Menu di Pasqua 2013

Pubblicato il 25 marzo 2013 da • Ultima revisione: 10 novembre 2017

menu-pasqua-2013

Non posso rinunciarvi: mi piace inventare menù per Mammafelice, per gli amici, per la mia stessa famiglia. Mi piace pensarci con giorni di anticipo, studiare tutto nei minimi dettagli, inventare portate nuove e sempre più leggere. Una volta mi sarei limitata a preparare le melanzane alla parmigiana, un piatto classico, gustoso e un po’ pesante. Oggi invece, con la maturità, penso sempre a ricette più leggere, meno fritte, che nascondano qualche trucchetto salva linea e siano gustose lo stesso. La mia sfida attuale è cucinare in modo più sano, più green e più economico: come son cresciuta, eh?

Per questa Pasqua ho provato a pensare a qualche ricetta sfiziosa veloce da preparare, che però piaccia a tutti. Un po’ primaverile e un po’ invernale insieme, visto che il tempo è ancora ballerino e non si riesce a capire in che stagione siamo.

bruschette miste per menu di pasqua

Per antipasto la Bruschetta mista: non può mancare sulla mia tavola di Pasqua, per me è proprio essenziale. Ovviamente un po’ rivisitata.
Prendiamo del pane da tostare, spalmiamoci sopra dell’aglio crudo, spennelliamo con poco olio. Poi condiamole con fettine di mozzarella e insalatina di pomodori e cipollotti, mix di olive tritate, funghi champignons alla piastra, carciofini sottolio, prosciutto crudo a fette, uva e tocchetti di formaggio stagionato, fettine di salame con sottaceti. Insomma: qui c’è solo da scatenare la fantasia (e da ripulire il frigo: gli avanzi andranno benone).

torta salata per pasqua

Invece del solito primo piatto vi propongo una torta salata piuttosto leggera: Torta salata con stracchino, pere e gorgonzola.
Più buona sarebbe solo con gorgonzola e pere, ma sarebbe più pesante e più grassa. Quindi dentro ci metterò dello stracchino magro allo yogurt (o addirittura dello stracchino di soia), che alleggerisce un  po’ la ricetta, e ridurrò sensibilmente le dosi di gorgonzola.

Ingredienti: una pasta sfoglia o pasta all’aceto, tre cucchiai di pangrattato, una confezione di stracchino, 200 grammi di gorgonzola, 2 pere sode, anacardi o noci a piacere.

Stendiamo la base, bucherelliamola con la forchetta e mettiamola in forno (con un peso) a pre riscaldarsi per circa 10 minuti a forno caldo (così non resterà cruda e molle quando metteremo i formaggi). Tiriamola fuori dal forno, mettiamo il pangrattato sulla base (sempre per lo stesso motivo), poi stendiamo lo stracchino, che possiamo rendere più lavorabile aggiungendo 2-3 cucchiai di latte cremato. Aggiungiamo il gorgonzola tagliato a dadini, gli anacardi, poi le pere tagliate a fettine sottili e disposte con garbo sulla torta. Cuociamo in forno per altri 15-20 minuti a 180 gradi, coprendo con un foglio di alluminio la torta, se dovesse dorarsi troppo prima della fine della cottura. Se volete arricchire ulteriormente la torta salata, potete appoggiarvi sopra del prosciutto crudo tagliato sottile prima di servirla, o mettere un po’ di pancetta nell’impasto di stracchino.

Basta una fettina di torta per ciascuno: questa non è la portata principale.

insalata di barbabietole per pasqua

Poi un’insalata coloratissima, fresca, leggera e buona: Insalata di barbabietole.

Basta tagliare a dadini: due barbabietole precotte, due pomodori, due cetrioli (privandoli della parte centrale), una cipolla rossa, un panetto di feta. Si aggiungono le olive nere snocciolare e – se vi piace – del melograno in chicchi (sta benissimo sia come consistenza, che come colore). Conditela in modo super leggero, con 4-5 cucchiai di yogurt greco 0% frullato con mezzo spicchio di aglio, sale, pepe, due cucchiai di succo di lime e un solo cucchiaino di olio. Infine aggiungete origano fresco oppure qualche foglia di coriandolo (se vi piace… a me non piace).

tortilla di pollo per pasqua

La portata principale è anche la più divertente e la più conviviale: Le tortilla di pollo e verdure (o burrito, o involtini: chiamateli come desiderate).

Preparate un grande vassoio con tanti ingredienti colorati: tortilla di mais calde (si comprano già fatte e basta scaldarle in una padella antiaderente senza olio), cipolla rossa tagliata sottile, fettine di avocado, peperoni rossi, pomodori, fagioli neri messicani, cetrioli, striscioline di pollo grigliato, foglie di lattuga ben lavate, chicchi di mais. Ciascun commensale comporrà le sue tortillas a piacimento: per questo motivo, più ingredienti mettete, più ci si può sbizzarrire.

Grigliate il pollo sulla piastra senza olio, poi spennellatelo con pochissimo olio e conditelo con il sale e il pepe. Tagliatelo a striscioline e mettetelo in un piattino a parte. Potete anche presentare della carne tritata (così insieme ai fagioli neri del tipo ‘Frijoles’ farete una sorta di chili semplificato e scomposto) ripassata in padella: basta far soffriggere due spicchi di aglio e poco peperoncino fresco in una padella, unire il macinato di carne (sceglietelo magro), il sale, e far saltare tutto con poco vino bianco a sfumare. La carne si cuoce in circa 7-10 minuti e può essere messa in un piattino da portare direttamente in tavola.

Potete anche creare delle salsine di accompagnamento. Per la salsa allo yogurt frullate lo yogurt greco 0% con uno spicchio di aglio, basilico, menta e prezzemolo, sale e olio. Per la salsa piccante fate scaldare del concentrato di pomodoro con un buon peperoncino secco, poi fate raffreddare e aggiungete sale, olio e peperoncino fresco dolce.

Dopo questa maxi portata a base di tortillas, ci va un dolce leggero. Siccome a me i dolci non vengono mai bene, e non mi piace nemmeno cucinarli (troppa fatica: se notate in queste ricette che vi ho raccontato oggi la fatica è ridotta proprio al minimo, e si tratta di piatti che si cucinano praticamente da soli, in cui non si sporca nemmeno la cucina), vi propongo il solito abbinamento frutta e cioccolato.

fragole al cioccolato

Fragole ricoperte di cioccolato fuso: spezzettate grossolanamente due tavolette di buon cioccolato fondente e mettetele a scaldare sul fuoco molto dolcemente. Aggiungete alcuni cucchiai di panna (di riso o di soia, così risparmiamo altre calorie) e create una cremina di cioccolato non troppo densa, ma nemmeno liquida. Portatela in tavola con le fragole ben lavate e bene asciugate, fornite a ciascun invitato una forchettina appuntita e lasciate che ognuno faccia da sé. Per un tocco in più: aggiungete del peperoncino in polvere al cioccolato, oppure dei semi di vaniglia. Oppure mettete un piattino con dentro la granella di zucchero, le nocciole tritate o le codette colorate, da far attaccare al cioccolato prima di mangiare la frutta.

Che ve ne pare? Tutto molto semplice, ma sperimentato: sono piatti che in casa abbiamo provato molte volte, e con tante variazioni. Soprattutto adesso che abbiamo fatto questa svolta di ‘leggerezza’ sui condimenti, e abbiamo iniziato ad usare lo yogurt greco 0% al posto dell’olio. Sembra impossibile, a vedere tutto questo, ma in realtà si risparmiano parecchie calorie.

Trovate tutte le ricette riassunte anche in un pdf da stampare:

PDF da scaricare: Ricette Menu di Pasqua 2013.

Voi cosa preparerete il giorno di Pasqua?

Foto: Depositphotos.



Commenti

9 Commenti per “Menu di Pasqua 2013”
  1. lima38

    Barbara questo menù è fantastico, pieno di fantasia e allegria!! E poi è adatto anche ai bambini e volendo anche per un pic-nic.
    Grazie mille per gli spunti, mi sa che sfrutterò più di un’idea…

  2. ELisabetta

    bello questo menù e non conoscevo la pasta all’aceto, voglio proprio provare a farla, anche se ultimamente preparavo la pasta matta,trovata sul blog di “dolci a go go”, mi sembra…. secondo te è posso fare a meno dei cetrioli nell’insalata? non mi piacciono proprio..Grazie Elisabetta

  3. clarissa

    complimenti, mi piace davvero tanto questo menù, soprattutto le bruschette, quest’anno farò un pranzo “in piedi” e questi piatti sono l’ideale, purtroppo da me la barbabietola non è molto amata (io invece la adoro), sostituirò con un’insalata greca, aggiungendoci anche del farro.

    grazie mille,corro a fare la lista della spesa 😉

  4. angela

    Quante belle ricette. Ieri sera durante un’aperitivo ho mangiato delle ottime bruschette era da un pò che non le mangiavo e non le preparavo, di solito le preferiamo in estate, le tue idee sono ottime. Io non amo la barbabietola, non mi piace proprio, prendo il suggerimento sopra e la sostituirò con un’insalata greca di cui avevi dato tu la ricetta tempo fa. Mi sa che questa sarà una Pasqua a casa da soli, diversa dal solito, purtroppo. 🙁

  5. Sisi barbabietole a parte sarebbe bello trovare un pranzo di pasqua cosi’! 😛 Lucaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.