Mamma Felice

Quali saranno le difficoltà dei primi giorni a casa dopo il parto?

Pubblicato il 2 ottobre 2013 da • Ultima revisione: 5 settembre 2014

cosa-succede-dopo-il-parto-tornare-a-casa-neonato

Dopo aver dato alla luce il proprio bambino, se tutto procede nella norma, si rimane in ospedale massimo un paio di giorni, ma cosa deve aspettarsi una mamma appena arriva a casa? Cosa dovrà affrontare?

Arrivata nel suo nido, pronto per accogliere il piccolino, inizierà la grande avventura e, se tutto è stato preparato in anticipo, si potrà dedicare totalmente al neonato. Sicuramente sperimenterà una forte stanchezza fisica a causa della fatica del parto, ma potrà aspettarsi anche una leggera forma di depressione.

Niente paura, il baby blues dura indicativamente 5-7 giorni ed è causato dall’improvviso calo ormonale: una certa facilità al pianto senza apparente motivo, sfiducia nel proprio ruolo materno e tristezza possono essere alcuni dei sintomi.

Per sostenere la neomamma è opportuno che in questo primo periodo sia sollevata dalle incombenze quotidiane e casalinghe, sia lasciata dormire il più a lungo possibile e sia aiutata nell’accudimento del bambino.
Se i sintomi persistono o si aggravano parlarne con il proprio medico di fiducia per scongiurare una eventuale depressione post-partum.

Ecco come farvi aiutare da chi vi sta vicino:
– chiedete alla mamma o alla suocera di venire a trovarvi con cadenza regolare, ma in orari concordati insieme;
– chiedete alle amiche di telefonarvi in certi giorni, per trovare sempre una voce accogliente pronta ad ascoltarvi;
– fate iniezioni di ottimismo: con libri, film e tutto ciò che sia bello;
– fatevi aiutare dal vostro compagno o compagna, o anche da una persona esterna, a prendervi cura della casa;
– chiedete al  vostro compagno o compagna di occuparsi del bambino in alcuni momenti della giornata o della notte, per poter riposare un numero adeguato di ore;
– fate scorta di cibi freschi già puliti, o di volantini di cibo da asporto: mangiate bene, ma non passate ore ai fornelli!

Approfondimenti
Come sarà il rientro a casa dopo il parto?
Quale dieta dopo il parto?
Quando posso riprendere i rapporti sessuali dopo il parto?



Commenti

3 Commenti per “Quali saranno le difficoltà dei primi giorni a casa dopo il parto?”
  1. 😀 che ricordi!! E’ proprio vero, quel senso di inadeguatezza c’è, e può diventare pericoloso.
    Mio marito mi ricorda spesso la scena al nostro rientro a casa con la prima cucciola: mi sono seduta sul divano, ai piedi la carrozzina dove lei dormiva beatamente e…ho pianto per un’ora “cosa faccio adesso? non so da dove iniziare…”. Ma alla fine una coccola e una tazza fumante mi hanno rincuorata e la nostra avventura è partita!! Siamo stati fortunati.

  2. Di quel periodo ricordo una lotta incessante con la lavatrice 😀
    Se fosse adesso riempirei il freezer di piatti pronti da surgelare. Dopo la mia esperienza sono convinta che uno dei regali più utili che si possono fare a una neomamma sia un valido aiuto domestico per qualche settimana, qualcuno che dia una mano a riordinare la casa e a sbrigare le faccende che inevitabilmente si accumulano quando c’è un neonato di pochi giorni in casa. Casa mia era ridotta in uno stato assurdo 😯

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.