Mamma Felice

Come organizzare la cameretta del neonato?

Pubblicato il 25 luglio 2012 da • Ultima revisione: 23 aprile 2015

Come organizzare la cameretta dei bambini

Quando arriva un bebè in casa, organizzare e sistemare la cameretta è un ottimo punto di partenza per il primo accudimento quanto per iniziare a gestire i nuovi ritmi in sicurezza e tranquillità.

Indubbiamente il primo aspetto da considerare è la sicurezza dello spazio per il bambino, specialmente per quando inizierà a gattonare, dunque proverà a muoversi in autonomia.

L’igiene della camera va garantita sia quando accogliamo il bebè in casa, sia successivamente.

L’ideale sarebbe un ambiente abbastanza spazioso, orientato a sud o a sud-est, e facilmente areabile. La cameretta non deve essere troppo calda, né troppo fredda: la temperatura ideale è intorno ai 21-23 gradi. Soprattutto il caldo può essere un fattore di rischio per la SIDS, la sindrome della morte in culla: quindi attenzione a non esagerare con i termosifoni e con le coperte!

Le pareti della stanza sarebbe bene fossero tinteggiate con pitture ecologiche e, in caso di allergie, meglio evitare anche tappeti e moquette. Il pavimento dovrebbe essere facile da pulire, sia per agevolare la mamma, quanto per evitare che si formino accumuli di batteri. Buone soluzioni sono il parquet, il linoleum e il cotto.

Se volete inserire le tende, sarebbe preferibile sceglierle a finestra, leggere e magari di cotone in modo da poterle lavare facilmente al bisogno. Fate attenzione alla lunghezza, quando il piccolo inizierà a gattonare poi a camminare potrebbe raggiungerle e tirarle. Prevenire è sempre meglio che curare, dicevano le nonne.

Per quanto concerne i mobili, meglio in legno trattato con colori non tossici, pochi ed essenziali, ossia lettino, armadio, fasciatolo e mensole: c’è sempre tempo per comprare altre cose, che poi però di solito non servono… siate minimaliste!

Se c’è abbastanza spazio sarebbe l’ideale anche una poltrona o una sedia per l’allattamento.

Il lettino dovrebbe essere rivestito con paracolpi imbottiti, e magari anche attrezzato con un riduttore morbido, per i primi mesi di vita, per limitare lo spazio in cui il neonato può muoversi: in questo caso anche il sacco nanna e il cuscino da allattamento ci vengono in aiuto. Il materasso va ovviamente scelto con molta cura: è fondamentale per la postura del bebè, è consigliabile controllare che sia a norma CE, abbastanza rigido e munito di cuscino basso con fori di areazione.

Altro mobile necessario è il fasciatolo per cambiare il bebè ed avere tutto a portata di mano in totale sicurezza per tutti. Se andate a sceglierlo prima di partorire, potrete valutare i modelli in commercio, consultarvi magari con le amiche già madri o comunque considerate tutto quello di cui potrete avere bisogno mentre cambiate il piccolo, valutando la capienza del mobile quanto gli eventuali scompartimenti e i materiali.

Tutti i mobili, i complementi d’arredo e i giochi dovrebbero rispettare le norme di sicurezza della Comunità Europea.

Infine, non preoccupatevi se la cameretta non è completa quando portate a casa il bebè, iniziate con l’essenziale, “less is more” è sempre un ottimo consiglio, eventuali stencil, giochi, sticker murali e altri soprammobili carini, potrete aggiungerli in seguito, ammesso che ancora avrete voglia e tempo per farlo! 🙂

Approfondimenti:
Preparare il nido: il corredino;
La SIDS: come prevenirla;
Il cuscino da allattamento;
Il sacco nanna.



Commenti

5 Commenti per “Come organizzare la cameretta del neonato?”
  1. alice

    anche noi ci siamo limitati all’essenziale, più avanti magari aggiungeremo qualche mobile contenitivo per i giocattoli (mi piacciono molto le strutture Trofast dell’Ikea). aggiungerei solo un tavolinetto o una mensolina nello spazio in cui si pensa di allattare più frequentemente, per appoggiare una luce e qualche genere di conforto per la mamma!

  2. Daria

    Soprattutto i matriali atossici, perchè il bambino passa tutto il suo tempo nella culla. Prima di comprare la cameretta per mio figlo mi sono ben documentata e alla fine ho scelto la cameretta stellina di mibb. Devo dire che mi trovo benissimo è comoda e bella.

  3. Sara75

    Per creare ambiente più vivace, ma che infonda tranquillità e sicurezza al piccolo si possono applicare degli stickers murali per bambini. Ovviamente è consigliabile usare decorazioni specifiche per l’infanzia e atossiche. Questo sito ha tanti bellissimi adesivi, removibili, made in Italy e lavabili: http://www.leostickers.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.