Come affrontare il caldo

Pubblicato il 13 giugno 2014 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

strategie contro il caldo

Quest’anno il caldo è arrivato, quasi puntuale, sicuramente improvviso, lasciandoci a bocca aperta, anzi meglio boccheggiando, ancora non preparati del tutto, con l’armadio a metà tra le magliette a maniche lunghe e quelle corte. E’ arrivato senza avvisare e, come mi avesse obbligato a tuffarmi nel passato, sono qui a ripescare abitudini per contrastarlo o per lo meno conviverci degnamente. Per fortuna ho la mia scorta di sciroppo di sambuco che è una tradizione immancabile, in particolare tra i bambini, per rinfrescarmi con gusto e soddisfazione, aggiungendo tanti cubetti di ghiaccio al bicchiere capiente.

Ho fatto mente locale alle abitudini che cerco di mantenere in occasione dei giorni roventi cittadini, quando aprendo la porta per uscire si viene accolti da una sorta di muro bollente che sembrerebbe spingerci al dietro front, e sono strategie che nel tempo ho mantenuto costanti proprio perché funzionano.

Frutta fresca in abbondanza

Solitamente compro diverse qualità di frutta, di stagione, e appena arrivo a casa la lavo e la pulisco, così che sia facilmente raggiungibile da grandi e piccini. Le vitamine sono un toccasana ed i liquidi che contengono sono una fonte importante per reidratare l’organismo dopo una giornata rovente. Inoltre i bambini possono con facilità gustarne varie porzioni, variando nella scelta. In questo caso il melone pulito e a fette già pronte è molto allettante, come le ciliege lavate e messe in una ciotola o le albicocche pronte per essere private del nocciolo e gustate.

Bevande rinfrescanti

Le bevande sono tutte ben accette, l’importante è cercare di non usare quelle confezionate, gassate e ricche di zucchero, che oltre a non essere salutari aumentano la sete. Ci sono poi le tisane, messe a raffreddare in frigo, o gli infusi di acqua fredda arricchita di foglie di menta fresca o fettine di cetriolo, ma soprattutto possiamo preparare degli sciroppi da diluire al momento con l’acqua e ghiaccio. Oltre allo sciroppo ai fiori di sambuco (che spero abbiate avuto il tempo di raccogliere) potete prepararne altri da conservare in frigo per due o tre settimane. Il procedimento è sempre lo stesso: far sciogliere a fuoco medio 1/2 kg di zucchero (io preferisco quello integrale) in 1/2 litro di acqua. A questo punto aggiungere due tazze circa dell’erba aromatica che volete usare, lasciare in infusione 20 minuti, passare il tutto e conservare in frigo.

Mi piace produrre questo sciroppo con la menta che ho abbondante in giardino, oppure con le foglie di basilico o rosmarino, in questo caso però non abbondo con i rametti perché preferisco un aroma meno intenso. Ho anche una splendida lavanda appena vicino al cancello, che negli anni è cresciuta bene e adesso mi regala fiori profumatissimi, penso di provare anche questo aroma per lo sciroppo, iniziando a piccole dosi.
Quando preparo i bicchieri da bibita uso acqua a temperatura ambiente, metto qualche cubetto di ghiaccio e aggiungo sempre mezzo limone spremuto che rinfresca, è ricco di vitamina C e toglie la sete. Unico accorgimento è bere subito senza attendere troppo a lungo per evitare che si perda tutto il suo valore prezioso.

Pasti leggeri e crudi

Il caldo ci porta naturalmente a diminuire il senso di appetito, in ogni caso dobbiamo stare attenti a non appesantire troppo l’organismo, quindi bisognerebbe accendere il meno possibile i fornelli, scegliendo di mangiare alimenti quanto più crudi possibili, scegliendo verdura di stagione, insalata di tutti i tipi, dai vari sapori e colori. In questo modo potremo reintegrare naturalmente i sali minerali persi con la sudorazione e anche la nostra pelle risplenderà.

Se volete potete utilizzare la centrifuga per gustare quelle verdure che si fatica a mangiare, il trucco che uso è aggiungere una mela e mezzo limone così il sapore sarà sempre gradevole.

Bere poco e spesso

Oltre a bere bevande e succhi di frutta fatti in casa, ricordiamoci di bere acqua a temperatura ambiente, poco e spesso, così che il nostro corpo sia costantemente idratato, per aiutarci possiamo aggiungere all’acqua una fettina di limone, ma poco altro per non eccedere nelle calorie.

Doccia tiepida

Ultimo accorgimento è mettersi sotto la doccia, non fredda ma tiepida, oppure condividere un bagno con i nostri piccoli di casa, l’importante è rinfrescarsi senza raffreddarsi, cercando di farlo durare almeno 15 minuti. In questi giorni per loro è un divertimento quotidiano mettersi ammollo per lavarsi ma soprattutto rinfrescarsi, dopo una lunga giornata di giochi e anche per noi grandi è un modo di rilassarci.

Voi avete qualche strategia contro il caldo? Qualche ricetta fresca?

Non ditemi di stare tutto il giorno con i piedi sul bagnasciuga, però, eh?



Commenti

2 Commenti per “Come affrontare il caldo”
  1. Olio essenziale di menta! Mille usi possibili, in questi giorni ne ho sperimentato un o nuovo: massaggiare una goccia per gamba, emulsionato con un goccino d’acqua (l’idea di aggiungere altro olio con il caldo mi raccapriccia) dà un effetto rinfrescante immediato e duraturo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.