La luce in Autunno

Pubblicato il 18 ottobre 2013 da

luce autunnale candele luminarie

Una delle caratteristiche dell’autunno è la luce che cambia, virando a colori ambrati quando splende il sole o rimanendo sul tono del grigio nei giorni di pioggia adesso un po’ più frequenti. Ma soprattutto le giornate si accorciano e possiamo godere sempre meno della luce che arriva da fuori, forse è per questo che sento forte il bisogno di cercarla dentro, tra le mura domestiche ma anche dentro al cuore.

La luce è ambivalente perché accende e scalda l’atmosfera, il sentimento. Non a caso sta arrivando Halloween che ci vede intenti ad intagliare zucche per illuminare le nostre serate o cercare il modo di rendere l’ambiente interno accogliente con lampade semplici e spaventose.

Nel caso vi domandiate cosa farne dei semi che trovate all’interno della zucca, vi suggerisco di separarli dalla polpa, lavarli bene, sparpagliarli su di una teglia da forno, cospargerli di due pizzichi di sale e infornarli a 180 gradi fino alla loro doratura. Una delizia da sgranocchiare per merenda accanto al faccione sdentato e sorridente che brilla d’arancione dall’interno.

In casa nostra abbiamo solo un classico lampadario centrale, in cucina, mentre negli altri ambienti usiamo lampade sparse, dal cappello bianco panna, di sale o riciclate da altre case, ma tutte posate su ripiani bassi, così che possa arrivare la luce ad altezza vita rendendo tutto più morbido, vicino, caldo, familiare, accogliente.

La luce scalda, quindi, non solo l’atmosfera, ma il cuore. Cosa può farlo meglio di una candela?
Noi ne abbiamo disseminate un po’ in tutta casa, persino in bagno (rimanendo speranzosa che prima o poi mi potrò godere un bagno caldo, sola e a lume di candela), spesso ci fanno compagnia la mattina mentre si fa colazione alla poca luce dell’alba, a cena con i bambini, per rilassarci tutti e regalare loro un’infanzia ricca di particolari felici, vicino al computer dove lavoro per sentirmi meno sola, o sul muretto di fronte la porta d’entrata per un benvenuto a chi entra.
Amo particolarmente regalarne uno sfavillio anche ai miei vicini, accendendone una la sera e lasciandola fuori la finestra, sul davanzale.

Per non rimanere con le mani in mano ho riciclato alcuni barattoli di latta, quelli dei fagioli per intenderci, ho praticato dei fori sparsi e di varie dimensioni utilizzando un chiodo grande e un martello, facendo attenzione a non schiacciarmi nessun dito.

Ho decorato un barattolo dipingendolo con un colore coprente, nel mio caso il bianco, e un altro rivestendolo con una stoffa leggera semitrasparente, simile alla mussola, fissandola bene con un po’ di colla. Adoro queste luminarie sia in casa che fuori in giardino e già mi vedo conservare tutti i barattoli fino alla prossima estate e utilizzarli per le nostre serate calde preparando grigliate insieme ad amici.

Anche voi percepite forte questo abbraccio incalzante del buio e sentite come me la necessità di trovare la luce in altro modo?
Considerate la luce un aspetto importante da curare nella nostra vita in casa, per trarre giovamento, calore e gioia?



Commenti

6 Commenti per “La luce in Autunno”
  1. anche io amo le luci, in particolare quelle delle candele…ne ho un pò in case e una sempre sulla finestre,che come te amo accendere quando inizia a fare buio! è vero le candele riscaldano cuore e atmosfera, le adoro! 🙂


    • immagine livello
      Visionaria

      quella della candelina tremolante alla finestra è un vezzo dolcissimo che mi aveva compito passeggiando in una stradina, all’imbrunire, alla porta di una casa sconosciuta. Mi aveva messo una tale gioia mista a nostalgia che ora la voglio sempre in vista proprio da casa mia 🙂

  2. Mi piacciono molto mle candele trovo un motivo per accenderne in ogni stagione (dea quelle antizanzare a quelle alla cannella…). Amo l’atmosfera che creano, la dolcezza che trasmettono. Non possono mancare in casa mia! 😀

  3. Io amo la luce dell’estate. Sono nel pieno del ‘pessimismo’ mammesco post prime otiti/faringiti e che due scatole!
    Dai le candele sono romantiche però 🙂


    • immagine livello
      Visionaria

      Anche io amo l’estate e la sua luce, il suo spingerci fuori, aprendo il nostro cuore, in tutti i sensi. E’ come un gesto di braccia che si aprono, mentre l’autunno e la stagione a venire mi ricorda proprio il gesto contrario, il gesto di braccia che si chiudono in un abbraccio, intorno al nostro proprio corpo, alla nostra famiglia, alla nostra casa e soprattutto il buio eil freddo che arriva ci spinge dentro, al caldo e alla luce che emana il n ostro cuore e … le nostre candele appunto. Ecco perchè, come te, le ritengo così romantiche in casa, a qualsiasi ora del giorno e della sera, fuori, sulla finestra. In qualche modo ci aiutano 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.