Fare la spesa online?

Pubblicato il 28 gennaio 2010 da • Ultima revisione: 7 agosto 2014

Come ormai sapete (lo sooooo, lo sto ripetendo fino alla nausea, lo so… prima o poi passa, nè :heart:  ), sto cercando di cambiare stile di vita. Non che sia facile, ma in effetti nemmeno tanto difficile.

Tra le varie abitudini che vorrei cambiare, c’è quella di ‘vivere ecologicamente anche il tempo‘: risparmiarlo e usarlo per fare delle cose furbe e interessanti, cercando di sprecarlo il meno possibile (cosicchè se avanzassi un’oretta in più al giorno per dormire, non mi dispiacerebbe affatto!).

Una delle cose che mi fanno spendere tempo, denaro ed energia, è fare la spesa. Nella mia zona, qui a Bologna, i negozietti sono tutti spariti: negli ultimi due anni hanno chiuso e sono stati sostituiti da alimentari cinesi.
[ Polemica mode on: Poi dicono che la crisi è finita… Polemica: mode off]

Quindi è difficile, per noi, poter fare la spesa in zona: i negozietti sono pochi, chiudono, e magari sono distanti. Quindi facciamo la spesa al supermercato.

Solo che a me il supermercato, per quanto mi affascini… stanca! Arrivo a casa distrutta, intontita dai rumori e dalle luci, dal caos… soprattutto se abbiamo la sventurata idea di andarci il venerdì o il sabato. Il delirio. Sia per noi che per Dafne, che in effetti inzia ad avere un’età (ormai ha 2 anni compiuti) per cui il supermercato è una tortura.

Ho dunque provato ad informarmi presso i rivenditori biologici che consegnano le cassette direttamente a casa: frutta e verdura di stagione, fresca, consegnata al piano. Però devo ammettere che questa verdura biologica costa come l’oro… e per noi è davvero improponibile!
Per fortuna esattamente sotto casa nostra, due volte a settimana viene una signora che ha un camioncino di frutta e verdura (approvato dal Comune), che produce direttamente dal suo orto, e che ha dei prezzi buonissimi. Così mangiamo tanta frutta e verdura di stagione e possiamo acquistarla due giorni a settimana, per averla sempre fresca.

Resta il ‘problema’ della spesa. Ogni tanto andiamo al LIDL, alla Coop, al Carrefour… a seconda delle offerte e delle necessità giriamo da una parte all’altra della città (la Coop è vicina a casa, il LIDL a 15km e il Carrefour è alla fine della tangenziale, a 6 uscite di distanza dalla nostra…).
Quindi tempo, benzina, energie sprecate… troppo, troppo!

Questo mese allora abbiamo provato la spesa online.
Qui a Bologna è l’Esselunga a fornire questo servizio. Qualcuno dice che anche la Coop lo faccia, ma: o mi sono completamente rimbambita (non lo escludo) o il loro sito è capibile solo da un ingegnere nucleare o semplicemente E-Coop non esiste, è un miraggio.

Onestamente non so che reputazione abbia l’Esselunga: ne ho sentito parlare male e bene. Io non ci ero mai andata, se non un paio di volte per caso. I prezzi in negozio sono veramente ottimi, e quelli del negozio online anche meglio!

Così abbiamo provato ad ordinare la spesa online: basta registrarsi al sito, fornire i dati, ordinare la spesa e scegliere il giorno e l’ora della consegna, e poi pagare online o direttamente alla consegna con il bancomat. Fico!

Vantaggi:

risparmio di tempo: abbiamo calcolato che con questo risparmiamo dalle 8 alle 12 ore al mese;
risparmio di denaro: il risparmio è notevole, perchè i prodotti costano meno e non si ha nemmeno la tentazione di riempire il carrello di cose inutili;
risparmio di benzina: guidiamo meno, consumiamo meno benzina, inquiniamo meno. Abbiamo fatto questo ragionamento: un camion delle consegne che in città porti la spesa a 40 clienti, può fare 100-200Km;  40 persone che vanno a fare la spesa singolarmente, facendo una media di soli 10Km ognuno, sono 400K;
risparmio di energie: invece di scrivermi mille liste della spesa, adesso apro il sito, clicco sui prodotti (che restano in memoria) e posso farlo anche a mano a mano che mi vengono in mente).

Svantaggi:

– non conosco la reputazione di Esselunga;
gli imballaggi: la spesa arriva in 2-3 sacchetti di plastica (che però ad onor del vero è plastica riciclata), mentre la frutta arriva imballata in confezioni singole: per questo, dopo la prima volta, non abbiamo ordinato più frutta e verdura, ma l’abbiamo presa appunto dal camioncino;
spese di consegna: la consegna della spesa costa circa tra i 6 e gli 8eur. Però ci sono spesso offerte che includono la consegna gratuita, e noi per ora l’abbiamo pagata una sola volta.

Questo è ciò che noi abbiamo analizzato e pensato.

Voi che ne pensate?
Ho scritto questo post per avere un vostro parere, per capire se stiamo facendo bene, se ci sono cose che non abbiamo considerato, e per sapere se secondo voi si tratta di una scelta saggia… che ne dite?
Sarà davvero una scelta ecologica, o stiamo sbagliando?

(Mentre ci pensate, io vado all’Ikea a prendere un armadietto per le scarpe! hihhiii :heart:  Però se Ikea iniziasse a consegnare online anche qui a Bologna, giuro che mi adeguerei!)



Commenti

108 Commenti per “Fare la spesa online?”
  1. Ciao, volevo rispondere al commento del gruppo d’acquisto, certo che c’entra con questi temi! io sono iscritta alla mailing list del Gasbo ma non acquisto perché nella mia zona non c’è nessun sottogruppo, e perché non riesco facilmente a organizzarmi, però conosco diverse persone che ne fanno parte, e al momento so che si stanno riorganizzando completamente.
    Quello è un modo per rendere “ecologico” e sociale il tempo, ma di certo richiede un certo impegno. Io preferisco comprare le cose che ho davanti agli occhi, anche per questo non mi trovo tanto con questa programmazione dei gruppi d’acquisto, che sicuramente sono una scelta responsabile e per molto anche pratica.
    Ma leggo che abiti in bolognina-navile, quindi vicino al più fornito dei mercati biologici di Campiaperti, associazione con cui collaboro (ora il sito è in rifacimento, cmq è al centro sociale di via Fioravanti 24 il giovedì dalle 17.30 alle 20.30, ma forse lo sai).
    X la consegna delle cassette bio a chi ti riferivi? forse anche i prezzi del mercato ti sembreranno cari. Perché è vero che questi mercati sono forse un po’ cari… ma lo sappiamo cosa ci mettiamo nel piatto ogni giorno? Io sono iper precaria e spesso in bolletta ma questi sono soldi spesi bene per me… meglio spendere per quello che mettiamo “dentro” di noi o “sopra” o “intorno” (es. vestiti, ecc.), tra l’altro ci sono studi secondo cui i prodotti biologici hanno più sostanze nutritive a parità di peso e meno acqua, quelli convenzionali in sostanza sono “gonfiati”, per non parlare di pesticidi e concimi… e gli effetti sui bambini che in proporzione al loro peso mangiano più degli adulti, quindi introducono anche più pesticidi.
    Ma mi rendo conto che ognuno abbia i suoi criteri.
    Solo per raccontarti il cambiamento di stile di vita e in questo caso alimentare mi ha portato, ad esempio, a scegliere più legumi, cibi semplici, cereali integrali, e alla fine se mi concedo un formaggio spendo qualcosa di più e lo compro al mercato bio… Una scelta che alla fine non è così cara, ma questo è dovuto anche al fatto di dedicare un po’ di tempo, o almeno organizzazione (es. mettere a bagno i legumi o cereali la sera prima, fare il pane ecc.) e a volte, è vero, è complicato. E comunque non è poi tutto più caro in questi mercati, forse la verdura, la frutta (ma ha sapore!!!!), il pane (ma io lo faccio) e i formaggi (anche se non c’è paragone col supermercato…), per esempio in via Fioravanti ci sono anche i salumi (di mora romagnola che ti farebbero passare la voglia di essere vegetariana) e questi costano pure parecchio meno che il San Daniele o il prosciutto Parma… certo il mercatino richiede un certo dispendio di tempo, perché c’è quasi sempre la fila… ma per me ne vale la pena, pian piano conosci i produttori e i “consumatori” e diventa anche un momento di scambio e chiacchiere. Sicuramente un tempo ecologico, per me, anche se non c’è sempre il tempo materiale di prenderselo! E poi supporti dei piccoli produttori locali, spesso giovani, un diverso tipo di agricoltura…
    OOps… o_0 commento lunghissimo… scusate, mi son fatta prendere! CIAO

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Grazie Roberta! Ma sai che mi riprometto sempre di andare al mercato che hai citato, di cui ho sentito parlare da Ester, e OGNI giovedì mi succede qualcosa? 😀
      DEVO, devo assolutamente andarci, grazie! La cassetta di frutta e verdura per me è davvero troppo cara: io al camioncino che passa sotto casa spendo circa 14eur comprando di tutto, e si tratta di cose bio e italiane. Altrimenti da Esselunga compro frutta e verdura bio e fino ad ora mi son trovata bene. Comunque in via fioravanti ci vado, promesso!!

  2. paola

    io faccio spesso la spesa online sia per l’oggettistica su diversi siti… soprattutto americani che alimentari su http://www.oris.it i prodotti sono buoni e consegnano in 24 ore…sarò pigra che non vado al supermercato ma tra lavoro e palestra non ho tanto tempo per la spesa…

  3. veronica

    ciao a tutte volevo chiedervi informazioni rispetto ad esselunga. stanno scadendo i punti in questi giorni, moa non voglio niente dal catalogo, qualcuno sa dirmi per pagare la spesa quanti punti equivalgono a soldi? tipo 100 punti 10 euro… grazie a tutte! 😀

  4. cristina

    io al supermercato ci vado volentieri perchè mi rilasso (se non ho fretta), vado alla coop. qui l’esselunga non c’è ma ci vanno delle mie zie e so che sono contente del rapporto qualità-prezzo (sono pignole quindi ci si può fidare). la spesa al lidl oppure on-line….non so…..si sentono tante cose in tv che non mi fido tanto….ciao. cristina

  5. Buongiorno!
    Lo so arriviamo a due anni di distanza, ma nell’approfondire l’argomento sulla spesa online mi sono imbattuta in questo post. Noi facciamo regolarmente la spesa all’Esselunga e ci troviamo bene. Al momento stiamo però cercando altre modalità per farla online sopratutto legate al biologico, ma i prezzi sono ancora alti…
    Comunque proprio ieri abbiamo scritto un primo post sull’argomento … se siete interessate venite a trovarci: http://genitorimeglioconinternet.blogspot.it/2013/02/spesa-online-per-non-dimenticare-nulla.html#more

  6. Ciao a tutti, seguo costantemente il commercio elettronico di generi alimentari e devo dire lo trovo davvero interessante, sono due anni che lavoro sul progetto Bussergroup un sito che raccoglie tutti i supermercati della città che vogliano vendere i prodotti online e vi dico che e piu difficile trovare un supermercato che voglia cambiare il suo antico modo di vendere che trovare clienti pronti ad acquistare, comunque dal 1 dicembre 2013 ci sarà anche a napoli http://www.ilmiosupermercatonline.it

  7. Ciao a tutti,
    Seguo il post di Vincenzo per presentare il mio progetto, da poco online che raggruppa tutte quelle attività che effettuano la consegna a domicilio (tranquillo Vincenzo, i nostri progetti sono molto diversi e possono non solo coesistere, ma aiutarsi a vicenda). L’idea è quella di dare la possibilità agli utenti della rete di far conoscere quelle attività che consegnano i prodotti a casa – che vendano o meno online: meno traffico, meno inquinamento, più tempo a disposizione. Funziona un po’ come le pagine gialle: sul sito è inoltre possibile ricercare associazioni senza scopo di lucro e gruppi d’acquisto solidale. E’ online da pochi giorni – l’iscrizione è gratuita (se avete un’associazione, approfittatene per guadagnare visibilità). Siamo anche su tutti i canali social… venite a trovarci! http://www.sceltaetica.it

  8. enzo

    Io stò cercando di aprire una rete di supermercati online a napoli sfruttando le attività gia attive sul territorio. In pratica prendo un supermercato e ci vado ad aprire un sito internet e-commerce con i suoi prodotti il mio guadagno sarà in base alle vendite effettuate, anche se devo dire l’idea e aprire una piattaforma proprio mia e vendere i prodotti ma non e semplice l’investimento e molto alto. cmq se questo post lo legge chi e proprietario di un supermercato e fosse interessaato ad entrare nella rete basta consultare il sito http://www.bussergroup.com

  9. A proposito di #spesaonline, ci siamo anche noi di Edea Bari. Ci approvvigioniamo da produttori locali che utilizzano esclusivamente materie prime locali, venite a trovarci sul nostro sito http://www.edea.bari.it, effettuiamo consegne su tutto il territorio nazionale.

  10. la spesa online è un servizio davvero utile per molte persone se si pensa a chi ha disabilità o per altri motivi (logistici o di tempo) non riesce a fare tutto in autonomia o a fare la spesa “che vuole”.
    Per esempio chi abita in condomini senza ascensore e deve portare le casse d’acqua o cose del genere.
    Questi ultimi hanno si sta espandendo e l’interesse su questo tipo di servizio sta aumentando, basti pensare ad amazon che ha deciso di investire in questo settore.
    Noi ci permettiamo di segnalare il servizio di Spesa Online dei Supermercati Conigliaro a Palermo che offre consegne anche nell’arco di poche ore,

  11. Buongiorno, stavo cercando un forum per segnalare la mia esperienza di spesa online e ho trovato questo…ormai compro tutto online e, da oltre un anno, faccio online anche la spesa di generi alimentari. Ultimamente ho usato spesso il sito di e-coop (vivo a Roma) ma sono rimasta delusa più volte dalla mancanza di attenzione ai prodotti freschi. Tutti i generi freschi da me richiesti (uova, latte, formaggio, yogurt) sono sempre in scadenza e, a volte, mi sono stati consegnati prodotti scaduti! Ho segnalato il disservizio al customercare e mi hanno detto che dipende dal personale che prende la merce dagli scaffali…forse è ora di istruirlo bene, no?! Visto che il servizio non migliora dopo tanto tempo e altre mie amiche si sono lamentate della stessa cosa…senza parole!

    • Mamma Felice (Mappano) - Ariete
      Mamma Felice
      immagine livello
      Guru
      Mamma di Dafne (9 anni)

      Questo servizio non l’ho mai provato, perché non c’era nella mia città. Ho sempre comprato da Esselunga online, a Bologna, e mi sono trovata benissimo: prodotti sempre buoni (anche la frutta e verdura) e nessuna scadenza ravvicinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se ti registri gratis a Mammafelice puoi inserire foto nei commenti, inserire gli annunci di nascita, le date di compleanno, partecipare alla chat delle mamme e al forum.