Il materiale per la scuola primaria

Pubblicato il 28 agosto 2013 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

materiale-per-la-scuola-elementare-scuola-primaria

Un paio di giorni fa parlavamo di rigature dei quaderni, e di un trucco veloce per non sbagliare gli acquisti della scuola. Oggi proviamo a condividere qualche informazione sul corredo scolastico della prima elementare… anzi: della classe prima della scuola primaria? 🙂
Come dicevo, noi abbiamo avuto la fortuna di avere la lista dei materiali già a Giugno: merito di una Preside piuttosto illuminata che ha compreso le esigenze delle famiglie e la necessità di programmare le spese scolastiche approfittando anche delle offerte nei supermercati.

Sicuramente ogni scuola avrà una sua propria lista di materiali. Per esempio da noi non servirà il grembiulino (così pare), mentre in tante scuole viene utilizzato fino alla terza elementare. Da noi non servirà nemmeno il diario: questo verrà fornito dalla scuola stessa, per tutti uguale. Un’iniziativa che mi è subito piaciuta per svariati motivi: è economico e democratico, perché tutte le famiglie spenderanno la stessa cifra e non ci sarà la gara alla ‘firma’; riduce di molto il consumo di carta della scuola, perché contiene lo spazio per le comunicazioni, per le gite, per i rapporti genitori-insegnanti: la Preside ha detto che in questo modo potranno ridurre notevolmente le fotocopie; è infine stato l’occasione, per la scuola, di auto finanziarsi.

 

In fondo al diario scolastico ci saranno infatti circa 5 pagine di pubblicità: piccole inserzioni di aziende locali inerenti con la scuola (per intendersi: ci può essere la cartoleria, ma non certo un ‘negozio per adulti’… ci siamo capiti). Io per esempio ho aderito con Mammafelice, e ho versato 200eur alla scuola per mezza paginetta con il nome di Mammafelice e l’indirizzo web. Le aziende possono scaricare questa spesa, e la scuola raccoglie una bella somma che serve a sopperire alle mancanze dello Stato (!!!).
Voi cosa ne pensate? Alcuni pensano sia squallido, altri che sia utile. Ne parliamo?

Gli altri materiali che ci sono stati richiesti:
– l’abbonamento GTT per poter prendere l’autobus: questo farà risparmiare i costi degli autobus privati;
– 1 fototessera;
– 1 confezione di regoli;
– 1 risma di carta A4 per fotocopie;
– 1 album di cartoncini colorati A4;
– 4 quadernoni a quadretti da 1 cm;
– 4 quadernoni a righe di quinta;
– 8 quadernoni a quadretto di 0.5 cm con margini;
– copertine colorate: 2 blu per matematica, 2 rosse per italiano, 2 verdi per scienze, 2 gialle per geografia, 2 bianche per storia, 1 viola per inglese, 1 rosa, 1 arancione;
– 1 portapenne con i matite colorate e pennarelli;
– 1 astuccio con cerniera contenente 2 matite, 2 gomme, 1 temperino con contenitore, 1 paio di forbici arrotondate, 2 colle stic, 1 righello di 15 cm;
– 1 sacchetto per igiene personale con asciugamano piccolo, spazzolino con coprisetole, dentifricio, bicchiere di plastica, sapone liquido;
– 1 sacchetto con cambio completo;
– 1 paio di scarpe da ginnastica dentro un sacchetto di stoffa;
– 1 confezione di fazzoletti di carta.

Tutto il materiale deve essere siglato, compreso ogni singolo pennarello. Quindi io mi sono munita di etichette adesive prestampate, per non dover scrivere tutto a mano. Online ci sono vari servizi che hanno costi davvero contenuti. Io ho usato My Name Tags: mi pare di aver speso 14eur in tutto, prendendo 75 etichette adesive e 75 etichette stirabili. Ho già attaccato le etichette adesive sui colori e mi sono proprio piaciute: sono come plastificate, quindi non si staccano e non si rovinano. Fatemi sapere se conoscete altri servizi simili, così condividiamo l’informazione.

Le mie riflessioni:

1. Alle scuole manca persino la carta: fanno portare ai genitori le risme di carta perché lo Stato non ha più i fondi per nulla. Da quanto mi hanno detto le altre mamme, persino la carta igienica è razionata. Brutta situazione.
2. Non so la differenza tra astuccio e portapenne. Ho immaginato che il portapenne fosse quello rigido a fisarmonica, ma chi lo sa. Lo scopriremo in tempo?
3. In questa scuola ci si può lavare i denti! Per esempio nell’asilo di Bologna non si poteva ‘per motivi igienici’. Certo.

Infine lo zaino, che mi etichetta come ‘pessima madre che fa tanto la perfettina e invece è solo una mozzarella senza spina dorsale’.
Ero partita con tutta la mia filosofia, facendo una testa così a Dafne: perché lo zaino deve durare 5 anni, e deve essere solido, e non si devono comprare gli zaini con i cartoni animati, e la qualità, e l’ecologia e tutti i santi.
Poi al supermercato c’era questo fantastico zainetto lilla di Hello Kitty. E io l’ho preso. A mia discolpa posso dire che: è uno zaino vero, solido e robusto, con lo schienale rigido e le spalline imbottite; è costato 15eur perché era una fine serie. Però… bella coerenza, eh? 😉

A voi come è andata? Avete già scelto zaino, portapenne e diario?
Volete condividere tutte insieme la lista dei materiali che vi sono stati richiesti?



Commenti

78 Commenti per “Il materiale per la scuola primaria”
  1. Angela

    Quest’anno Enrico andrà a scuola con il mio Invicta che arriva dritto dritto – e dopo un giro in lavatrice, come nuovo! – dall’anno scolastico 1987-1988 😀

  2. La vostra realtà è lontanissima da dove vivo io! anche in questo l’Italia è profondamente diversa…noi non abbiamo una lista e prepariamo il materiale con il passaparola. La mia piccola frequenterà la prima quest’anno. Mi hanno detto che bisogna munire i piccoli persino di carta igienica, che il diario in prima non serve e che le maestre “prediligono” una certa marca di colori.

  3. sara

    Io ho preso x mio figlio solo lo zaino, il diario l’ astuccio cn le 3 cerniere e dei quaderni a quadretti da 1cm. A noi a Giugno nn ci hanno dato nessuna lista x la scuola, ci comunicano tt il primo giorno di scuola..

  4. ho trovato questo link gugolando “materiale didattico scuola infazia in donazione”. il che, spiega da sè la realtà degli asili(da nord a sud). anche giù (in basilicata) abbiamo a carico la lista, la carta igienica, il rotolone, il sapone e i fazzoletti naso. ma non basta. dalla mia, cerco di trovare soluzioni, non credo sia giusto fare muro alle maestre. però siamo in pochi a pensarla così. hai ragione Barbara, non si sa se piangere o ridere.

  5. Raysa

    Salve a tutte! Ho trovato questo sito (molto utile 🙂 cercando su Google “materiale scolastico quinta elementare” … A Ponte Lambro (CO) a me mi hanno dato un foglio scritto a mano il primo giorno di scuola… Ho già preso un po’ di cose ma, dovrò aspettare il primo giorno per prendere le altre… Abitavo prima a Besana Brianza, mio figlio frequentava prima la scuola della frazione Villa Raverio (Renzo Pezzani) c’era l’iniziativa del diario che comenta Barbara. Ciao!

  6. franco

    ciao

    sesto san giovanni ( MI) idem

    sapone liquido , cartellette, rotoloni, colla, buste trasparenti, raccoglitore, quaderni plastificati di vari colori e risma di A4!

    la carta igenica ce la siamo risparmiata….

    • caterina

      Anche noi la carta igienica ce l ha non risparmiata a san Giovanni valdarno pero dobbiamo portare carta a4 skotex bobina di carta x le mani sapone e tt il materiale quaderni astuccio ecc in asilo vogliono cartellina rigida sapone skotex carta x le mani fazzoletti salviettine imbevute farina bicchieri USA e getta biscotti rismaa4 cambio completo 5euro al mese Non se ne può più ci caricano di troppe spese al dire il vero io ho la grande che a settembre frequesta la 3e la piccola ha l ultimo anno di asilo io con le offerte mi a vantaggio sempre di un anno mia figlia che va in 3a settembre a già a casa i quaderni comprati un anno fa adesso ho preso quelli x la 1-2elementare x la piccola e 4-5 x la grande almeno non impazisco a fare compre e cosi magari si piange con un occhio

    • caterina

      Ciao mamme come ci capisco io ho la grande che frequentera la 3elementari e la piccola e a l ultimo anno di asilo ci ammazzano le maestre con il materiale davvero caro e il bello e che ci danno la lista a settembre ma io visti che sono scrupolosa ho comprato tt il materia e ben prima avendo delle sorelle molto pi un piccole ho chiesto le rigature e le quadrettature e mi sono avantaghiata e le ho presi in offerta anche adesso ho preso materia e x la piccola che e ancora in asilo mi svantaggio di un anno almeno arrivando alla supermercato si piange con un occhio e mio marito si illude si spendere poco ahahahahahah cmq a san Giovanni valdarno l istituto non passa niente in asilo vogliono pure 5€al mese e a scuola solo 10€all anno x le fotocopie e materiale extra e x non parlare delle mense 5€a pasto sono stata costretta a mettere la grande a tempo modulo e rimane solo 2vokte a settimana a scuola a mangiare la piccola la prendo alle 12 perche e una spesa isoatenibile x la prima tt e due a tempo modulo e difficile con una sola persona che lavora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.