Lezioni di maglia

Pubblicato il 17 gennaio 2011 da • Ultima revisione: 20 giugno 2014

lavorare-a-maglia

Una settimana. Una settimana pazzescamente creativa, perchè mi sono messa in testa che io, proprio IO, pasticciona patentata, imparerò a lavorare a maglia!
Progetti semplici e realistici, ma pur sempre nuovi progetti.


Ho iniziato con tutto il mio entusiasmo, comprando i ferri circolari e progettando di realizzare un morbidissimo scaldacollo in lana merino grigia, in attesa di comprare la Lana d’Abruzzo di Roberta. Da piccola sapevo fare dritto e rovescio, e adesso ricordo ancora il dritto, quindi mi sono detta: Si parte!

Lavorare con i ferri circolari è facilissimo, peccato che…
– Quando ho iniziato il lavoro (non ricordavo le aperture, e ho chiesto molti consigli su FB), molti mi dicevano: Attenta alle maglie ritorte! E io non capivo ca significasse;
– Alla fine del lavoro, mi sono resa conto che non ricordavo come chiudere la maglia: altri consigli, altri video, altri link;
– Terminato lo scaldacollo, mi sono resa conto che era troppo grande per essere usato ad un solo giro, e troppo piccolo per essere usato doppio. Rifacciamo.
– Ho iniziato a disfare il lavoro, con un po’ di rammarico (ma del resto non volevo sprecare questa bella lana…) e ho ricominciato daccapo, con meno punti;
– Dopo alcuni giri ho finalmente capito cosa significava: Attenta alle maglie ritorte! Così ho nuovamente disfato il lavoro. Ricominciamo.

A quel punto ero un po’ demoralizzata. Ho sfogato la mia frustrazione riordinando la dispensa della cucina (wow, che bel lavoro ho fatto!) e poi ho ricominciato di nuovo.
Perchè il segreto della maglia è un po’ il segreto della vita: mai scoraggiarsi.

Adesso so che ce la farò: lo scaldacollo è avviato e sono già a metà del lavoro. Non vedo l’ora di mostrarvelo.
Non voglio cedere, e non cederò!

E voi avete dei progetti difficili con cui misurarvi? Siete alle prese con qualche sfida creativa personale?



Commenti

44 Commenti per “Lezioni di maglia”
  1. frida scrive:

    Ho aggiunto il Link ad una pagina che ho creato qualche tempo fa… Ci sono i video che ho trovato su YouTube che, secondo me, mostrano in maniera molto chiara come fare nuovi punti ;)

  2. Anche io da quest’estate mi sono messa all’opera…il segreto secondo me è trovare modelli semplici e veloci, io ho realizzato un coprispalle da bambina in un solo pezzo e devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente, anche perchè almeno io non ho il coraggio di iniziare un lavoro troppo lungo, avrei paura di stancarmi e non andare mai avanti invece piccole cose da bambini ti danno la soddisfazione di vedere subito il risultato!
    Comunque in bocca al lupo
    Silvia

  3. vio-yersinia scrive:

    Bravissima Barbara, facendo si impara!!
    mi è capitata la stessa cosa con un cappello, solo che è troppo bello per disfarlo, mi sta largo ma ci metterò un elastico appena ne trovo uno grigio.
    continua a provare e disfare che arriverai a fare delle cose bellissime

  4. monia scrive:

    anche a me piace tanto lavorare a maglia infatti ho fatto diversi coprispalle per mia figlia ora mi sono intestardita di imparare a fare i calzini con i 4 ferri ,ho fatto l’inizio fino alla caviglia e ora arriva il bello!!!! il tallone non lo so fare!!!!!!!!!!!!!!!! sapete aiutarmi grazie

  5. si certo, mai scoraggiarsi, ma anche io come un altra ragazza tendo a fare lavori semplici, con lana grossa e che terminano subito

  6. Io quasi quasi mi vergogno un po’ perchè il mio progetto è finire una sciarpa per mia figlia che ho iniziato un anno e mezzo fa e visto che non mi ricordo bene come si apre, come si chiude il lavoro, ecc.. ecc.. è per me molto difficile. Ma il vostro entusiasmo è contagioso! Volo a riprendere il lavoro (sperando di ricordarmi dove l’ho messo!)

  7. 4quattropassi! scrive:

    E’ anche un mio proposito per il nuovo anno e comunque è vero ci vuole tanta tanta pazienza e tanta tanta costanza. E anche questo è un proposito per il nuovo anno!

  8. Spiris scrive:

    Ciao, io posso consigliare a tutte – a chi è alle prime armi e a chi è già un’esperta – il blog http://hobby.donnatrendy.com. Ci sono sia video sia immagini da cui trarre ispirazione. Oltre a maglia e uncinetto, il blog si occupa di molti altri hobby femminili e di lavoretti da realizzare con i bambini. Per me è stato una bellissima scoperta. Ve lo consiglio!

  9. Dhebora scrive:

    quando ho letto il tuo post mi sono detta: “sono io”! anche io alle prese con uno scaldacolla fatto con lana di recupero. anche io ricominciato a fare la maglia dopo anni che non toccavo un ferro. finito il lavoro era troppo grande, l’ho disfatto ma non contenta ho comprato un magi loop e l’ho cominciato con quello…. fatto e disfatto 4 volte perchè all’inizio non è molto intuitivo chi, cosa e quando prendere con i ferri… e ora non so come chiudere il lavoro!

  10. matias scrive:

    ciaio :D :? :| :roll: :( ;) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh:

  11. Letizia scrive:

    Vorrei creare un collo tubolare… Considerato che le mie conoscenze si limitano al dritto e rovescio la reputate un’impresa impossibile? Credo di aver intuito che servano i ferri tubolari…che non ho mai usato. Sapreste indicarmi qualche link o tutorial che possa fare al caso mio? Grazie mille :-)

  12. teresa scrive:

    Ciao, ho decido anche io di cimentarmi nel lavoro a maglia con i ferri circolari, dopo tanti altri lavori a maglia, uncinetto, ricamo punto croce. Ho cominciato uno scaldacollo doppio, ma non so se arriverò alla fine senza smontare almeno un paio di volte… ma è questo il bello dei lavori fatti a mano, li puoi fare e rifare all’infinito. Ti invito a fare un giro anche sulla mia pagina facebook “il filo magico di Teresa”. ciao a presto

Commenti

Scrivi un nuovo commento oppure clicca su 'replica' se vuoi rispondere a un commento precedente.

:D :? :| 8O :roll: :( ;) 8) :lol: :mrgreen: :heart: :oops: :piango: :occhioni: :fiu: :perte: :scus: :oink: :rosa: :fortuna: :cuore: :gift: :ape: :argh: more »