Mamma Felice

Non lo sento muovere: è grave?

Pubblicato il 23 aprile 2012 da • Aggiornato il 6 agosto 2014

All’inizio della gravidanza, intorno al terzo mese, la mamma comincia ad avvertire i primi movimenti del bimbo, quasi impercettibili, molto simili ad un leggero solletico o all’effetto di bollicine che fluttuano nella pancia.

Ma è a partire dalla ventesima settimana (se si tratta del primo figlio) che i movimenti si fanno più chiari e coordinati: il bambino studia lo spazio intorno a sé e spinge con la testa, con i piedi e con le mani sulle pareti interne dell’utero.

I movimenti sono molto diversi tra loro e rispecchiano, in un certo senso, le caratteristiche del bimbo che sta per nascere: c’è chi fa le capriole, c’è chi tira calci anche di notte e chi, invece, si muove più lentamente.

L’intensità dei movimenti percepiti dalla mamma dipende anche dalla quantità di liquido amniotico.

Solo nell’ultimo mese di gravidanza il bambino tende a muoversi di meno perché lo spazio intorno a lui è più ridotto e non ha più quella libertà di movimento che gli permetteva di allungarsi e stirarsi.

Inoltre, anche nella pancia, i bimbi hanno cicli di sonno-veglia del tutto simili a quelli di un neonato, ed è quindi normale che vi siano pause di riposo che si allungano a mano a mano che si avvicina il momento del parto. E’ come se il piccolo riposasse per raccogliere le forze che gli serviranno alla nascita.

E’ comunque importante concentrarsi per sentire i movimenti ogni giorno, soprattutto dopo la ventottesima settimana.
Un metodo utile per imparare a riconoscerli è quello suggerito dall’American College of Obstetricians and Gynecologists e consiste nel contare almeno dieci movimenti entro due ore.

In linea di massima, come viene suggerito in molti corsi pre-parto, è comunque importante che nell’arco delle ventiquattrore ore si avvertano almeno dieci movimenti.

Se così non fosse, è necessario fare gli opportuni accertamenti – in genere un’ecografia – rivolgendosi al proprio medico o al più vicino pronto soccorso.

Approfondimento
Può essere pericolosa la febbre in gravidanza?

Link utili
Pianeta Donna: Il feto è a rischio se mi espongo a radiofrequenze?
Pianeta Mamma: Cause dell’aborto spontaneo



Commenti

Un commento per “Non lo sento muovere: è grave?”
  1. Manusol scrive:

    Ciao a tutte. sono alla 33esima settimana e da ieri mattina non sento la bambina muoversi. può essere normale? mi preoccupo, ma non vorrei entrare in paranoia. grazie ciao.

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »