Mamma Felice

Come posso iniziare lo svezzamento?

Pubblicato il 5 novembre 2013 da • Ultima revisione: 13 aprile 2015

 come-iniziare-svezzamento

Lo svezzamento, o meglio divezzamento, è il momento in cui il nostro bambino inizia ad assaggiare alimenti diversi dal latte materno o artificiale. Indicativamente ciò è consigliato intorno ai 6 o 7 mesi di età , anticipandolo anche ai 5 mesi in caso di allattamento artificiale, ed è una tappa importante nella crescita del piccolino, proprio perché il cibo ha una duplice valenza: nutrizionale e affettiva.

Come possiamo iniziare con il passo giusto? Sicuramente armandoci di calma, tanta pazienza e disponibilità, anche pronte a fermarci se vediamo che il nostro bambino lo richiede. Possiamo innanzi tutto offrire qualche cucchiaino di succo di mela e carota tra una poppata e l’altra, proseguendo qualche giorno prima di offrire la polpa di mela, in questo modo inizierà a conoscere sapori diversi dal latte e si abituerà gradualmente a questa novità sostanziale.

Ci sono alcuni segnali che ci aiutano a capire se il bambino è pronto per assaggiare nuovi cibi, per esempio la sua naturale curiosità verso le pietanze degli adulti, cercandole e provandole ad assaggiare, la sua capacità di stare seduto nel seggiolone o lo spuntare del primo dentino, sono tutti indicatori che il momento è buono per partire con la prima pappa semplice a pranzo (inizialmente è bene confermare questo pasto per poi aggiungere quello serale).

Preoccupiamoci di non aggiungere sale o zucchero agli alimenti e iniziamo preparando un brodo vegetale semplice con una farina di cereale, evitando i primi tempi la patata in quanto troppo ricca di solanina.

Come iniziare lo svezzamento

– Soprattutto le prime volte cercare un momento tranquillo da dedicare al pasto, prestando tutta l’attenzione a lui, con calma e un grande sorriso accogliente.
Iniziare con qualche cucchiaio di succo di carota e di mela, poi passare alla polpa grattugiata di mela, cercando di prepararlo in casa con prodotti biologici ed evitando gli omogeneizzati.
Usare un cucchiaino piccolo, come lo è la sua bocca, in commercio ne esistono di vario tipo anche in silicone, per lui assaggiare il nuovo cibo significherà ancora succhiare. Mettere poca pappa sulla punta e non riempire il cucchiaio.
Offrire un cucchiaino da tenere in mano e da sperimentare, così che possa prendere confidenza con questo nuovo oggetto
Non preoccuparsi di sporcare, sia i vestiti che intorno, usando bavaglini di grandi dimensioni.
– Fare in modo che la pappa sia sempre tiepida.
Non spaventarsi se notate un rifiuto, si potrà temporaneamente interrompere l’introduzione del nuovo cibo e riprendere dopo qualche giorno.

Approfondimenti:
Scegliere l’autosvezzamento;
Svezzamento vegetariano;
Cos’è lo svezzamento?.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.