Io non ho la televisione

Pubblicato il 15 febbraio 2013 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

senza tv

So che sembra una decisione drastica e radicale, ma ormai da qualche anno noi non abbiamo la televisione in casa e stiamo bene.

Questa settimana che sta finendo è stata colma di feste: carnevale, S.Valentino, Pancake Day (lo conoscevate?) e soprattutto è iniziato Sanremo. Io non lo amo Sanremo, anzi, sono anni che non lo guardo, ma quest’anno avrei fatto un bellissimo strappo alla regola, giusto solo per viverlo con tutte le amiche che ne parlano in diretta e che mi fanno sorridere dopo cena. Ma non ho la TV e dopo anni di pace serale, dedicata a ciò che amo veramente, devo ammettere che per la prima volta mi è mancato quello schermo piatto che ormai è solo un ricordo.

In casa nostra la televisione è sempre stata poco presente, basta dire che non avevamo neanche l’antenna sul tetto, quindi si vedeva ciò che si riusciva, con i bambini siamo sempre stati molto selettivi e sceglievamo noi per loro i cartoni classici da guardare. Ma nel tempo questa esigenza è venuta sempre meno, principali cause gli impegni familiari e la stanchezza serale, che ci faceva crollare senza neanche accenderla. Il cambiamento è avvenuto lentamente senza neanche avere l’obiettivo di allontanarla definitivamente, abbiamo semplicemente iniziato tenendola sempre spenta durante il giorno, dicendo ai bambini che si era rotta, e accendendola solo la sera, unico momento che poteva destare in noi qualche interesse.

Quello che abbiamo notato subito è stato quanto avesse giovato ai bambini questa assenza: erano più calmi, dormivano meglio e più a lungo, non facevano più incubi notturni e soprattutto riempivano il loro tempo con molte altre attività sicuramente più creative, inoltre avevano perso tutte quelle caratteristiche tipiche dei cartoni (atteggiamenti di lotta, movenze a scatti e vocine in falsetto), non l’hanno mai cercata e ovviamente quando siamo in casa dei nonni o di amici non c’è il divieto di guardarla.

Dopo questo primo periodo di prova personalmente avrei già potuto rimanerne senza, perchè nella sostanza delle cose non la guardavo mai anche se era ancora lì in alto, centrale e in bella mostra. Chi era più attaccato alla sua presenza era mio marito, che, anche se raramente, si guardava qualche partita o quei pochi programmi interessanti. Ma lui stanchissimo non arrivava mai alla fine, si addormentava sul divano, lui, il mio amore, mentre io già ero a letto o a navigare su internet, fino a che un giorno, sempre lui, ha deciso di regalarla e io sono rimasta a bocca aperta. Perchè lo ammetto, all’inizio è strano quel vuoto in casa, quel silenzio non perchè è spenta, ma perchè non c’è, quella impossibilità di accenderla con in mano il telecomando con quel gesto che da sempre risulta automatico.

Accendere la TV è un’intercalare della vita, spesso neanche si guarda, spesso non si sa cosa cercare, a volte si accende per far stare zitti intorno.

Ma cosa abbiamo acquistato? Quel vuoto si è riempito soprattutto di libri e letture, di tanto sonno recuperato, di silenzio intorno (quanto è raro al mondo d’oggi) di cure amorevoli l’un l’altro, di parole, di musica suonata o cantata e il vuoto sul muro l’ha riempito un bel quadro rosso: Keep Calm and Carry On.

Voi che importanza date a questo elettrodomestico?

Vi capita di lasciarla accesa per ore senza guardarla?

Vi siete mai imposti delle regole su quanto tempo deve rimanere accesa?

E infine avete mai pensato di fare una pausa dal suo utilizzo?



Commenti

40 Commenti per “Io non ho la televisione”
  1. Mah! Non è poi malvagio come elettrodomestico….dipende dall’uso che se ne fa. Non eternamente accese, ogni tanto quando c’è qualcosa di interessante, per i telegiornali, i cartoni animati quanto bastano! Di sicuro il silenzio giova!

  2. Ely

    Sapessi Mammafelice quanto combatto per adottare la tua scelta che mi trova pienamente d’accordo!!! All’inizio quando sono andata a convivere con il mio compagno che poi è diventato mio marito, mancavano talmente tante cose in casa che la tv era la mia ultima preoccupazione, decisamente in fondo ai miei acquisti, ma mio marito la guarda parecchio, perciò una mia cara zia, che ora non c’è più purtroppo, ha deciso di regalarcela. ….. Io non la guardo mai, se sono in casa da sola non la accendo, leggo o mi dedico ad altre cose che mi piacciono, viaggio in internet, cucino, faccio decoupage e tanto altro ancora, ma la tv non mi interessa. Mio marito ha successivamente deciso di comperarne un’altra da mettere in cucina, e non vi dico che era proprio quello che non volevo, perchè toglie la comunicazione tra le persone, quanto rientro alla sera dopo il lavoro mi piace conversare davanti a un bel piatto di pasta o una bistecca, e raccontarci come è andata la giornata lavorativa di entrambi. Beh per farla breve dopo tante lotte siamo arrivati ad un compromesso, quando arrivo a casa alla sera la deve spegnere almeno si chiacchiera un po’ Giusto? Se in caso si rompesse, non si sa mai, ho deciso che non verra rimpiazzata per molto tempo!!!! Sono troppo coercitiva?????

  3. frankkie

    è vero, dispiace che sia considerato snob non avere la tv. eppure neanche noi l’abbiamo e neanche noi l’abbiamo fatto per scelta, ma per “caso”. quando ho conosciuto il mio compagno nè io nè lui avevamo la tv. poi ce ne hanno regalata una e noi l’abbiamo montata e lasciata spenta per 2 anni. accesa per vedere un film una sera abbiamo scoperto che si era rotta (quando? come? perché? boh…). non l’abbiamo fatta riparare.
    anche se poi la scelta uno la fa comunque, quando sceglie di leggere un libro seduto sul divano, sceglie di andare a un concerto, sceglie di invitare amici a cena, sceglie di giocare per terra al teatrino, sceglie di scendere in giardino, sceglie di non guardare la tv e fare altro. si vive bene senza tv. si vive senza rumore di fondo, senza inrtusi. in tanti anni senza tv non mi sono mai dispiaciuta di non averla (e sono quasi 10 anni). non avere la tv è bello anche perché, se vuoi vedere la finale del festival ti organizzi e ti fai invitare da un’amica (nel mio caso dalla cognata!) e vai a vederla da lei, tutti insieme e la serata diventa una festa! però prima o poi, quando verrà il momento, non penso che ci sarà un veto ad adottarne una, magari per vedere qualche bel documentario!

  4. guf

    Ottima idea rinunciare alla tv! noi non l’abbiamo più da tre anni, da quando è nato il ns bimbo. Eravamo stanchi di vedere cose stupide,telegiornali pilotati, il cui unico scopo è addormentare le menti delle persone. Ora abbiamo solo internet, dove almeno non c’è solo informazione preconfezionata e soprattutto scegli tu cosa vedere. Senza tv si sta veramente bene, il tempo che recuperi nel fare cose molto più umane non ha prezzo, così come la fantasia e la genuinità che arriva in famiglia.
    E pensare che non è inusuale vedere famiglie che a tavola anche al momento della cena, l’unico della giornata in cui si può stare insieme, sono lì con la tv accesa…
    .

  5. Tati

    Ciao 🙂 mi capita spesso di passare di qui, in genere quando cerco giochi/attività/idee per i miei bimbi (non ancora mamma purtroppo ma sono stata babysitter per anni ed ora “zia onoraria” di 5 splendidi pupi, a breve 6).
    Non commento mai ma … Che bello leggere di tante persone senza tv! Anche noi siamo rimasti senza un po’ per caso: quando hanno messo il digitale terrestre abbiamo ritardato un po’ a comprare il decoder, vuoi per mancanza di tempo vuoi per pigrizia… ci siamo abituati senza, guardavamo qualche film o serie tv in dvd solo alla sera… Ci siamo disintossicati da stupido programmi tv, urla e liti in mondovisione, tg poco obiettivi… Tanto che quando s’è rotta la tv, nonostante ne abbiamo presa un’altra con decoder integrato, non l’abbiamo mai collegata all’antenna… E non ne sentiamo la mancanza, anzi! In casa d’altri, quando c’è la tv accesa, mi innervosisce…
    Non abbiamo figli ma credo continueremo sulla stessa strada, solo pochi film e cartoni selezionati, negli orari e nei contenuti decisi da noi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.