Pulizie del nuovo anno

Pubblicato il 28 gennaio 2014 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

pulizie decluttering inizio anno

L’anno nuovo è cominciato da un po’, ma mi piace considerare Gennaio il mese del nuovo principio, prolungando così quel compito che viene assegnato in particolare solo al primo giorno dell’anno. A parte i propositi, i nuovi obiettivi, che ci aiutano a ripartire, con più grinta e fiducia, questo mese mi spinge anche ad iniziare il nuovo, accolta e coccolata da un nido pulito e sistemato.

E’ vero, esistono le pulizie di primavera, quelle storiche, con i raggi di sole che entrano dalle finestre spalancate alle prime tiepide giornate, ma pensando al nuovo che arriva a me vien voglia anche di buttare il vecchio, ripulire gli scaffali della mia vita insieme a quelli del mio salotto. Ecco allora che quei particolari lasciati indietro nel tempo trovano adesso la giusta soluzione: la porta che cigola, il lavandino che gocciola, quel quadro che volevo appendere da tanto tempo, insomma tutto torna al suo posto.

Lo scorso anno ho partecipato (non portato a termine purtroppo, ma è servito ugualmente), ad un programma che aiutava a sistemare la nostra casa, in senso più ampio, curando i particolari e senza la pretesa di voler arrivare alla perfezione. Se volete è ripartito anche quest’anno e lo trovate sul sito Apartment Therapy. Da lì ho appreso spunti che sono diventate abitudini che ancora oggi rimangono utili in casa nostra, come la pulizia e l’ordine, semplice ma attento, della zona che ci accoglie appena entrati in casa.

Oppure quello di fare un giro per ogni stanza, passandoci svariati minuti, con foglio e matita: serve solo guardarsi intorno, compilare una lista di massimo 3 o 4 punti urgenti di ciò che dovrebbe essere sistemato/cambiato/aggiustato in ogni ambiente, vincendo la tentazione di mettersi a pulire quello che si trova in giro sul momento. La nostra casa non è solo muri e mobili, è anche l’ambiente fisico che ci protegge, ci abbraccia e che parla di noi, quindi come laviamo e abbiamo cura di noi stessi, dei nostri vestiti, del cibo che ingeriamo, allo stesso modo porta un beneficio effettivo prenderci cura del nostro nido, pulendolo, ordinandolo.

Questo non significa diventare delle maniache delle pulizie, ma di certo aiuta a porre lo sguardo da un altro tipo di punto di vista: quello complessivo che comprende la famiglia e la casa quasi come un organismo unico. Ma come attivarsi in questi primi giorni dell’anno? A me piace sistemare quegli angoli nascosti che lasciamo sempre per ultimi nelle pulizie, per esempio la polvere sopra i pensili della cucina, i libri sugli ultimi piani della libreria, una zona disordinata dell’armadio oppure un cassetto del comò, quello che ha sempre oggetti accumulati nel tempo.

Sicuramente avremo il sentimento di aver pulito qualcosa anche dalla nostra vita e allora consiglio di premiarci subito, scegliendo un angolo dove sistemare una nuova pianta o un vaso con un mazzo di fiori freschi. Se invece vogliamo impegnarci molto, se si ha tempo e forze, si può intraprendere un percorso di decluttering: partendo da una zona della casa si cerca di fare una cernita del superfluo, dell’inutile o in eccesso e decidere cosa farne (regalarlo, donarlo a qualche organizzazione, venderlo, organizzare un pomeriggio di scambio tra amiche). La sensazione di leggerezza è assicurata, l’importante è non rimpiazzare subito con altri oggetti gli spazi vuoti appena creati.

Voi avete l’abitudine di ripulire casa in questo modo all’inizio dell’anno? Oppure rimandate tutto alla stagione primaverile?



Commenti

8 Commenti per “Pulizie del nuovo anno”
  1. cri

    sono diventata una fan del decluttering, a novembre dello scorso anno ho buttato e/o donato veramente una marea di cose. cassetto per cassetto, mensola per mensola, prendevo in mano un oggetto chiedendomi da quanto tempo non lo usavo e se mi poteva servire ancora. ci ho messo quasi due mesi, ma ancora oggi posso entrare nella cabina armadio e scegliere un vestito che so che mi piace e mi va bene, posso prendere un libro dalla libreria e so che non sarà una “ciofeca”…Questo mi ha aiutato anche a non spendere più in cose inutili, ora compro e uso e stop!
    e ovviamente l’ordine e la pulizia sono molto più semplici.

  2. la polvere sopra i pensili della cucina…anche tu? pensavo di essere l’unica! Se vieni a casa mia sopra i mobili c’è più pulito che a terra! 🙂

  3. Erica

    rimando, rimando, rimando..

  4. Io vengo colta periodicamente dalla mania delle pulizie, dell’ordine e del decluttering a tutto spiano.
    Ammetto però di aver bisogno di un metodo altrimenti finirei per pulire tutti i giorni sempre lo stesso punto (hai presente pulire sul pulito?)
    adesso sto provando FlyLady
    Peccato che non lo segua anche il mio compagno

  5. Vado a periodi, a ondate di mania decluttering-osa , e questo è uno di quelli. Chissà se ne uscirò viva…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.