Il Brunch o colazione della domenica

Pubblicato il 14 ottobre 2014 da • Ultima revisione: 26 ottobre 2017

brunch-colazione-della-domenica

Amo dormire, la domenica – come tutti. So bene che con i bambini spesso è difficile, ma quando i bimbi diventano grandi, succede. Soprattutto se la sera prima abbiamo fatto tutti tardi. Ci capita, perché spesso il sabato sera invitiamo amici a cena, e facciamo anche l’una di notte, quindi alla domenica mattina il sonno si prolunga per tutti. Poi, gironzolando un po’ pigramente, capita che alle 11 non si sia fatta ancora colazione, e non sia più ora di colazione: fare colazione così tardi rovinerebbe tutto il pranzo, e sarebbe inutile.

Quindi spesso sfruttiamo l’occasione per organizzare un bel brunch domenicale tutti insieme, chiamando anche mia mamma e mia sorella, così da unire insieme la colazione e il pranzo: verso le 11 mangiamo tutti insieme qualcosa di salato e di dolce, e poi fino a sera non serve più nulla.

Questa colazione della domenica è affascinante: è una colazione lenta, in cui si chiacchiera molto e si temporeggia molto. Non è abbuffata, ma piuttosto un lento risveglio. Ancora più divertente se consumato in pigiama, che non è un indumento tanto chic, ma fa tanto ‘casa’. E dopo: si ritorna a dormire, oppure si guarda un film, o si gioca insieme. Per quelle domeniche freschine in cui c’è tanto bisogno di calore umano e riposo.

Da bere io preparo sempre una spremuta fresca di arance, metto a disposizione del succo di mele (che può anche essere consumato caldo), il caffè, il latte caldo e l’acqua calda del bollitore, per preparare tè e tisane.

Nelle pietanze salate, non possono mancare le uova – secondo me. Mi piacciono le uova alla coque, che possiamo consumare ‘pucciando’ bastoncini croccanti di pane o bastoncini di emmenthal. Ma mi piacciono molto anche le uova al tegamino, che possiamo servire anche con fette di bacon affumicato oppure fette di prosciutto oppure formaggio. Amo servire le uova sempre con i fagioli al pomodoro, tipicamente inglesi: hanno un sapore buonissimo, un mix tra dolce e salato, assai cremosi e con una buona salsina in cui si può intingere del pane fresco. Per non parlare di uova strapazzate con pepe, formaggio e magari anche i piselli.

Anche le frittelle salate di patate (rosti), sono eccezionali: io di solito le prendo pronte nella bottega svedese di IKEA, quindi mi basta scaldarle al forno per averle subito pronte. Mi piace anche servire fettine di salmone affumicato, insieme alle uova, con la salsa all’aneto.

brunch-colazione-della-domenica-pancake-frittelle-salati-prosciutto-salmone

Se amate le crepes e i pancakes salati, provateli arrotolati e farciti con prosciutto cotto o salmone: mescoliamo una noce di burro fuso con mezzo litro di latte caldo, 2 uova, sale e circa 3-4 cucchiai di farina. Dobbiamo preparare un composto liquido. Facciamo saldare del burro in una pentola anti aderente, versiamo un mestolo di impasto di crepes nella padella e facciamo cuocere su entrambi i lati, girandole con una spatola.

Una volta fredde, farciamole con prosciutto e formaggio oppure salmone e poco yogurt, e passiamole in forno sotto il grill per appena un minuto.

Se le arrotoliamo senza farcitura, possiamo intingerle nelle salse, nelle marmellate, nello yogurt… e persino nel latte e caffè.

 brunch-colazione-della-domenica-cereali-muesli-yogurt-latte-te

Amo molto anche lo yogurt bianco o greco, con il muesli, i cereali, la frutta fresca o essiccata, la frutta secca: mirtilli disidratati, fettine di pesca o kiwi, fichi, nocciole, mandorle… Potete anche preparare il vostro muesli e tenerlo in un barattolo di vetro ben chiuso, e usarlo nelle vostre colazioni.

brunch-colazione-della-domenica-pancake-frittelle

Tra le ricette dolci, sicuramente vi suggerisco i pancake: sono delle frittelle morbide e setose, gonfie perché contengono un pizzico di lievito, che assorbono bene i liquidi che utilizziamo, come miele, sciroppo d’acero, yogurt, panna acida, cioccolata calda. Se poi nell’impasto aggiungete vaniglia o cioccolato, potete farne di vari sapori.

Si accompagnano non solo con le salsine, ma anche con zucchero a velo, cacao amaro, cannella in polvere, frutti di bosco, frutta fresca, e persino gelato.

brunch-colazione-della-domenica-pancake-waffel

E anche i waffle, che sono deliziosi e si prestano – di nuovo – a essere consumati sia in preparazioni dolci, che salate. Nelle preparazioni dolci possiamo irrorarli di miele (anche caldo!) e poi coprirli di frutta fresca, frutti di bosco e zucchero a velo. Nelle preparazioni salate, pensate a yogurt e salmone affumicato, o – per chi mangia carne – il classico maiale sfilacciato americano, irrorato di salsa barbecue.

Altre idee di colazione o brunch

Questo slideshow richiede JavaScript.

Voi avete mai considerato il brunch come una comodità (e una coccola) da prendere in considerazione così spesso?
Quali sono le vostre ricette preferite?



Commenti

Un commento per “Il Brunch o colazione della domenica”
  1. Bello il brunch!
    Il succo di mela caldo? Veramente?! In effetti, pensandoci, deve essere buono! Io lo adoro ma d’inverno mi fa meno voglia, specialmente quando l’ho già iniziato e devo per forza tirarlo fuori dal frigo. Proverò sicuramente!!! :mrgreen:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.