Riciclare le spugne: un gufo

Pubblicato il 20 novembre 2013 da

gufo con spugne da macchina

Sono sicura che non è colpa mia, ma di chi doveva venire a aggiustarmi l’antenna. Se lui fosse venuto io, poi, me ne sarei andata tranquillamente a lavare la macchina.

L’antennista si è fatto attendere tutto il mattino e io ho ingannato l’attesa tagliuzzando le spugne che avevo appena acquistato per lavare la mia Panda modello base.

Alla fine lui mi ha dato buca e io ho fatto un gufo sostenuto da uno stecchino di legno, quelli tradizionalmente usati per gli spiedini di carne. Solitamente lunghi o corti che siano li uso non per questioni mangerecce, ma per le rose o i manufatti in pasta di mais, oggi invece come supporto al nuovo abitante della casa.

Volete provarci anche voi?

occorrente gufo con spugne per le macchine

Ma vediamo che cosa occorre:

  1. spugna per lavaggio auto
  2. strofinaccio giallo
  3. taglierino
  4. spiedino
  5. schema fiore
  6. copri cuffiette nere
  7. colla a caldo
  8. penna o pennarello
  9. forbici

Nell’attesa dell’omino salvatore dell’antenna condominiale ho realizzato un gufo inizialmente disegnato nella mia mente e in seconda battuta su di un foglio.disegno gufo di spugne

Ecco cosa intendo per metterlo sulla carta, logicamente poi a volte la riuscita non è proprio semplice e immediata a livello manuale, ma l’idea di massima sul foglio era questa.

Al posto dei bottoni neri per le pupille, al momento della realizzazione li ho sostituiti con dei copri cuffiette nere, che abbondano a casa nostra. Sono convinta che se avessi avuto al posto dello strofinaccio, del feltro giallo, magari sarebbe riuscito meglio!

Ma vediamo com’è andata.

collage come fare gufo con spugne

Il problema di avere di avere una spugna rettangolare e avere l’intento di darle una forma di gufo è facilmente risolvibile tagliandola con l’uso di un taglierino.

Foto 1: tagliare la spugna lasciando due punte verso l’alto che diverranno le piccole orecchie. Se la vostra spugna avrà gli angoli retti, tagliare anche quelli.

Foto 2: disegnare un fiore, io l’ho fatto a mano.

Foto 3-4: con il pennarello trasferire la sagoma sul panno, ripetere l’operazione e tagliare con le forbici.

Foto 5: con l’aiuto di una tazzina creare 2 cerchi per la realizzazione delle ali. Ritagliare anche un piccolo triangolo di pochi centimetri per il becco.

Foto 6: con la colla a caldo fissare tutti gli elementi, comprese le pupille.

occhi di gufo con le spugne

Una volta fissati occhi, ali e becco infilare lo stecco al centro del gufo, nella parte inferiore della spugna.

gufo di spugna

gufo spugna macchinaBen arrivato Gufetto!



Commenti

18 Commenti per “Riciclare le spugne: un gufo”
  1. troppo carino! mi strapiace, anche io è un po’ che voglio rivedere le spugne, come sempre tante idee e mi perdo!

  2. Ma no daiiiiiiiiiiiii!!!! Lo lovvo molto!!! Ma lo sai che le spugne si tagliano anche con la Big Shot??Ma per adesso avevo tagliati solo quelle da bagno..mica ci avevo pensato a quelle della macchina!!!


    • immagine livello
      Visionaria

      Ma la big shot ha poteri incredibili!!!
      Anche le spugne taglia?
      Io ho semplicemente cercato di farmi male con il taglierino 😉

      Sabato ti arriveranno legnetti un po’ umidi, va bene lo stesso?
      Qui non smette di piovere, adesso li metto ad asciugare sul calorifero:)

      Un bacio e a prestissimo!
      <3

  3. io sono senza parole…tu hai degli ‘occhi’ meravigliosi


    • immagine livello
      Visionaria

      Ahhhhh grazie Sara
      …sono di un verde marcio spettacolare, con delle striature gialle che se mi vede un iridologo, sviene 😆
      Un caso clinico inclassificabile 😉

      Ti abbraccio e grazie , troppo buona.

  4. Carinissimo Lauraaa!!! 😀 😀 😀
    Che pacco l’antennista…ma poi, la panda è stata anche lavata 😆 ?

  5. bellissimo! posso postarlo sul mio blog? ovviamente citando la fonte! le spugne mi mancano 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.