Penne, piume, calamai…

Pubblicato il 14 aprile 2010 da • Ultima revisione: 15 ottobre 2012

penna piuma

Tanto tempo fa, forse alle elementari, ho studiato qualche parola di francese. Oppure non ho studiato nessuna parola, ma solo qualche filastrocca? Beh, non lo ricordo affatto!

Però stanotte ho canticchiato una di quelle due filastrocche che conosco, che fa così:

Au clair de la lune,
Mon ami Pierrot,
Prête-moi ta plume
Pour écrire un mot.

Ma chandelle est morte,
Je n’ai plus de feu.
Ouvre-moi ta porte
Pour l’amour de Dieu.

Au clair de la lune,
Mon ami Pierrot,
Prête-moi ta plume
Pour écrire un mot.

Va chez la voisine
Pour le demander
Où dans sa cuisine
Il y a le briquet.

Naturalmente io la canticchio, ma non avrei mai saputo riscriverla. Ma questi francesi che necessità hanno di usare tutti sti accenti? E’ una fissazione! Comunque per fortuna su Filastrocche.it ho trovato il testo giusto… grazie Jolanda! 😉

Comunque in pratica… che tristezza! Questo poveretto bussa alla porta di notte, dicendo prestami una penna, sono al buio e vorrei scrivere un po’. E l’altro gli risponde: senti, non rompere, sto dormendo. Vai a bussare alla vicina e chiedi a lei. Ammazza che gentili sti francesi! 😉
Ma del resto sto Pierrot è inquietante: sempre con sta mezza lacrima che gli scende. Mammamia, ragazzo, cerca di fare qualcosa nella tua vita! Esci, incontra gente, fatti uno spritz… e che si può star sempre a piangere?!! 😆

Beh, lasciamo perdere. Però se vi serve una penna, o una piuma, o una penna-piuma, un calamaio… bussate pure. Tanto qui siam svegli fino alle 2, come minimo, tutte le sere (lo so… non siamo normali, e il bello è che perdiamo pure tempo a ‘cavoleggiare’ dopo aver finito di lavorare!).

Questa penna-piuma-penna-bic viene da un’idea di prettylilthings, vista sul suo negozio Etsy: fate così, investite 12$ se ne volete una ben fatta. O altrimenti bussate alla porta stanotte e vediamo che si può fare. Ma, Pour l’amour de Dieu, bussate piano! 😉



Commenti

8 Commenti per “Penne, piume, calamai…”
  1. fiocco72

    Ti leggo sempre anche se ho poco tempo per commentare tutti gli articoli. Ma che bella questa piuma copri penna in feltro, mi sa che te la copio…Come fai ad andare a letto alle 2? Io non ce la posso fare al massimo alle 23 crollo, sarà l’età che avanza. Buon mercoledi!

  2. Mi piace!!!!! Hai ricomprato il pannolenci o sono ancora gli avanzi?? Comunque per le 2 di notte non ce la faccio…mi sa che lo Spritz col Pierrot ce lo facciamo un’altra volta!! :mrgreen:

  3. fino alle due di notte? io alle 9 stò in coma però la mattina mi alzo alle 6

  4. già..anche io sveglia sino alle due di notte più spesso che volentieri…dopo la giornata passata cucire..e in piu’ nuova pessima abitudine iniziata qualche mese fa:PORTATILE A LETTO!!!

    aaaaaaaaaaaaaaah che fatica questo networking…

    bellina la bic-penna!!

    buona giornata

    ciaaooo

  5. Geniale, bellissmaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  6. Eh sì proprio un’idea carina! Da piccola mi son fatta anch’io la mia penna-penna: ho preso una penna d’oca e ci ho infilato dentro il filler (boh, la cannuccetta con l’inchiostro) di una penna di quelle a scatto (boh, quelle senza tappo, maro’ son fusa). Per funzionare funzionava ed era anche molto carina, solo che per farci stare il filler ho dovuto tagliarlo non poco: diciamo che aveva un’autonomia di 10 righe però vuoi mettere? 🙂
    @poppy: il portatile a letto è il MALE!! quante ore passate a guardare grey’s anatomy in streaming… 😯

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.