qualche crostino dorato e serviamo. Io preferisco servire in ciotoline singole, ma va bene anche una pentola per fonduta da cui ciascuno si serve.

menu-natale-primi-piatti-gnocchi-ricotta-zafferano-salvia-fritta

Gnocchi con ricotta allo zafferano e salvia fritta

Invece delle classiche lasagne, quest’anno propongo gli gnocchi, che sono velocissimi da fare e molto cremosi e saporiti. Sceglieteli di ottima qualità, con una buona percentuale di patate, e fateli cuocere giusto il tempo che vengono a galla.

Intanto, stemperate la ricotta con l’acqua do cottura, abbondante burro e parmigiano, una bustona di zafferano. Condite gli gnocchi con questa cremina e serviteli con le foglie di salvia fritte.

Salvia fritta: infariniamo le foglie di salvia e friggiamole velocemente in un pentolino piccolo, con un dito di olio. Possiamo farlo il giorno prima, e poi scaldarle in forno. Oppure cuocere tutto in forno, direttamente, immergendo le foglie di salvia in una pastella con farina, birra e sale, e disponendole sulla placca da forno. Basta girarle una volta e cuocerle a 200 gradi. Ci vorranno circa 15 minuti.

menu-natale-caprino-al-forno-con-barbabietole

Caprino al forno con pesto di capperi e olive, con barbabietola in insalata al balsamico

Anche questa è un’idea rivisitata dopo una cena. Mi capita che un piatto da ristorante mi piaccia, ma non abbastanza, e allora a casa cerco di riadattarlo ai miei gusti. In questo caso: prendiamo dei piccoli formaggi di capra e appoggiamoli su un quadrato di carta forno. Condiamoli con sale, pepe e un trito di olio, capperi sottaceto, olive di Gaeta, origano fresco e poco olio. Chiudiamo il pacchetto con lo spago da cucina e cuociamo in forno a 180 gradi per circa 10-15 minuti (a seconda della grandezza dei formaggi), e lasciamo riposare un minuto, prima di servire.

Nel frattempo prepariamo l’insalata di barbabietole: tagliamo le barbabietole cotte al forno, riducendole a una sottile julienne, Condiamole con sale, abbondante pepe, olio e aceto balsamico. Aggiungiamo semi di zucca tostati, possibilmente ripassati in padella con olio e curcuma, per colorirli e arrostirli bene: avranno un sapore delizioso. Serviamo le barbabietole con i caprini e con dei crackers o crostini caldi.

menu-natale-tortellini-in-brodo-di-cappone

Cappone in brodo con tortellini e salsa di verdure al vino

Dal mattino, mettiamo a bollire in una grande pentola un pezzo di cappone con due patate, 2 carote, 1 cipolla, 2 foglie di alloro, un pizzico di sale grosso e 4 chiodi di garofano. Cuociamo per almeno 2 ore, sgrassando il brodo con la schiumarola per la prima mezzora. La sera, o alla fine del pranzo di Natale, facciamo scaldare nuovamente il brodo.

Preleviamo il cappone e serviamolo con la salsa di verdure. Scoliamo le verdure dalla pentola e frulliamole. Mettiamole in padella ad asciugare con olio e sale. Aggiungiamo mezzo bicchiere di vino rosso e un cucchiaino di zucchero di canna, e facciamo ridurre. Serviamo questa cremina con la carne.

Dentro il brodo, mettiamo a cuocere dei buoni tortellini, e serviamoli ben caldi con molto brodo e parmigiano appena grattato.

Nella versione vegetariana, prepariamo il brodo con le sole verdure, e utilizziamo i tortelli di magro, con ricotta e spinaci, o solo ricotta.

Che ne dite? Vi piace l’idea?



Commenti

2 Commenti per “Menu di Natale 2014”
  1. Meg

    Prima di tutto un grande in bocca al lupo alla tua mamma, che si rimetta presto completamente: il menu mi piace molto, ma io quest’anno mi limiterò ai tortellini in brodo, per la prima volta passerò il Natale solo con marito e figli e quindi lo sbattimento in cucina sarà ridotto proprio ai minimi termini! Mi impegnerò tanto per preparare la tavola e l’atmosfera, quello si…buone feste a tutti e che l’anno nuovo sia davvero NUOVO!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Grazie mille!
      Noi alla fine i giorno di Natale andiamo a mangiare nella clinica di mamma, che ha una sala ristorante dove possono andare le famiglie. Ho rimandato questo menù per il 26, giorno in cui staremo in casa. Ma anche noi faremo una cosa molto tranquilla e intima, fatta solo di chiacchiere e niente di elaborato. Ne abbiamo proprio bosogno.
      Auguri a voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.