Mamma Felice

Perché scegliere i pannolini lavabili? : Il rispetto dell’ambiente

Pubblicato il 20 gennaio 2011 da • Ultima revisione: 8 settembre 2014

Nei suoi primi tre anni di vita, un bambino utilizza circa 6.000 pannolini producendo all’incirca una tonnellata di rifiuti. Un solo pannolino impiega 500 anni per decomporsi ed essere completamente smaltito.
Per produrre gli usa&getta vengono utilizzati sbiancanti ottici, che rilasciano sostanze tossiche nocive per l’ambiente, e il 40% di acqua in più rispetto a quella necessaria per il lavaggio dei pannolini riutilizzabili.

I pannolini usa&getta vengono prodotti con materiali derivanti dalla lavorazione di sostanze petrolchimiche o da fonti non rinnovabili.

Infine, l’abitudine di gettare i rifiuti organici nel secchio della spazzatura, anziché in strutture idonee al loro corretto smaltimento, è causa di gravi rischi di contaminazione a livello igienico. Di contro, un pannolino dovrebbe essere ripulito dal suo contenuto prima di essere gettato nella spazzatura, ma raramente ciò accade anche e soprattutto perché, in tal modo, verrebbe meno uno dei principali motivi per cui gli usa&getta sono tanto apprezzati ed utilizzati.

Si pensi, invece che nei suoi primi tre anni di vita ad un bambino basterebbe un corredo di 25 pannolini lavabili, a seconda del sistema prescelto (taglia unica, a taglie, o misto). E i pannolini lavabili posso essere riutilizzati un’infinità di volte, in caso di ulteriori figli o in caso venisse passato a parenti e amici, o inserito nel mercato dell’usato.

Approfondimenti
10 domande e risposte sui pannolini lavabili.



Commenti

2 Commenti per “Perché scegliere i pannolini lavabili? : Il rispetto dell’ambiente”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.