Abbellire la nostra casa in poche mosse

Pubblicato il 30 maggio 2014 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

decorazione soglia casa

Quando arriva questa stagione, calda e luminosa, con le notti ancora fresche e senza l’afa appiccicosa, la mia porta è sempre aperta, come si affacciasse su un’altra stanza invece che sul giardino, nonostante sia facilmente raggiungibile dagli sguardi di estranei. Ma è un’abitudine che è difficile a morire, parla di noi, del nostro modo di vivere, di essere, con i bambini che entrano ed escono di continuo, che giocano con un piede in due staffe, un pò fuori e un pò dentro.

Mi piacciono i rumori che arrivano, quelli degli uccelli che si riposano sul grande platano nel giardino, le urla dei bambini dal parco vicino e il profumo di sambuco che arriva fortissimo fino a dove sono seduta io adesso, in casa. No, non è lo stesso sambuco che uso per lo sciroppo, seppur bellissimo, profumatissimo e ricchissimo di fiori: per quello preferisco andare lontano dall’inquinamento.

In questo periodo nasce forte e spontaneo il desiderio di rendere migliore e più bella la casa, svuotarla dell’inutile, pulirla negli angoli nascosti, abbellirla con particolari freschi e a portata di mano.

I fiori sono il primo particolare evidente che possiamo aggiungere, rendendo subito l’ambiente migliore e raffinato. In questo periodo le mie rose del giardino sono rigogliose, in particolare dopo tutta la pioggia di quest’anno e spesso le recido e le sistemo in un vaso da mettere sul tavolo di casa.

Questo semplice gesto ottiene il risultato che noi donne notiamo dopo esserci truccate, anche se in modo semplice o neutro, il nostro viso acquista luce e raffinatezza. In mezzo al disordine, ai bambini che urlano, giocano o litigano, un mazzo di fiori fa la differenza. O almeno lo crede il mio cuore.
Se voglio esagerare allora cambio le tende alle finestre scegliendole leggermente trasparenti ma colorate, così che anche la luce che entra filtra e flirta con i raggi del sole regalandomi sfumature inattese.

Un altro luogo che amo decorare e rendere accogliente è la soglia di casa. Da qualche giorno una cassetta riempita di terra e qualche piantina di fiori e ortaggi mi da il benvenuto quando infilo le chiavi nella toppa. Un telo giallo, come il sole, rende il tutto più colorato semplicemente avvolgendola trasversalmente e sono certa che tra poco avrò anche qualche pomodorino da staccare e gustare. Al posto delle scarpe infangate e sporche trovo una macchia di colore che mette allegria e poco più in alto un groviglio ovale di rami, che seccati si sono fatti rigidi e perfetti per una decorazione per la porta.

In origine era creata con aghi di pino durante il periodo natalizio, poi questi aghi sono tutti caduti, ovviamente, e sono rimasti solo i rami, perfettamente intrecciati e pronti per un altro lavoretto più primaverile. Con i bimbi abbiamo scelto di usare del nastro di raso colorato, in colori tenui, e avvolgerlo intorno delicatamente, abbiamo poi optato per della carta velina dai toni simili e creato una sorta di pompon di varie misure. Li abbiamo applicati sul nastro ad una certa distanza irregolare l’uno dall’altro e l’effetto è delizioso, utilizzando poco tempo e materiale semplice.

In caso non abbiate rami da attorcigliare vi suggerisco di andare nel bosco e cercarne qualcuno, si seccheranno con il tempo appesi sulla porta, anche se già decorati, oppure potete adoperare un’anima di fil di ferro, dandogli la forma desiderata e ricoprendola con carta di giornale in abbondanza.

Voi avete qualche preferenza per abbellire la vostra casa?
C’è un angolo che preferite rispetto ad altri?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.