Trovare il tempo per cucinare

Pubblicato il 27 gennaio 2014 da • Ultima revisione: 14 agosto 2014

 trovare-il-tempo-per-cucinare

Cucinare in modo sano e veloce non è complicato: è alla portata di tutti. Capisco benissimo l’uso di alimenti pronti o cibi d’asporto: a volte ci sembra di non avere il tempo di cucinare. Ma alla lunga questo diventa preoccupante: si ingrassa, si spende molto, si mangia in modo poco variato. Invece vi assicuro che cucinare verdure e pasti sani richiede meno tempo di quanto pensiate.

Da quando seguo un nuovo regime alimentare, più sano e più ricco di frutta e verdura, mi capita quasi tutti i giorni di ricevere domande del tipo: Ma quando trovi il tempo di cucinare?

Io lavoro fino alla sera, come tutti. Spesso rientro alle 18 oppure alle 19, e cerco di sedermi a tavola subito, alle sette in punto, per potermi anche godere il resto della serata: non mi piace mangiare tardi. Non ho dunque più tempo degli altri per stare in cucina (anzi, forse meno), eppure con un po’ di organizzazione preparo tante cose buone a base di verdura. E, per dirla tutta, rispetto ai tempi in cui mangiavamo cibi pronti, sto anche dimagrendo molto.

Prima di tutto organizzatevi

Io ho smesso quasi totalmente di fare la spesa al supermercato: finché potevo fare la spesa online, mi era molto comodo. Adesso che nella mia zona non è disponibile la spesa online, ho individuato un negozietto di frutta e verdura di fronte a casa, e faccio lì la spesa più grande. Per i barattoli di legumi, l’olio, il sale, e tutto il resto, mi reco al supermercato una o due volte al mese.

Ho una grande dispensa dove sistemo i barattoli di legumi, i cereali e la pasta (che per ora non sto mangiando).
Per il resto compro frutta e verdura fresche quasi ogni giorno, mentre torno a casa la sera: è indubbio dire che frutta e verdura sono più buone, se consumate subito. Per questo è importante individuare un negozio fidato vicino a casa, o sul tragitto per casa, per poter comprare poco, ma spesso.

  • Per la colazione scelgo la frutta fresca più soda e golosa, tipo fragole, meloni, mele da cuocere al microonde, e anche la frutta sciroppata. Preparo la tavola della colazione la sera precedente, dopo aver tolto dal tavolo le cose della cena: in questo modo al mattino è già tutto pronto.
  • Per la cena mi lascio ispirare dai prodotti disponibili al momento in negozio: broccoli, melanzane, peperoni, cime di rapa, funghi… c’è l’imbarazzo della scelta.

Il segreto per avere sempre il tempo di cucinare, è cucinare mentre si mangia

Mentre fate cena, mettete a cuocere la cena del giorno successivo. In pochi giorni avrete preso il giro, e avrete ogni sera la cena pronta, senza dover spendere soldi superflui per raccattare una cena improvvisata all’ultimo momento.

Se per esempio voglio fare la farinata, mi organizzo due giorni prima: la prima sera faccio l’impasto e lo metto a riposare; la seconda sera lo cuocio; la terza sera lo porto in tavola.
Per una minestra non occorre tempo: basta tagliare le verdure, metterle a cuocerle, e servirle la sera successiva.
Stessa cosa con tutte le cotture al forno: basta lasciar cuocere da sole le pietanze, e stare solo attenti a non bruciarle.

Non compro cibi impegnativi: nell’arco di una cena non avrete il tempo di cuocere un arrosto per 4 ore. Potete però impastare la pizza, preparare la zuppa, impanare la carne, preparare una torta salata, tagliare e cuocere le verdure al forno, lavare e tagliare le verdure per un’insalata.

Su Instagram trovate alcune ispirazioni per la cena e la colazione: ho preparato le mie ricette seguendo questo semplice metodo di cucinare mentre ceno. Quando avrete consolidato questa abitudine, sarà facilissimo avere sempre la cena pronta, senza scuse.

Non possiedo grandi robot da cucina, quindi faccio quasi tutto a mano. Uso molto la 100Cuochi per le cotture (soprattutto per minestre e cotture tipo stufati), e il Salad Maker, che mi aiuta a tagliare le verdure sottili e in varie dimensioni (utile per cuocere le carote in padella o preparare veloci insalate). Si può fare tutto a mano.
Poi basta conservare tutto in frigo, fino al giorno successivo, chiuso in contenitori ermetici che possano essere usati al microonde o al forno.

Dovete soltanto:

  1. individuare un negozio di frutta e verdura vicino a casa, dove passare quasi ogni sera;
  2. cucinare mentre cenate;
  3. organizzare il menù settimanale in base agli acquisti, per evitare di sprecare il cibo, ovvero fare una spesa intelligente.

Ci avete già provato?
Cosa vi ha fermati, fino ad oggi?



Commenti

19 Commenti per “Trovare il tempo per cucinare”
  1. Io ho un’organizzazione molto simile: preparo dei “semilavorati” per la cena del giorno dopo e per il mio pranzo (che solitamente consumo in ufficio :argh: ). Una cosa che amo alla follia e per me adattissima allo scopo è la vaporiera , sia quella a castello da mettere sul gas, sia quella per il microonde. Taglio le verdure a pezzi grossi e ce le metto dentro. Faccio andare mezz’ora poi lascio tutto lì fino alla mattina dopo. Così cuocio risparmiando anche energia (il vapore continua a cuocere anche parecchio dopo che abbiamo spento). Il giorno dopo a volte scaldo direttamente a vapore nella pentola. Comodo, no?

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      A me la cottura al vapore non piace molto di gusto, mentre sarebbe comoda per tante cose, anche per velocizzare le preparazioni o mangiare sano… Ma tu poi come le condisci le verdure?

      • Io ho cominciato quando ero a dieta, me le reinventavo senza aggiungere calorie e mi davano più soddisfazione.

        Ora quando sono pigra le mangio così, se no le spadello velocissimamente con un po’ di olio, spezie, salsa di soia, aceto balsamico, semi di girasole, oppure le inglobo in una frittata o in una pasta, a seconda dell’ispirazione del momento.

        Prova con le cipolle: le tagli a metà e le cuoci al vapore, il giorno dopo le spadelli a fuoco altissimo da entrambi i lati con un cucchiaio di zucchero, una puntina di burro e abbondante aceto balsamico… altro che “verdure al vapore”!

        Le carote invece sono ottime con olio di semi+salsa di soia+ mandorle+ germogli di soia+una prugna secca a pezzettini! Puoi farci gli spaghetti di riso/soia, accompagnarle con riso basmati o… pappartele così!

        Il broccolo già lessato è comodissimo per condire una pasta al volo. Aggiungi solo una spadellata con olio aglio e peperoncino se piace. Un po’ di percorino/parmigiano nel piatto e via!

        Sempre per la pasta, le zucchine le puoi frullare con un po’ di philadelphia e/o prosciutto cotto e/o parmigiano e fai un altro sughino espresso. Più pesante, ma anche peperoni+philadelphia a me piace.

        I fagiolini puoi spadellarli con il gambuccio del prosciutto crudo tritato, senza ulteriori grassi. E volendo anche con questo puoi condire la pasta!

        Un’altra idea è quella di lessare il petto di pollo nell’acqua della vaporiera, per cuocere tutto in un sol colpo. Io metto il petto di pollo sotto nell’acqua e carote+patate+cipolle sopra nella vaporiera. (Alla fine puoi anche utilizzare il brodo rimasto per allungare un risotto, ecc…)Il giorno dopo sfilaccio il pollo con le mani e tagiuzzo le verdure cotte, aggiungo un po’ di cipolline sotto aceto o cipollotto fresco tagliato sottilissimo o erba cipollina fresca, un cucchiaio di maionese fatta in casa o anche semplice olio+sale+aceto, o poca senape. Non saranno lasagne certo, ma nemmeno tristi verdurine al vapore :mrgreen:

  2. lima38

    Per me cucinare è fonte di felicità, quindi non mi pesa.
    Cerco anche io quando posso di organizzarmi preparando qualcosa in anticipo (ho un orario di ufficio a turni, quindi posso preparare qualcosa la mattina se sono di pomeriggio e viceversa). Però è vero che non serve molto tempo per fare cose semplici, una pasta con verdure, un’insalata mista, delle polpette…al massimo in un’ora la cena è pronta. L’ingrediente fondamentale è la fantasia!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Esatto. Soprattutto bisogna secondo me pensare a ciò che si vuole preparare, con un certo anticipo, e poi semplicemente farlo. Immagino che ci si scoraggi, se non si ha fantasia e si finisce per mangiare sempre gli stessi piatti a rotazione.

  3. Non sono mai riuscita a prendere il tuo ritmo (però ho la fortuna di rientrare un pochino prima dall’ufficio), ma anche io spesso mi avvantaggio, soprattutto nel fine settimana. Inoltre sfrutto molto il congelatore: se preparo un sugo (ragù, pesto, crema di melanzane…) lo faccio per 3 volte e poi congelo quello che non uso. Oppure congelo avanzi già cotti o piatti particolarmente lunghi che cucino una volta ogni tanto, come lasagne o cannelloni. Anche in questo caso con un piccolo sforzo in più faccio una seconda teglia. Queste scorte furbe mi salvano nei momenti di emergenza.

    • E’ verissimo! Viva il congelatore!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      Anche io in condizioni normali uso moltissimo il congelatore. Adesso, con una dieta inizialmente solo a base di frutta e verdura, mi sono dovuta adattare ad avere sempre tutto fresco. Inizialmente ne ero spaventata, poi ho preso il giro e mi sembra di riuscire…

      • Sappi che alcune verdure si possono congelare anche crude! io per esempio quando compro la zucca gialla e poi non la posso usare in tempi brevi, la pulisco, la taglio in cubetti e la congelo in sacchetti. Poi la metto direttamente in pentola per fare il risotto o una crema.
        I broccoli invece li taglio in cimette e li butto in pentola insieme alla pasta: quando scoli hai già un primo semi-condito a cui basta aggiungere olio e pepe o un po’ di ricotta ridotta a cremina. 😉

  4. Anche io uso il menu settimanale per poter fare la spesa solo una volta la settimana (o meno, se riesco). Mi interessa molto la 100cuochi….funziona tipo slowcooker? C’è una cosa del genere nel catalogo punti dell’Esselunga e l’avevo adocchiata..tu ci prepari un po’ tutto?

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (10 anni)

      No, non direi che è simile a una slow cooker. E’ un computer chef (almeno così la definiscono): ha le dimensioni e l’aspetto di una macchina del pane, ma dentro ha un cestello antiaderente. Non ha pale o altro. In base alla cottura che scegli, cuoce in modo differente i cibi: minestre, pasta, stufati, fritture, forno…
      E’ davvero molto particolare. Io la adoro, perché costa poco (99eur) e mi permette di cuocere ogni cosa senza dovermi ricordare di girare o avere paura di bruciare qualcosa. Ma la consiglio a chi sa cucinare, per sapere come impostare tempi e ricette.

  5. Ciao, anch’io più o meno faccio come te, mi sono fatta un menù settimanale in base a cosa mangiano i bambini a pranzo a scuola ne ho parlato qui http://semplicementeoggi.blogspot.it/2014/01/menu-plan-inverno.html e la sera cucino per iol giorno dopo. Faccio piatti semplici e veloci.

    Per il comprare la verdura e frutta ogni sera, non è facile per me, spesso vado in autobus e non è di strada al verduraio, e alla sera spesso non è rimasto molto 🙁

    Quando riesco il sabato o domenica vado al mercato del contadino.

  6. l’odio per il cucinare aimè!

  7. Io adoro cucinare.
    Mi piace proprio tanto soprattutto preparare piatti “buoni” da mangiare e “belli” da vedere
    Da quando rientro prima a casa (sono ancora in allattamento) riesco a cucinare 5 sere su 7 (il sabato sera mi rifiuto di cucinare) però se mi metto a fare altro o le bimbe (soprattutto quella piccola) sono più lagnose del solito preparare la cena per noi grandi è l’ultima preoccupazione e via di take away

  8. Io sto risalendo la china ora, nel senso che cucinare non mi dispiace ma fino a qualche tempo fa i figli piccoli e la mia disorganizzazione mi facevano sembrare tutto difficile.

    Proprio ieri sera mi son messa a programmare il menu (addirittura mensile, tenendo conto del menu della scuola dei bambini), mentre non ho mai pensato di preparare la cena del giorno dopo mentre mangiamo.
    in realtà potrei organizzarmi per cucinare o approntare a pranzo, visto che sono a casa… un passo alla volta e poi diventerò super-organizzata, come piace a me! 😉

  9. Barbaraaaa
    Tu non sai quanto ho apprezzato il post di alcuni mesi fa in cui avevi parlato di risparmiare tempo cucinando durante i pasti. Per me la faccenda è al contrario: pranzo a casa e cena spesso al lavoro. Durante il pranzo, quindi, io cucino la cena per i pargoli e il marito, così sono certa che non si riducano ai cibi confezionati!!!
    E al super ci vado di rado, preferisco il negozio frutta e verdura spesso e volentieri per cosine gustosissime e fresche!
    Risparmio, salute, praticità: era così facile e non ci avevo mai pensato!!!
    Ma ora non torno più in dietro, grazie a te!

  10. Alessia

    Ciao a tutte! Se posso do un consiglio che spesso mi salva quando ho davvero fretta (tra lavoro/bambini/palestra/marito!) Si chiama Bollitore Elettrico! Se dovete far bollire velocemente l’acqua, oppure preparare un buon brodo o ancora fare semplicemente delle uova sode è un vero aiuto!! Io lo uso tantissimo, inoltre lo porto anche in vacanza perchè è portatile. Se poi acquistate un buon modello sarà resistente (io ce l’ho da 2 anni e lo uso OGNI GIORNO), ed anche esteticamente gradevole da tenere tranquillamente in bella vista in cucina. Se posso viconsiglio lo stesso modello che ho io, è in acciaio della Tristar WK1317, eccolo: http://www.housestore.it/pagina-prodotto/cucina/tristar-wk1317-bollitore/?status=moreinfo CIao Alessia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.