In viaggio con i neonati

Pubblicato il 9 agosto 2011 da • Ultima revisione: 28 settembre 2015

viaggiare con i bambini

Oggi condivido un guestpost utilissimo per queste vacanze, per ricevere alcuni pratici consigli su come viaggiare con i neonati, come portarli…

Per il guestpost ringrazio Alessia di Focuscoop e Raffaella di Mammarsupio:

Mi chiamo Alessia, e sono pedagogista della Cooperativa Focus di Milano. Con il gruppo di lavoro di cui faccio parte, formato da pedagogiste e psicologhe, ci occupiamo di progetti di sostegno alla genitorialità e incontri con neo-mamme e donne in gravidanza. Negli incontri diamo ai genitori informazioni basilari sull’importanza del contatto e la relazione primaria approfondendo temi quali il sonno, il pianto e il portare con la fascia.

Allestiamo inoltre spazi all’interno di manifestazioni ed eventi fieristici pensati per donne in gravidanza e con bimbi piccoli, offrendo loro un luogo accogliente in cui poter allattare e rilassarsi.

Tra i progetti della nostra cooperativa c’è anche la produzione di una fascia porta bebè e un mei tai, prodotti in Italia a filiera etica  www.mammarsupio.com

Grazie ad entrambe!

In viaggio con i neonati

Spesso con l’arrivo di un bebè in famiglia ci si trova a rinunciare al piacere di viaggiare. Salire su un aereo, un treno, un traghetto, con un bebè, il suo passeggino e una valigia è un’operazione che può rendere un incubo anche il viaggio più bello. Immaginarsi in un aeroporto, in una stazione, con in mano un bagaglio, un passeggino da spingere e il piccolo che magari vuole essere tenuto in braccio… sicuramente non aiuta!

Gli ostacoli che ci si trova di fronte non facilitano la pianificazione del viaggio e spesso ci si trova a rinunciare alle vacanze che si sognano per non renderle oltremodo faticose!
Da qualche anno però anche in Italia è possibile trovare qualcosa che semplifica la vita di mamme e papà viaggiatori che amano continuare a muoversi coinvolgendo il nuovo arrivato! Non è magia, è un semplice pezzo di stoffa: la fascia porta bebè.

Utilizzando la fascia lunga per gli spostamenti con il piccolo non si ha l’ingombro del passeggino e le mani sono libere per potersi occupare dei bagagli e dei fratellini più grandi qualora ce ne fossero! Nella fascia oltretutto il bambino è a stretto contatto con la mamma, ne respira l’odore, ne sente la voce e i rumori rassicuranti che conosce. I cambiamenti di luogo lo intimoriscono meno perché affronta tutto con la sicurezza di essere nel luogo per lui più importante: a contatto con il corpo della sua mamma. Quando è stanco non deve piangere per attirare l’attenzione di nessuno (è oltretutto provato che i bambini portati in fascia piangono meno), basta che appoggi la testa sul petto della mamma e può riposare cullato dal suo corpo e accompagnato da odori e suoni per lui familiari.

Un altro problema che si deve affrontare quando si viaggia è il timore che l’aria condizionata possa nuocere al nostro bimbo. La fascia aiuta anche in questo caso visto che funge da ulteriore strato di protezione per il bimbo e gli permette di non soffrire degli sbalzi di temperatura tra l’esterno e l’interno di locali climatizzati. È inoltre provato da studi fatti su bambini prematuri che le temperature corporee di mamma e bambino sono “legate” e funzionano con un sistema di termoregolazione che permette al corpo della mamma di abbassare o alzare la propria temperatura di un grado se il corpo del bambino risente del troppo caldo o del freddo.

Se comunque pensiate che il vostro piccolo pensiate possa soffrire di caldo avvolto nella fascia scegliete un tessuto naturale ed evitate i tessuti che contengono elastain o altre fibre sintetiche e considerate che… tenendo il vostro bimbo nella fascia state rispondendo ad un suo bisogno e comunque lo avreste in braccio con la scomodità di avere le braccia impegnate!

Per approfondimenti: Increased Carrying Reduces Infant Crying.



Commenti

12 Commenti per “In viaggio con i neonati”
  1. Da ex assistente di volo e di terra, viaggiatrice e mamma, mi sento di proporvi questa piccola guida che ho scritto un anno fa quando mio figlio aveva nove mesi e dovevamo partire in tour per la bretagna: come fare con un bimbo in pieno svezzamento? Ci sono consigli pratici sun come organizzarsi con le pappe e il viaggio. Spero di esservi d’aiuto e di incoraggiarvi: viaggiare con i bimbi…si può!

    http://debbie-lepiccolecose.blogspot.com/2010/09/viaggiare-con-un-bambino-di-nove-mesi.html

    • Ciao Debbie!
      grazie per la segnalazione.. qui non si finisce mai di imparare!

    • Daniela

      Ciao!!! A metà marzo dovrei partorire il ns piccolo cucciolo. Durante qst 3 mese ho fatto un tour di 4500 km in auto…e sono sempre stata benissimo (sono partita con benestare della gine, tra le fortune ho anche avuto la toxo). Secondo voi a agosto ..5 mesi..sarebbe fattibile un viaggio in asia come thailandia?

    • Morena

      Ciao Debbie… stiamo pensando di fare un viaggio in auto in giro per la Dordogna e visto che il bimbo per allora avrà nove mesi e probabilmente in pieno svezzamento… volevo approfittare del tuoi consigli ma non riesco ad accedere al tuo blog in quanto richiede un invito… 🙁 mi autorizzeresti a leggerti?
      Grazie 1000

  2. Fascia e Mei-tai… che invenzione!!!
    Viaggiare con i neonati si può… Noi ci siamo riusciti! Con un pò di organizzazione in più. Tante tappe e soste aggiuntive. Ma niente è impossibile! 🙂
    Davide oggi ha quasi 11 mesi ed in questo periodo…
    Ha percorso già più di 10.000 km in macchina
    Ha preso 3 volte l’aereo
    Ha preso 2 volte il traghetto
    Ha preso 1 volta il treno (da solo con Mamma.. la fascia mi ha salvato!).
    I limiti ce li imponiamo più noi genitori. I nostri bimbi hanno una meravigliosa capacità di adattamento. Ed allora buon viaggio a chi parte e chi torna!

  3. Ciao, io ho una bimba di 15 giorni, e ho comprato la fascia porta bebè ma per ora non riesco a usarla, la bambina mi sembra troppo piccola, ho paura che possa soffrire il caldo, e ho paura di non metterla nella posizione giusta e di farle male, mi sembra così strizzata lì dentro!!! Molto probabilmente sono solo menate che mifaccio io, ma mi piacerebbe che qualcuno mi dicesse come fare, se faccio nel modo giusto! Io non conosco nessuno che ha usato la fascia e non so a hi rivolgermi, ho visto che nella mia asl ci sono gli incontri post parto, ancora non sono potuta andare, proverò la settimana prossima, ma non so chi tiene i corsi! Accetto suggerimenti o se qualcuno sa se a Firenze o in provincia (io abito a Signa) c’è un’associazione o un corso che mi possa aiutare!
    Se chiedo troppo o questo non è il posto giusto, scusate, e grazie lo stesso!!!

    • carla

      Ciao Laura!
      io non ho usato la fascia perchè non ne conoscevo l’esistenza e a suo tempo ho usato il tradizionale marsupio; però una mia amica l’ha usata tanto e all’inizio si faceva aiutare da suo marito per metterla bene, poi ha fatto un po’ allo specchio e credo che alla fine ci abbia preso la mano. So che lei l’ha presa tramite l’associazione “gocce di latte” che ha conosciuto in ospedale a Empoli… magari puoi cercare se c’è qualcosa di simile anche da te… Benvenuta alla tua piccina!

  4. ciao,
    anche io sono la mamma di una piccola viaggiatrice, abitiamo all’estero e solo contando i treni per andare dai nonni, i km in auto in vacanza e quelli in aereo per raggiungere il papa’…negli ultimi 5 mesi ha dormito el suo lettino forse 20 giorni!
    siccome mi sposto spesso da sola mi sono dotata di una serie di minimo indispensabile leggero e trasportabile e lo sto recensendo, a beneficio di altre mamme i movimento, sulla pagina http://valentinavaselli.blogspot.com/p/come-viaggiare-con-una-viatrix.html
    concordo con Debbie, si puo’ e secondo me si deve, viaggiare coi pupi anche piccolissimi perche’ si prendono abitudini piu’ semplici che secodo me fanno anche bene al bambino!

  5. arianna

    La fascia a parer mio è indispensabile come compagna di viaggio con neonati al seguito 🙂 da quando è nato utilizzo la fascia con il mio bambino di 8 mesi, e non ne potrei fare più a meno :). Ultimamente ho scoperto il marchio BabyMonkey, che sto provando e di cui sono molto soddisfatta. Qualcun’altro lo ha provato? Sul sito ci sono un sacco di belle fantasie e i prezzi, rispetto a molte altre marche che ho visto sono ragionevoli e aono 100% made in Italy <3
    http://www.babymonkey.it
    Hanno fasce rigide lunghe e fasce ad anelli, mi piacerebbe sapere se qualcun'altra le ha provate e cosa ne pensa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.