Materiali creativi per intrattenere i bambini

Pubblicato il 13 febbraio 2012 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

materiali-creativi-quali-comprare

In questi anni ho accumulato ‘per lavoro’ molti materiali creativi, e mi sono più che altro concessa il lusso di comprarmi alcune cosine aggiuntive, come i fustellatori, i bastoncini di legno, gli occhietti mobili e così via.

All’inizio della mia avventura come mammafelice non possedevo niente di tutto ciò, ma mi arrangiavo lo stesso: ciò che ho accumulato con il tempo arricchisce i miei lavoretti, ma non è fondamentale spendere troppi soldi per avere ottimi risultati, e soprattutto godersi un pomeriggio creativo con i bambini.

Ho dunque pensato di fare una lista di materiali secondo me essenziali, molto basici, per dare vita a qualunque cosa.

Con una premessa: i lavoretti migliori nascono quando si impara a riciclare ciò che prima avremmo buttato.
Imparate a guardare la ‘spazzatura’ con altri occhi, soprattutto quando si tratta di imballaggi:
– i vecchi CD e DVD possono diventare decorazioni per le feste, sottobicchieri, suncatcher;
– la carta argentata e dorata di uova di Pasqua e cioccolatini può diventare una decorazione per Carnevale o rappresentare il tocco luminoso per un lavoretto banale;
– i tubi della carta igienica vuoti possono diventare marionette, animali, decorazioni;
– i tappi delle bottiglie possono servire per creare dei fiori o per delle collane riciclate;
– persino la pasta scaduta può essere riutilizzata per creare collane e braccialetti;
– i pennarelli scarichi diventano acquerelli;
– il cartone da imballaggio può trasformarsi in decorazioni di Natale e anche in cartapesta facile;
– e anche le scatole vuote delle medicine possono essere riutilizzate, insieme alle vecchie riviste, ai giornali, ai libri da buttare.

Materiali creativi: kit base

Ecco quindi quelli che io considero gli ‘indispensabili‘ per giocare con i bambini in modo creativo, partendo dal riciclo dei materiali di cui ho parlato sopra:

1) Attrezzature: un paio di forbici dalla punta arrotondata (io compro sempre le forbici Ikea in gran quantità), un righello piccolo, un taglierino con una base da taglio oppure un semplice tagliere (ho scoperto che i taglieri flessibili dell’Ikea sono perfetti per usare il taglierino e costano appena 3eur), un rotolo di nastro adesivo trasparente e un rotolo di nastro carta, dei giornali vecchi (per proteggere il tavolo), e tre colle: una colla stic grande, una colla vinilica e una colla gel. Inutile dire che io uso la colla UHU, e la usavo già prima: la stic non fa grumi ed è sicura per i bimbi, e la colla gel è fondamentale per incollare legno, feltro e stoffa, oltre che il cartone. A mio parere è un’ottima marca.

2) Colori: una scatola di pennarelli grandi lavabili da 10 pezzi, una scatola di matite colorate, due matite con gomma e temperino, un pennarello nero, una scatolina di tempere con i colori base (si trova anche al negozio 99cent, oppure il kit di Ikea che vedete in foto). Gli acquerelli si fanno in casa con i pennarelli scarichi, ricordate?

3) Carta: una confezione di carta colorata di vari colori (spesso in offerta al LIDL, ma sempre presente da Ikea), una risma di carta bianca per fotocopie per fare i disegni, un quadernone ad anelli con fogli di ricambio economici a quadretti da 5mm (per scrivere, fare progetti, sagome…), una confezione di cartoncino colorato (spesso in offerta al LIDL: io ne compro grandi quantità quando lo trovo, e le tengo da parte).

4) Stoffa: ritagli di vecchi maglioni, calzini spaiati, camicie da buttare, magliette strette (quindi ritagliati da vestiti che stanno per essere gettati via), ago e filo (basta l’essenziale, per esempio una treccia di filo o anche delle bobine che di solito si trovano scontate al LIDL o quelle di Ikea che secondo me per la macchina da cucire sono troppo deboli e vanno meglio per cucire a mano), una confezione di feltro colorato formato A4 (si trova da Opitec in confezioni di colore misto o da Giesse Scampoli venduta al metro). Tempo fa avevamo parlato anche di come organizzare l’angolo del cucito e del crafting.

5) Decorazioni: bottoni sfusi anche vecchi (si possono acquistare a peso per esempio da Giesse Scampoli, che adesso tra l’altro vende anche online, ma ha deciso di non mettere il link sul suo sito, quindi non lo trovo), perline (ancora Ikea: ne trovate un miliardo a costo quasi zero) e paillettes ricavate da vecchi vestiti e magliette prima di buttarle via (io alcune le ho trovate anche al Leroy merlin nel reparto Belle Arti), un paio di gomitoli di lana acrilica colorati, brillantini comuni (per esempio la colla glitter UHU, ma anche quella economica venduta al negozio 99cent).

Scegliete un cassetto ampio e organizzate tutti i materiali al loro posto. Sembra tanta roba, ma non lo è: si tratta quasi esclusivamente di materiali base che potete acquistare in piccole quantità quando ci sono le offerte. E soprattutto si tratta di materiali molto economici e trovabili: nulla che vi costringerà a girare la città per essere recuperato.

Non fatevi scoraggiare, dunque, da ciò che non avete: per creare non serve molto, solo un po’ di tempo da passare insieme. Voi avete altri suggerimenti? Cosa ritenete indispensabile?



Commenti

28 Commenti per “Materiali creativi per intrattenere i bambini”
  1. anche i tappi dell’omogeneizzato…
    le le vaschette delle carote per mettere i colori…e devo scappare non ho tempo per continuare a dopoooooooooo

  2. Noi usiamo molto anche gli scovolini che si trovano praticamente in tante cartolerie o on- line da opitec e poi i legnetti , i rametti e i sassi materiali facilmente reperibili e di grosso utilizzo. Grazie per la magnifica lista che hai preparato talvolta con poche cose si passano giornate splendide basta utilizzare la fantasia cosa di cui i bambini sono sempre provvisti !!!!!

  3. Io devo ammettere di essere stata per lungo tempo una vera e propria addicted ai materiali da disegno ed a tutto ciò che si trova in cartoleria. Mi piace che i bambini abbiano sempre a disposizione colori e materiali in abbondanza per dar libero sfogo alla loro creatività, ma mi sono accorta anch’io che in realtà spesso i bambini danno nuova vita ad oggetti per noi inutili, perciò col tempo mi sono abituata prima di buttare qualcosa a chiedere loro se possa in qualche modo essere loro utile. Di solito i bambini quando vedono un oggetto riescono subito a vedere in esso molte altre cose, se ci tengono non lo butto, ma lo metto in una cesta, e prima o poi i bambini se la vanno a riprendere. Però ho imparato a non risparmiare sulla qualità, preferisco una scatola in meno di matite, ma di buona qualità piuttosto di colori che “saltano” alla prima caduta a terra. Ad ogni modo, ci sono molti altri materiali sparsi per casa che possono essere riciclati nelle attività creative. Noi abbiamo ad esempio usato spesso i materiali della dispensa, semi fagioli & co. Buona giornata a tutti.
    Michela

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Sono molto d’accordo con te! A parte il fatto che anche a me le cartolerie piacciono un mondo in generale comunque scelgo sempre materiali di buona qualità e cerco di non risparmiare troppo. Poi, ovvio, al negozio 99cent ci sono cose interessantissime da usare, e lì qualche volta vado a fare razzia, ma in generale compro colori di marca e resistenti. E soprattutto adatti all’età del bambino!

  4. Non dimentichiamo i vasetti dello yogurt, sia di vetro, sia di plastica, sono utili in mille occasioni!!
    Utilissimo questo riassunto, soprattutto quando si sta facendo la lista per l’Ikea (ci vado domani…)
    Io però confesso: dopo aver conosciuto le carte tematiche di Mammafelice per Natale quest’anno ho chiesto solo una cosa (vabbè forse due), però soprattutto la plastificatrice! E ne siamo tutti contentissimi!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Ma daiiii che bello!

      • Davvero, la mia penultima faticava un po’ ad imparare i colori, e dopo i 3 anni io iniziavo a preoccuparmi. Tra le varie “strategie” che abbiamo utilizzato, le tue carte sono state preziose!
        Le maestre dell’asilo, comunque, mi hanno fatto notare che più che non riconoscere i colori, non aveva voglia di subire i nostri interrogatori di verifica.
        Con le tue carte, invece, è stato sempre un gioco divertente, tanto che ora è l’ultima che le sta usando (due anni) e si diverte un sacco!

  5. Domanda: link del negozio on line di Giesse che non lo trovo :mrgreen:

  6. Ecco il link per il negozio online http://www.giessescampolionline.com/merceria.html Grazie per il bellissimo post, dovro fare un salto all’ikea, certe cose mi sono sfuggite durante l’ultima visita:-)))

  7. Marinella

    I tappi del latte, le scatole dei cereali o del riso, i preziosissimi rotoli all’interno di carta igienica e carta per la casa… Io li raccolgo insieme a nastrini, bottoni, perline ecc. e li porto… alla scuola dei miei bimbi! Da una bottiglia di plastica è nato un bellissimo vulcano, dai vasetti dello yogurt un alieno con relativo disco volante!Il motto delle maestre è “da tutto rinasce tutto…” Ottima la dritta sui taglieri Ikea. Ho una domanda: dove trovo a Bologna gli occhietti mobili? Un saluto e buona giornata

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Dipende dalla zona in cui abiti! Alla Bolognina, io li ho visti nella merceria (del sole? qualcosa del genere…) che sta sotto i portici dopo piazza dell’Unità (via Marconi? non mi ricordo il nome della via che va da piazza dell’unità alla stazione centrale). In ogni caso io li compro sempre online 🙂

  8. io ho tenuto anche tanti cartellini dei vestiti che sono colorati e di cartoncino, utili per i collage o per trasformarmi in carte gioco o soldi finti per i giochi dei bimbi
    Poi le etichette e i post it …
    al nido speso di gioca al tacca e stacca

  9. uffi però certe cose dei negozietti 99 cents fanno proprio schifo, coem qualità intendo…l’ultima volta che ho comprato i pennarelli, ne funzionava 1 su 12…forse per le cose proprio base base (tipo i colori, appunto) merita andare sul sicuro, anche perché i bambini si mettono le cose in bocca ecc. il kit di colori IKEA ce l’ho anche io, adoro quelle matitone grosse!

  10. Barbara, help me!
    Sto organizzando la festa di compleanno di Ludovica e ho pensato di realizzare con i bambini qualche lavoretto (per impedire loro di distruggermi casa nelle due o tre ore in cui saranno qui. Lo so: sono diabolica). Dove compro occhietti mobili, paillettes adesive e simili? Vorrei trovare paillettes e simili decorazioni adesive per praticità e perché ho paura che con colla glitter e altre colle possano sporcarsi (non per Ludovica che sarà in tenuta mi-posso-sporcare-tanto-mamma-non-si-arrabbia ma per gli altri bambini). Ho cercato on line, ma forse ho cercato male … Non ho trovato niente. Grazie!

  11. La prima cosa che mi viene in mente…il cartoncino ondulato dei biscotti e delle fette biscottate…io lo adoro!! E poi non buttare mai nieeeeente! ( questo lo scrivo perchè mio marito non c’è in questo momento.. ) io ho tenuto un vasetto intero di pezzettini di fili di lana…mi son serviti anche quelli!!

  12. Tina

    Bene, siamo tutte nella stessa barca…!
    Da quando faccio la maestra di scuola dell’infanzia (1984) raccolgo di tutto e di più, perché non si sa mai….magari mi viene un’idea e nel giro di una settimana mi serve un certo materiale in 25 esemplari! La cantina di casa ed il magazzino della scuola ne sono la prova. L’ultima trovata (ingombrante!) é la mia collezione di “tubi di patatine chips” (giuro: non le ho mangiate tutte io, bensì raccolte durante l’ estate con l’aiuto di conoscenti): si prestano benissimo (come anche i piatti di carta) per quei lavori di grande effetto da appendere al soffitto in tanti colori diversi (lo scorso anno abbiamo creato matite giganti).

  13. Volevo dirti cara Mammafelice che il tuo articolo me lo sono letto e riletto mille volte sognando delle possibilità che apre…e soprattutto mi ha dato un ulteriore incentivo nel prendere una decisione importante che rimando da un po’ di tempo 🙂 Quindi ti ho menzionato nel mio blog, volevo dirtelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.