Libro delle vacanze: F come Farfalla

Pubblicato il 21 agosto 2012 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

farfalle-tempera-glitter

Nel progetto Vivere Creativamente che ho iniziato quest’anno con Crayola, non potevano mancare i colori a tempera. E siccome a noi, qui, piacciono tanto i glitter e i brillantini, abbiamo ricevuto in dono dei barattoli bellissimi di tempere brillantinate, che io nemmeno sapevo esistessero (e che ovviamente adesso aprono grandiosi scenari creativi alle nostre giornate).

Allora ho proposto a Dafne un lavoretto che facevo io da bambina. Non so nemmeno dirvi dove ho imparato questo gioco di creare farfalle, ma ricordo di averlo sempre fatto con mia sorella, e non so se ce lo aveva insegnato qualcuno, o semplicemente lo avevamo scoperto da sole.

In ogni caso il gioco è semplicissimo, ma si presta a una incredibile creatività: tenetelo a mente perché, una volta asciutte, queste farfalle meravigliose possono essere trasformate in biglietti di auguri, fogli da lettera, o ritagliate a mano e unite insieme ad un nastrino per creare dei festoni o delle decorazioni.

Io le adoro: sono bellissime, tanto romantiche, e hanno sfumature così belle, che viene voglia di appenderle in tutta la stanza, soprattutto quando c’è il sole e i brillantini luccicano sul foglio. Peccato che le foto non rendano appieno la lucentezza del disegno, perché al sole sono davvero spettacolari.

farfalle-tempera-glitter

Noi abbiamo usato le tempere lavabili glitter della Crayola: le trovate sotto il nome di Tempere Glitter Lavabili assortite, e sono disponibili in 2 assortimenti da 3 colori (rosso, argento, blu + viola, giallo, verde), in barattoli belli grandi, da 250 ml. Si stendono facilmente, sono luminosi grazie ai brillantini incorporati, ma soprattutto sono super lavabili, e si sciacquano con facilità sia dalle mani che dai tessuti (ve lo dico perché ovviamente io quel giorno avevo i jeans neri, e una bella patacca di tempera rosa glitter, e sono andata tutto il giorno in giro con sto mucchietto di brillantini sul sedere… e poi solo a sera me ne sono accorta! Sono la solita casinista. Ma comunque il giorno dopo i jeans erano tornati nuovi).

Procuratevi dunque delle tempere in barattolo: serve proprio un barattolo, ma potreste anche usare un dosatore per salse (avete presente quei barattoli usati dagli chef nei ristoranti, per conservare le salse?). Insomma: l’importante è che troviate un modo di creare delle gocce di colore, perché la tempera non va spalmata o dipinta con i pennelli, ma va fatta abbondantemente gocciolare sul foglio.

farfalle-tempera-glitter

Prendete dei fogli bianchi di un certo spessore, piegateli in metà perfettamente. Su una sola facciata interna del foglio, fate cadere le gocce di tempera colorata, in ordine sparso, ma facendo attenzione a non andare troppo vicino alle estremità del foglio (altrimenti poi sbrodolate tutto il colore fuori dalle pagine).
Se stendete un giornale vecchio sul tavolo, secondo me è meglio. 😉

farfalle-tempera-glitter

Ora piegate il foglio seguendo la linea originale che avete creato in precedenza, e spalmate delicatamente il colore con le mani, da sopra il foglio, facendo mescolare tutti i colori e distribuendoli all’interno delle due facciate ripiegate.

farfalle-tempera-glitter

Dopo aver spalmato bene le tempere premendo sulla parte superiore del foglio, iniziate a sollevarne i lembi, e riaprite le vostre paginette.

farfalle-tempera-glitter

Piano piano vedrete comparire le vostre luccicanti farfalle, ognuna con forme e sfumature diverse, e potrete farne a decine, perché ogni volta ci si stupisce della loro bellezza, e della loro diversità. Una bella lezione di vita, no?

La vita, più la mescoli, più diventa unica. E nella diversità, si nasconde sempre una dose di bellezza, anche casuale, che dona la luce alla nostra esistenza.

[Progetto Vivere Creativamente, realizzato grazie al sostegno di Crayola per Mammafelice]



Commenti

16 Commenti per “Libro delle vacanze: F come Farfalla”
  1. le macchie di Rorschach, secondo me vengono ancora meglio con la carta da forno! uf adesso mi devo comprare le tempere brillantinose 😛
    troppo belle

  2. angela

    Sai che anche io la facevo da piccola e mi piaceva moltissimo…

  3. Le macchie di Rorschach mi ricordano periodi bui. Tu hai saputo illuminarli di nuova luce.
    Grazie.
    Raffaella

  4. Anche noi le facciamo spesso, soprattutto Second le adora, come dire a lui piace vincere facile, poco sforzo per un grande risultato 😉

  5. Ciao Mammafelice,

    cercavo “ispirazioni” facili e veloci ( i bambini si stancano con le cose complicate) alternative alle solite proposte che offro.

    Questa delle farfalle la ricordo anchio, ho un vago ricordo di disegni realizzati piegando un foglio………..ma finora era rimasta in qualche remoto ricordo!

    Se all’idea aggiungo le tempere glitter, credo che avrò successo e potrò aggiungere un post di “lavoretti” al blog!

    alessandra

  6. Sono perfette le bottiglie di bevande per sportivi, tipo gatorade che hanno il tappo a pressione. Ciao!

  7. Silvia

    Subito provate (le tempere non erano glitter però) ed è stato un successone (anche con il piccolo irrequieto di 2 anni)!
    Io le facevo all’asilo, ma adesso pare non siano più così comuni.
    Mi hai salvato un pomeriggio torrido grazieeee!

  8. Ma queste non le avevo viste!!favolose con le tempere glitter!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.