La torta di wurstel

Pubblicato il 27 novembre 2012 da • Ultima revisione: 10 novembre 2017

torta-salata-wurstel-patate

Ricetta per niente vegetariana, ma lo sapete: io son vegetariana part time, e Dafne invece prosegue con la sua alimentazione onnivora, almeno finché non deciderà autonomamente quello che vuole fare nella vita. Non che noi si compri carne tutti i giorni, per la cena, ma se ci sono bambini preparo spesso i wurstel o le polpette, perché alla fine le mangiano volentieri e per me c’è meno fatica da fare.

Non so se voi amate i wurstel o meno: io non li amo particolarmente per me, perché non mi piace il loro sapore, ma per Dafne, visto che a lei piacciono, li scelgo di ottima qualità e sempre di pollo e carni magre. In ogni caso mai più di due volte al mese: è il mio limite tassativo.
I wurstel proprio no? Nessun problema: sostituiteli con la salsiccia o con la pancetta, è uguale, ai fini della preparazione di questa torta salata.

Naturalmente i wurstel vanno prima bolliti o cotti. E questa, scusatemi, era una cosa che io fino a qualche anno fa ignoravo proprio: ma chi lo sapeva? Me ne sono accorta quando li ho preparati per Dafne, leggendo bene le etichette. Vanno consumati previa cottura. Ciao, per 20 anni li avevo mangiati alla cavolo, senza cuocerli, quando ancora li mangiavo.

La genialata di questa torta è stata non avere niente in casa che potesse fungere da ripieno. E quindi? Faccio il purè! Ho preparato un semplicissimo purè di patate, e via andare.

La torta di wurstel

Ingredienti: 3 wurstel di pollo o tacchino magri, 3 patate gialle, latte, un uovo, parmigiano grattato, sale e noce moscata in polvere, un rotolo di pasta sfoglia.

Lavate le patate, fatele bollire velocemente in acqua salata, sbucciatele e schiacciatele ancora calde (l’alternativa easy è usare il purè in fiocchi). Aggiungete al composto un uovo, il parmigiano, il sale e la noce moscata, un po’ di latte scremato (io ho usato il latte di soia). Se volete potete aggiungere anche 50gr di panna da cucina light o di soia.

Tagliate i wurstel a pezzettini piccoli, dopo averli sciacquati, e versateli dentro il composto di patate.

Stendete il rotolo di pasta sfoglia, bucherellate il fondo con una forchetta, stendete il composto di patate e wurstel. Richiudete con un secondo strato di pasta sfoglia (facoltativo: io non l’ho fatto), e cuocete in forno caldo a 190 gradi per circa 20-25 minuti.

Lasciate intiepidire prima di servire. Si conserva in frigo per un massimo di due giorni.



Commenti

8 Commenti per “La torta di wurstel”
  1. Marcella

    ciao

    una volta al mese può anche andare, ma forse meglio maiale che pollo:

    http://www.ilfattoalimentare.it/wurstel-carne-separata-meccanicamente.html

    • Alessandra

      Volevo scriverlo anche io: meglio di maiale. Alla fine non sono che salsicce a grana molto fine (quelli veri). Io a volte prendo i bio tedeschi.


  2. immagine livello
    Visionaria

    me la ricordo quella torta salata, per i bimbi è stata perfetta!!!

  3. A bimba i wurstel piacciono e io preferisco darle quelli di maiale perchè quelli di pollo non mi convincono proprio.Poche volte e di buona qualità (confidando che la buona qualità sia davvero buona qualità!). Cercavo proprio un’idea per una torta salata di questo tipo, quindi mi annoto subito la ricetta. Grazie e buona giornata. Cristina

  4. anche con mio figlio di 5 anni i limiti sono tassativi… ma non c’è verso, per i bambini sembrano irresistibili (mi immagino una torta di wurstel a una festa di compleanno… furore). Ho provato a sostituirli con quelli vegetali che si trovano nei negozi bio ma senza successo.
    E anch’io fino a qualche anno fa li mangiavo senza cuocerli!

  5. A me piacciono come sapore, ma li catalogo tra il junk food e quindi li compro di rado, meno di una volta al mese. E li mangio anche crudi, così come mangio crude le salsicce o il prosciutto o il salmone affumicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.