Filastrocca della caccola

Pubblicato il 18 aprile 2012 da • Ultima revisione: 15 ottobre 2012

filastrocca-della-caccola

Cosa fa la mamma di una bimba che ama mettersi le dita nel naso? Mia figlia certe volte mi fa spanciare dalle risate, soprattutto quando con estrema naturalezza afferma quanto le piaccia mettersi le dita nel naso e togliersi le caccole.

Non so come o quando abbia mai potuto sentirlo (noi non fumiamo assolutamente), ma ieri sera candidamente mi diceva: Mamma, non riesco a smettere, mi piace troppo. Come quelli che non riescono a smettere di fumare.

Tutto è nato da un’abitudine davvero BLEAH che ha preso da un po’: infilarsi le dita nel nasino e poi anche assaggiare le caccole. Cosa che io ritengo davvero terrificante, ma che ieri, in un breve sondaggio su FB, pare che sia prassi comune dei bambini. Abbiamo allevato dei piccoli mangiatori di caccole e non lo sapevamo?

Così ho cercato di spiegare a Dafne che le caccole non sono buone, e non vanno assaggiate nemmeno per scherzo. Ho risposto a duemilioni di perchè, e poi mi son stufata e ho detto la classica frase da mamma che ha finito il numero minimo di sinapsi giornaliere:
– Mamma, ma insomma, mi dici perché le caccole fanno schifo?
– Perché fanno schifo e basta!

Ma nell’epoca dei perché e dei RI-perché, questa risposta a senso unico non è piaciuta. E allora ho reso divertente la cosa inventandomi una filastrocca sciocchina sciocchina, per insegnare a Dafne a non mettersi le dita nel naso. Grazie anche alle vostre idee su FB!

Filastrocca della caccola

La canzone della caccola fa un po’ (G)omitare
– Perché di caccole non volevo parlare,
dice la mamma al suo bimbo piccolino
che si diverte con le dita nel nasino.

La canzone della caccola è impertinente.
La caccola in fondo non sa di niente:
non sa di pane e cioccolata,
nemmeno di fragole con la marmellata.

La caccola non si mangia perchè non è sana
è marroncina ed ha una forma strana,
piena di microbi puzzolenti
bisogna proprio starci attenti!

Nella caccola non trovi vitamine
ci fai solo il pieno di tossine:
è una pallina di veleno color del fango
non sarebbe meglio un frullato banana e mango?

La mamma dice che la caccola non si mangia
chi non l’ascolta poi si arrangia:
rischia di trasformarsi nel Mostro Formaggino
oppure in un bambino caccoloso e puzzolino.

Questa canzone della caccola ha una morale:
assaggiare le caccole non è salutare.
La mamma sa che la tentazione è forte,
anche se hai le dita cicciotte e corte.

Facciamo un patto , giurin giuretto:
niente più caccole,  ma un bel bacetto.

****

Non vi dico le risate. Nestore e io siamo stati a giocare con le rime baciate per una mezz’ora buona. Io scoppiavo a ridere ad ogni strofa. Non credo di poter inserire questa filastrocca nel mio curriculum vitae (e dunque, chiunque passasse di qui proprio oggi per farsi un’opinione su di me, mi perdoni sinceramente), ma mi sono divertita parecchio.

Mi sa che da oggi in poi scriverà filastrocche educative e demenziali, e magari le illustrerò persino. 😉
In ogni caso, enjoy. Non abbiamo scritto (con tutta evidenza) la Divina Commedia, ma due risate secondo me pure oggi le abbiamo portate a casa.



Commenti

38 Commenti per “Filastrocca della caccola”
  1. troppo carina l’idea e la filastrocca!

  2. chiarat

    stampata…e stasera vai con la lettura!!!!
    grande (sto ancora ridendo!!!)

  3. alessandra

    bellissima vi faccio tanti complimenti, è piaciuta tanto ai miei cuccioli ch hanno cheso di appenderla accanto al letto vicino al nostro arazzo di “caccole”….. infatti loro non le mangiano ma si divertono ad appiccicarle sul muro dove poggia il letto. ormai è un’operazione odierna dirgli che non si fa e pulire il muro.
    ancora complimenti attendiamo altri capolavori e fateci sapere se trovate un compositore.

  4. Caccolajo

    Le caccole sono buonissime: perché ce l’avete con loro?

  5. Gio

    Siete dei geni … Sto lottando co punizioni e minacce ma nulla … Dice che sanno di mela …. :-/

    Domani provo con questa filastrocca molto divertente 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.