Mamma Felice

Cosa fare in caso di diarrea?

Pubblicato il 7 agosto 2012 da • Ultima revisione: 6 settembre 2014

come-curare-diarrea-dissenteria-neonati-bambini

La diarrea è l’emissione di pupù improvvisa, di solito liquida, con un colore e un odore diverso dal solito.

Può essere un sintomo di una malattia quale il raffreddore, la conseguenza di un virus dell’apparato digerente, essere causata dall’assunzione di antibiotici, dipendere da un viaggio o da intolleranze alimentari.

La diarrea di solito è di breve durata se viene curata subito.

Se però è associata ad altri sintomi è bene prestare attenzione e approfondire la situazione magari assieme al pediatra: ad esempio se è accompagnata da febbre alta o da vomito o se il bambino ha meno di tre mesi ma anche se fa più di dieci scariche al giorno.

In caso di vomito associato a diarrea abbondante potrebbe trattarsi di gastroenterite. In questo caso bisogna fare in modo che il bambino venga reidratato con somministrazioni di liquidi da bere con cucchiai a distanza di una quindicina di minuti l’una dall’altra.

Nel dubbio sulla causa della diarrea, è consigliabile consultare sempre il medico per evitare che la diarrea peggiori.

E’ consigliabile sospendere la somministrazione del latte e sostituirlo con uno specifico o con il, che è anche astringente. In caso di allattamento al seno non sospenderlo ma consultarsi con il pediatra.

La dieta idrica dovrebbe durare dalle 12 alle 24 ore e gradualmente si potrà ricominciare con i cibi solidi, la classica dieta in bianco (pasta o riso in bianco, carote e patate lesse, carne alla griglia, prosciutto cotto, mela e banana)

Approfondimenti:
Mio figlio rigurgita spesso, è normale?



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.