Le rigature dei quaderni

Pubblicato il 26 agosto 2013 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

rigature-quaderni-scuola

Grande svolta per Mammafelice: dopo 5 anni in cui si è parlato di bambini piccoli, di svezzamento, capricci e asilo, ora finalmente potrò raccontare la vita di una mamma 2.0, ovvero la crescita (la mia?). Perché Dafne tra pochi giorni inizierà la prima elementare! Tutto nuovo per lei, ma anche per me! Quante idee mi porterò a casa! Non vedo l’ora di sfogliare i suoi libri di scuola, cercare idee per lavoretti ‘da grandi’, fare nuove carte tematiche, parlare ancora di arte, ma anche di storia, geografia… (ho già diviso per età tutti i post di Mammafelice: presto metterò anche online i pulsanti per trovare al primo colpo quello che cercate).

Insomma: lei va alla scuola elementare, ma sono io a sentirmi emozionata! Emozionata per le cose che IO potrò imparare (tanto lei, modestissima, dice di sapere già tutto… andiamo bene!!).
Io che non so niente, non vedo l’ora di imparare davvero le scienze, storia e geografia, musica, artistica. Adesso finalmente potrò godermi queste materie con il solo piacere di impararle a fondo, senza l’assillo dei voti, delle punizioni, delle note e delle prestazioni (la parte noiosa della scuola tocca sempre ai figli).

E parto proprio da zero, dalle basi: le rigature dei quaderni.
Perché quando la scuola, a Giugno, ci ha dato l’elenco dei materiali della prima elementare, io sono rimasta un po’ spiazzata: ma che ne so io di cosa sono le ‘righe di quinta’?
Insomma: ci ho messo un po’ a decifrare il linguaggio scolastico, e ho anche speso più del dovuto, perché l’imbranataggine si paga!

Inizialmente ho comprato un paio di quaderni per tipo nella cartoleria del paese: così pensavo di capire tutti i tipi di rigatura e anche risparmiare. Mi spiace dirlo, ma non è accaduto. Sarebbe bello poter rilanciare l’economia delle cartolerie di paese, ma nei supermercati i quaderni costano praticamente un terzo degli altri: la convenienza è davvero tanta, ed è impossibile rinunciarvi. Soprattutto perché (a quanto mi dicono le mamme che ci sono già passate), i primi anni di elementare sarà tutto un rimpiazzare materiali: quaderni che finiscono in fretta, pennarelli che vanno perduti, matite consumate, pastelli rotti…

Me ne hanno parlato come una tragedia, ma poi vi dirò anche la mia, a suo tempo. 😉

 rigature-quaderni-scuola-legenda

Comunque alla fine ho capito le rigature, e l’ho fatto grazie al Carrefour. Un giorno, mentre facevo la spesa vicino a casa, passo davanti al reparto scuola e vedo questo cartellone geniale, in cui c’è la legenda dei quaderni di scuola. Ogni riga, un nome. Tac. Fatta la foto, memorizzata, stampata, per portare la foto sempre in borsa; così non vi farete fregare come mi sono fatta fregare io!

IMG da scaricare: Rigature dei quaderni per la scuola elementare e media.

Adesso mi sento di aver superato il primo esame.
Ce la farò ad ordinare anche i libri giusti? Non è detto… 😉

Però è emozionante, vero? Chi di voi ha i figli che andranno alla prima elementare quest’anno? Come ve la state cavando con i materiali?
Nei prossimi giorni condividerò anche la lista dei materiali che ci sono stati chiesti, per confrontarli insieme.

Nel frattempo mi godo la mia conquista: adesso sono ‘la donna che sa cosa sono le righe di quinta’.
Forte, eh? 😉



Commenti

70 Commenti per “Le rigature dei quaderni”
  1. Il progetto a cui si riferisce Mammadisorganizzata credo che sia “A scuola senza zaino”. Come insegnante ci ho lavorato un anno in una scuola di montagna in Toscana. E’ entusiasmante anche se alcuni aspetti sono da perfezionare! Se desiderate dei dettagli chiedete pure!!!
    Baci
    Lastradamaestra

  2. Tranquilla, i libri non li devi ordinare tu, ti danno una cedola a scuola e vai a ritirarli in libreria 😉

    In bocca al lupo!

    Io quest’anno sto tranquilla dopo aver mandato una bimba in prima a settembre 2012 ed una l’anno prima :mrgreen:

  3. Marlyn

    Ciao Grazie mille ,,,,,mi eh agiutato molto …x comprare i quaderni con la righatura giusta .
    spero la tua prossima sperienzia .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.