Il minestrone di verdure

Pubblicato il 25 settembre 2012 da • Ultima revisione: 14 novembre 2017

Ancora ricette base della cucina italiana, ma così semplici che a volte diventano quasi una scienza: una buona base di minestrone può diventare l’opportunità per cucinare sempre piatti nuovi, cambiando solo l’ingrediente principale, spaziando dalle vellutate alle zuppe, per mangiare una minestra ogni sera.

La base per minestra può infatti essere arricchita con salsiccia, polpette, salumi. O con i legumi, o addirittura con il pesce. insomma: basta imparare a fare la ricetta base del minestrone, per poi sbizzarrirsi con le sue varianti.

Quindi oggi vi parlo della ricetta super basica del minestrone di verdure, che poi potete arricchire a piacimento ogni sera con un ingrediente nuovo. E ricordate che il minestrone fa parte dei miei 5 trucchi per preparare una cena veloce! 😉

Ingredienti della base minestrone:
carota, sedano con foglie, cipolla gialla
uno spicchio di aglio
due foglie di verdura verde a scelta tra: spinacio, bietola, lattuga, cavolo nero, zucchina
una verdura cremosa a scelta tra: patata, zucca
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
un bicchiere di vino bianco da cucina
un pomodoro maturo tipo butalina
olio, sale, basilico fresco

Preparazione:

Fate un soffritto grossolano con l’aglio tritato, l’olio, la cipolla tagliata a pezzi grossolani, la carota e il sedano tagliati a tocchetti non troppo piccoli. Fate soffriggere un paio di minuti, poi aggiungete un cucchiaio di concentrato di pomodoro, sfumate con il vino bianco (ma va bene anche il vino rosso fermo, non dolce) e fate appassire.

Tagliate il pomodoro, schiacciatelo leggermente con le mani e unitelo alle verdure del soffritto. Salate a piacere, aggiungete alcune foglie di basilico, coprite con acqua tiepida del rubinetto e portate ad ebollizione.

Aggiungete ora una verdura cremosa, tipo una patata sbucciata e tagliata a pezzetti piccoli, e anche una verdura verde, per esempio delle foglie di lattuga non più adatte ad essere usate per l’insalata.

Portate a cottura, aggiungendo ancora acqua tiepida se necessario, facendo cuocere il minestrone per almeno 20-30 minuti (a me piace ben cotto, con gli ingredienti bene amalgamati).

Prima di terminare la cottura, potete arricchire il minestrone di verdure con altri ingredienti, e trasformarlo a piacimento.

Come arricchire il minestrone:
– con cavolo nero e due cucchiai di polenta istantanea gialla;
– con legumi in scatola, tipo: fagioli borlotti, cannellini, ceci, lenticchie;
– con polpette di carne fritte a parte;
– porri e cipolle;
– con pancetta tritata messa a cuocere insieme al soffritto;
– con funghi, piselli, fagiolini o spinaci surgelati;
– con cavolo verza, cavolfiori o broccoli;
– con ceci e cozze cucinate a parte.



Commenti

7 Commenti per “Il minestrone di verdure”
  1. clarissa

    anche il minestrone con dentro delle fette di banana è buonissimo

  2. io ci metto una patata schiacciata alla fine, per renderlo un po’ più denso (mi ricorda il profumo di cucina di quando andavo all’asilo dalle suore 😀 )

  3. Sia io che il marito amiamo il minestrone soprattutto in autunno/inverno dopo una giornata stancante fuori casa, è l’ideale per scaldare una serata. Peccato che ai ragazzi non piaccia molto, storcono il naso ogni volta che lo faccio. Io spesso per mancanza di tempo ricorro ai minestroni surgelati, ma appena posso lo preparo e mi ispira assai l’idea di farlo con le polettine di carne. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.