Imparare i colori primari

30 giugno 2011 da

imparare i colori primari

Un’attività estiva che va bene anche per i più piccoli, perchè molto semplice da realizzare. Ci aiuta a ragionare sui colori primari e anche sul nome degli oggetti, e può essere una valida alternativa alle carte tematiche, per proporre l’associazione oggetto-nome-colore.

La realizzazione è molto semplice: disegniamo 3 oggetti diversi su 3 fogli bianchi, scegliendo per ciascun colore primario un oggetto bene identificabile.

Ad esempio:
giallo = luna;
rosso = cuore;
blu = mare.

giochi con colori primari

Nulla di più semplice: dopo aver preparato i disegni, con della colla stick per bambini incollate la parte centrale della sagoma e mettete a disposizione dei bambini una serie di pezzettini di carta colorata (carta velina o carta crespa) da incollare al centro della figura.

gioco colori primari

Per rendere le cose più semplici mettete ciascun colore in un piccolo contenitore apposito, se proponete il gioco ai bimbi piccoli.
Per i bimbi più grandi, mescolate insieme i colori, in modo che siano loro a doverli suddividere.

colori primari

Con questo giochino si passa un bel pomeriggio in casa, senza annoiarci. Un’idea che ho preso dal quadernone dell’asilo di Dafne, che quest’anno ha appunto fatto una serie di laboratori proprio per imparare i colori primari. Noi possiamo preparare tante tesserine formato A5 con vari oggetti, e poi realizzare un pannello da appendere in cameretta: si tratta di un’attività versatile che può essere proposta in molte varianti!



Commenti

18 Commenti per “Imparare i colori primari”
  1. ideamamma scrive:

    proprio ieri Simone mi ha portato a casa il “libro” dell’asilo di tutto l’anno scolastico e c’era un lavoro UGUALE: che bello, voglio proprio farlo con il piccolo Lorenzo :)

  2. caia coconi scrive:

    che bella socia
    mi sa che gliela propongo a momo…
    ancor la colla non la conosce… che dici due anni e’ troppo presto?

    • quasimamma scrive:

      presto no.. però guarda che poi non la molla più!

    • Mamma Felice scrive:

      nono, vai tranquilla… preparati solo al fatto che si incollerà ovunque, ma noi ci abbiamo fatto l’abitudine

      • quasimamma scrive:

        Io sono il ROSSO
        come quel pesce giù nel fosso
        come una mela deliziosa,
        come una bocca graziosa,
        come un cuore innamorato,
        come un papavero sbocciato,
        come una ciliegia di maggio,
        come i tetti nel villaggio,
        come la rosa nel giardino,
        come l’anello col rubino,
        come il vetito di cappuccetto,
        come la cresta del galletto,
        come la fragola nel piatto,
        come il pennarello scarlatto.
        Io sono il ROSSO
        un colore grande e grosso.

        ad ogni rima c’è il disegnino con la figura.
        Gli altri colori te li metto dopo che devo fare la pappa a Lori.

      • polly scrive:

        le mie hanno cominciato ad incollare i disegni al frigo e io devo fare appello a tutta la mia calma zen per non condire e ingoiare il barattolino della colla e poi dire “la colla non c’è più, angelo mio” :heart: .

  3. Emanuela scrive:

    Bella idea quella dei colori primari. Mi organizzero’ per fare questa attivita’ con Elisa, appena arrivera’ una giornata di brutto tempo (ma in realta’ spero il piu’ tardi possibile! E’ appena iniziata l’estate!!!)

    Grazie Barbara!

  4. kemate scrive:

    Tempo fa a un banchetto di libri scontati mi ero accaparrata per 1 euro un paio di libricini monototematici sui colori che adesso uso alla grande, li abbinirò ai gioco che hai proposto.

    La filastrocca è troppo carina!

  5. barbara scrive:

    Bello! Federico adora incollare, ma non avevo mai pensato di proporgli i colori primari. Rimedierò quanto prima!

  6. irene scrive:

    …allora…volevo stirare…gli ho disegnato una grossa mela, gli ho tagliato i pezzetti rossi, la colla, ne abbiamo incollati un po’ insieme…
    mi giro per prendere la prima camicia da stirare, mi rigiro e si era già appiccicato buona parte dei pezzi di carta sulle braccia…e con che cura e attenzione!
    …hai idee per dei lavorini di “body art”?

  7. Tina scrive:

    Conoscete il libro “Piccolo blu e piccolo giallo” ? Esiste da tantissimi anni…ed ancora lo trovo meraviglioso! I miei allievi (scuola dell’infanzia) lo adorano. È un ottimo spunto per parlare dei colori primari e delle mescolanze. Inoltre invita alla sperimentazione…(mettete il grembiule, coprite tutto con carta da giornale, e preparate i colori a tempera…ma attenzione a quale rosso e quale blu utilizzate, per non “fallire”!).
    Quest’anno ci abbiamo lavorato per almeno due mesi e ne abbiamo fatte… di tutti i colori! Il passo seguente, secondo me, è parlare dei 7 colori dell’arcobaleno (” Dopo il temporale viene il sereno/ in cielo brilla l’arcobaleno/i suoi magnifici 7 colori/fanno pensare a un mazzo di fiori./Prima il rosso, poi l’arancione/poi c’è il giallo del limone/verde, celeste, indaco, viola/ come una farfalla che nell’aria vola.”)

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »