Natale per i bambini

Pubblicato il 14 dicembre 2012 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

natale e bambini

Il Natale è certamente una festa della famiglia, ma soprattutto è quella più attesa da ogni bambino. I miei figli più grandi iniziano mesi prima a scrivere letterine su letterine, a volte piene di errori, che io regolarmente requisisco senza che loro se ne accorgano.

L’argomento è sempre lo stesso: una lunga lista di regali che spesso variano a seconda se hanno visto una pubblicità o se hanno sentito parlare di qualche gioco nuovo. All’inizio non sapevo gestire queste liste chilometriche, certamente non ho mai pensato di esaudire tutti i loro desideri, ma non volevo neanche farli rimanere male e a bocca asciutta, perché loro credono fermamente a Babbo Natale.

In quanto essere magico spesso lo nominano (insieme a gnomi e fatine) per farsi aggiustare giochi rotti, risolvere quesiti e altre piccoli argomenti di bambini, per non deluderli alla fine ho dovuto spiegare che questo omone panciuto può portare un solo gioco a bambino.

Noi scegliamo di solito un bel gioco a testa, cercandolo di qualità e che possano sfruttarlo il più a lungo possibile, aiutandoli a sviluppare la fantasia. Per quanto possibile proviamo ad abolire quelli di plastica, a volte li costruiamo noi stessi così da poter dare una valenza più profonda a questo momento di scambio e gioia familiare, ovviamente loro non lo sanno ma sono certa che lo apprezzano, sentendo questa presenza invisibile del nostro fare per loro.

Consiglio vivamente a tutti di sfidarsi nell’autoproduzione, anche solo una volta, anche solo un piccolo pensiero: la gioia più grande è quella che si prova noi per primi. E’ un regalo nel regalo.

Il legno è uno dei materiali che meglio si presta a questo fine.
Per i più piccoli è facilissimo creare delle costruzioni di varie forme e misure, cercando da qualche falegname rimasugli di legno a poco prezzo, semplicemente poi da scartavetrare (un’azione ripetitiva che per noi adulti si avvicina alla meditazione) e da coprire con una cera atossica. Questo gioco è semplice e vero: ha il suo proprio odore, un suo peso reale, le sue misure non in serie stimoleranno la fantasia dei piccoli che dovranno cercare il giusto pezzo da posare senza che cada, poggiandolo con cura: semplicemente ogni volta è una nuova esperienza.
Un altro gioco semplice che si può costruire per i bimbi (adatto già a quattro anni) è il telaio: inchiodiamo una fila di chiodini su due lati opposti di una semplice tavoletta di legno, quadrata di circa 20 cm per lato, così loro potranno tessere un piccolo tappetino di lana con cui creare in seguito altri lavoretti, un astuccio, una piccola pochette o una copertina per le bambole.

Un regalo apprezzatissimo dai bambini è la cesta da lavoro.

In questo caso dobbiamo procurarci una cestino con coperchio e riempirlo con tutto ciò che serve per lavorare con le mani: gomitoli di lana colorata, un paio di ferri piccoli e di legno, di misura grande (così il lavoro scorre prima), un paio di forbicine, un uncinetto (questo adatto per i bimbi dagli otto anni) qualche ago e degli spilli, dei pezzettini di stoffa di varie misure e colori, un tricotin (che potete anche questo creare voi per loro). La cesta da lavoro è un regalo bellissimo adatto anche ai maschietti (non abbiate paura loro si divertiranno un mondo a creare e usare le mani), dura nel tempo, si può arricchire crescendo e vi assicuro che verrà considerato al pari di un cesto dei tesori.

Ma cos’è un cesto dei tesori? Un altro bellissimo regalo per i vostri bambini, quando lo apriranno i loro occhi si illumineranno catapultati in quella dimensione di fantasia dove vivono gnomi e folletti, babbo natale e la befana e dove loro stessi spesso corrono a rifugiarsi. I tesori possono essere legnetti raccolti in riva al mare, leggeri e levigati, piccole conchiglie, sassolini di strane forme e colori o pietre semipreziose, pigne di diverse dimensioni, animaletti di legno,  perline colorate di varie misure, una bacchetta magica con una stella in cima, un mantello da principe o principessa, una coroncina intrecciata con la rafia, oppure lavorata all’uncinetto, ma anche un piccolo gnomo o fatina, qualche monetina, meglio se di paesi lontani.

Sentite anche voi profumo di magia? Io si e mi piacerebbe tornare bambina per assaporare quell’atmosfera scintillante.

Voi avete qualche idea per regali fatti a mano per i piccoli di casa?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.