Dire grazie

Pubblicato il 24 giugno 2013 da • Ultima revisione: 20 marzo 2015

dire-grazie

C’è un solo sport in cui sono veramente un’atleta ai massimi livelli: il lamento. Quando mi lamento per tutto: per il caldo e per il freddo, per le scarpe che mi fanno male, per il materasso, perché ho voglia di uscire ma anche di stare a casa, perché le cose non sono mai come voglio io.

Passiamo la maternità a dire ai nostri figli:
– Come si dice?
– Grazie!

Ma non sappiamo ringraziare davvero.

Grazie per essermi svegliata anche stamattina: perché sono viva.
Grazie per la mia famiglia, per niente perfetta, ma piena di amore vero.
Grazie per la pace, per il cibo, per i soldi, per i vestiti. Grazie del superfluo.
Grazie alle persone che amo e che mi amano, quelli che mi hanno cambiato la vita.

“Deve trovarmi pronta l’armonia
delle cose –
un gatto, un falò, un inverno
o pressappoco –
prima che cambi idea”
Fosca Massucco Fazio: L’occhio e il mirino, L’Arcolaio Ed. – Marzo 2013

Grazie per l’armonia delle cose.
Per le geometrie del mondo.

Grazie per… ?



Commenti

30 Commenti per “Dire grazie”
  1. grazie per le opportunità che mi capitano e che a volte non vedo. Grazie per post come questo che fanno fermare a riflettere. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.